A2 – Crema, tutto pronto per la Final Eight di Coppa Italia

Saranno ancora i marchi nostrani della Parking Graf e della Trony di Bagnolo Cremasco ad accompagnare il Basket Team Crema nella stagione sportiva 2020/2021.

di La Redazione

Saranno ancora i marchi nostrani della Parking Graf e della Trony di Bagnolo Cremasco ad accompagnare il Basket Team Crema nella stagione sportiva 2020/2021. Con loro un’importante novità rappresentata dal Gruppo Comoli Ferrari che andrà a completare con i propri segni distintivi le nuove divise ufficiali ideate e realizzate da Spalding, nuovo Sponsor Tecnico Ufficiale del team cremasco. Oltre ai citati Main Sponsor, ve ne saranno tuttavia altri a campeggiare in bella mostra sulle maglie pre-gara che indosseranno le giocatrici nella fase di riscaldamento prima delle partite di coppa e campionato. In questo senso, al fianco degli storici sostenitori che hanno rinnovato la propria vicinanza alla squadra, vi sono stati graditissimi nuovi ingressi che, in un momento così difficile in cui la ripartenza ha costituito una vera impresa per tutti, hanno rappresentato una nuova iniezione di fiducia, nonché un sostegno indispensabile per poter affrontare una stagione che si preannuncia più complicata che mai sotto ogni punto di vista. Un segnale ancor più importante soprattutto se abbinato a una realtà ambiziosa e vincente come quella rappresentata in questi anni dal Basket Team Crema ed in grado di offrire una grande visibilità ai propri partner. “In questi anni, aver avuto al nostro fianco numerosi marchi di realtà economiche importanti del nostro territorio è stato motivo di grande soddisfazione e orgoglio. Purtroppo non sempre è stato possibile averne la continuità, ma dobbiamo essere grati a chi per un certo periodo ci è stato vicino aiutandoci a crescere e ancor di più a chi da anni continua a farlo.

Dovremo però continuare a ricercare altre realtà che possano dare sostegno ad un programma che ha tutte le carte in regola per puntare a fare un ulteriore salto”. Queste le parole del presidente Paolo Manclossi. “Ripartire non è stato facile, anzi ad un certo punto direi quasi proibitivo, ma il concretizzarsi di alcune opportunità interessanti ci ha permesso di dare continuità al nostro progetto, riconfermare i punti fermi della nostra squadra e rinforzandola ulteriormente. Da questo punto di vista non posso nascondere che l’arrivo di Marco Mezzadra è risultato sicuramente determinante, anche se non sarebbe da solo stato sufficiente senza non avessimo potuto continuare a contare ancora sullo “zoccolo duro” rappresentato da una dirigenza che non cambierei con nessuna altra”. Senza dubbio un buon punto di partenza dunque per le ambizioni di una Società che non può certamente nascondere i propri obbiettivi. “Assolutamente. Siamo partiti con la consapevolezza dei nostri mezzi e di quelle che possono essere le potenzialità della squadra che in questo periodo si è preparata al meglio per affrontare la stagione”. Si comincia con il botto visto che il primo appuntamento non è certamente poca cosa visto che stiamo parlando delle “Final Eight di Coppa Italia. “Intanto dobbiamo ringraziare la Lega Basket e soprattutto il lavoro svolto dagli amici di Moncalieri che hanno fortemente voluto che l’appuntamento sospeso a suo tempo si sia potuto concretizzare. Credo che questo sia il modo migliore per riprendere la stagione tracciando un ponte ideale su quella che è stata una stagione tribulata e un’altra che riparte pur tra non poche difficoltà organizzative, ma con tanta voglia di ripresa da parte di tutti, giocatrici, staff tecnici, società e i tifosi di tutte le squadre che pur se costretti ad essere limitati nel numero non mancheranno di sostenere le loro ragazze”. Arrivate all’appuntamento come “bis” detentori e forse anche con i favori dei pronostici: “Lasciamo perdere i pronostici che in queste manifestazioni valgono poco o nulla. Sappiamo bene cosa ci attende e che tutte le squadre partiranno con le medesime ambizioni. Per quanto ci riguarda credo che siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida e come sempre successo anche in passato con l’orgoglio, comunque vada a finire, di essere in campo, senza nulla togliere a chi non c’è, con quanto di meglio il movimento di A2 possa mettere in campo”.

Uff.Stampa Basket Team Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy