A2 – Crema alza la voce e s’impone contro il Fanola

Il 2020 va in archivio con una sconfitta per il Fanola, che al cospetto della corazzata Parking Graf Crema deve alzare bandiera bianca

di La Redazione

Fanola San Martino – Parking Graf Crema 39-68

LUPE SAN MARTINO: Guarise 6, Fontana, Beraldo, Peserico 2, Amabiglia 6, Mini 4, Nezaj 2, Arado 2, Varaldi, Antonello, Rosignoli 5, Pini 12. All. Di Chiara.
BASKET TEAM CREMA: Melchiori 15, Nori 10, Gatti 7, Zagni 6, Capoferri 4, Radaelli, Caccialanza 12, Cerri, Parmesani 2, Rizzi 7, Pappalardo 4, Guerrini 1. All. Stibiel.
ARBITRI: Coraggio di Sora (FR) e Servillo di Perugia.
PARZIALI: 8-22, 12-36, 29-55.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 13/45, Crema 20/36. Tiri da tre: San Martino 4/20, Crema 7/23. Tiri liberi: San Martino 1/4, Crema 7/10.

Il 2020 va in archivio con una sconfitta per il Fanola, che al cospetto della corazzata Parking Graf Crema deve alzare bandiera bianca. Dura poco l’equilibrio al PalaLupe, le ospiti fanno valere la propria forza già dal primo quarto e vanno a conquistare un successo netto, importante anche nell’ottica della corsa alla qualificazione in Coppa Italia.

Alla tripla di Melchiori che apre l’incontro, le giallonere – che ritrovano Beraldo dopo tre partite – provano a rispondere con Guarise e Arado (4-5). Ma il primo allungo lombardo è in arrivo: Caccialanza al 6′ firma il 4-11. San Martino soffre l’alto numero di palle perse (9 solo nel primo quarto), e scivola a -14 già al termine della prima frazione, che si chiude con la tripla di Caccialanza dell’8-22.

Al rientro il Fanola riparte con 4 punti della neo entrata Mini, che resteranno tuttavia gli unici realizzati dalla formazione di casa in un secondo quarto complicato, per le giallonere. Crema scappa via, trovando nel finale di tempo le triple di Gatti e Rizzi, che fissano il risultato sul 12-36 dell’intervallo.

E così come aveva concluso, la Parking Graf riparte anche nel terzo quarto, trovando subito due bombe che portano il parziale sul 18-0, e il vantaggio sul +30 (12-42). Arriva però a questo punto una reazione d’orgoglio del Fanola, con un 10-0 griffato da due triple di Amabiglia. Dall’altra parte, in ogni caso, Melchiori e compagne continuano a sparare da fuori con grande efficacia, e la partita rimane saldamente nelle mani biancoblù.

L’ultimo quarto è gestito in maniera autorevole da Crema, anche se il Fanola non smette di lottare e chiuderà il parziale del secondo tempo con un complessivo 27-32. Ora il campionato va in pausa per le festività natalizie: un break che per il giovanissimo gruppo di coach Di Chiara sarà utile a ricaricare le batterie, in vista di un girone di ritorno tutto da giocare.

Ufficio Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy