A2 – Crema, il presidente Manclossi introduce il big match contro Alpo

Le parole del presidente di Crema.

di La Redazione

Scherzi del destino? A distanza della bellissima finale di Coppa svoltasi a Moncalieri tornano ad incrociarsi Basket Team Crema e Alpo, protagoniste assolute delle kermesse piemontese che per il terzo anno consecutivo ha consegnato la coccarda tricolore al team Cremasco. Ad inaugurare il nuovo campionato si parte dunque con un match di “cartello” senza alcun dubbio di smentita tra due formazioni che ha detta di tutti si presentano al via con i favori dei pronostici in chiave promozione. Al Presidente Paolo Manclossi passiamo la parola intanto chiedendo come è stata vissuto l’ultimo trionfo: “Abbiamo festeggiato A certe soddisfazioni non si fa l’abitudine di certo. Direi che abbiamo rivissuto a Moncalieri la solita atmosfera, certamente magica soprattutto nell’epilogo, già sperimentata ad Alessandria e a Campobasso. La prima Coppa ce la siamo aggiudicata a sorpresa per tutti. Confermarsi l’anno successivo non era facile ma con merito ci siamo riusciti. Poi abbiamo completato il “triplete” partendo con i favori del pronostico e per questo ritengo ancor più significativo. Non potevamo partire meglio ma mi preme sottolineare che tutta la manifestazione, per merito di tutte le squadre e dell’organizzazione è stato un bello spot per il nostro movimento. Belle partite, pubblico partecipe a fare da degno contorno”. Certamente si può dire che il messaggio arrivato per quanto riguarda organizzativo e gestionale della situazione sia stato positivo: “Certamente anche se ritengo che si debba tenere i piedi ben piantati a terra rispettando i protocolli e le linee guida che ci sono state dettate. Il tutto non è agevole, problemi e imprevisti non mancheranno ma provare a ripartire, e per il momento lo si è fatto, credo che sia stata la scelta migliore”. Ma torniamo al presente perché da subito viene richiesta una conferma: “Siamo abituati da anni a dover affrontare un esordio tosto ma va bene così. Non la vedo come una rivincita perché il campionato è un’altra cosa e si gioca per due punti in prospettiva, naturalmente importanti per entrambe le squadre ma non dimentichiamoci che stiamo parlando della prima partita”. Un classico ormai tra le due squadre: “E’ vero. Le due squadre nelle ultime stagioni sono state protagoniste assolute e credo che la gara di domenica scorsa, pur se inserita in un contesto diverso rispetto ad un campionato, possono confermare il valore dei due team che credo siano destinati a giocare per il massimo risultato. Guardando ai risultati recenti da parte nostra ci sono tre Coppe Italia, una finale promozione e una partecipazione costante alle fasi finali play off ma anche dall’altra parte non si scherza: Due le finali promozione disputate e perse in maniera rocambolesca negli ultimi campionati giocati regolarmente e non ci dimentichiamo uno delle quali, conquistata proprio a nostre spese. Tra di noi c’è grande stima e rispetto; le nostre sfide sempre combattute con dischi rossi alternati. La sida recente un discorso a parte. La prossima s’inserisce in quelle ormai da tradizione di campionato”. Per domenica è tutto pronto: “Sicuramente in campo ci sarà battaglia sportiva con motivazioni a mille da entrambe le parti. Purtroppo le restrizioni sono tali che non potremo avere il palazzetto pieno come sempre state quando le due squadre si sono affrontate. Ma dagli spalti non mancherà l’incitamento da parte dei “fortunati” che potranno essere presenti”. Nel rispetto delle limitazioni imposte dalle normative la presenza degli spettatori sarà pari al 25% della capienza prevista con diretta sui canali face book delle due Società.

Uff.Stampa Basket Team Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy