A2 – Fassi Albino conquista una facile vittoria contro Pordenone

Fassi Edelweiss Albino – G&G International Pordenone 64 – 39

di La Redazione

Fassi Edelweiss Albino – G&G International Pordenone 64 – 39 (16-5, 32-19, 49-31, 64-39)

 
FASSI EDELWEISS ALBINO: Gionchilie NE, Birolini, Silva 8 (3/7, 0/4), Panseri 2 (1/6 da 2), Bonvecchio* 13 (2/8, 3/4), Devicenzi* 8 (4/10 da 2), Lussana* 10 (4/6, 0/2), Joseph* 13 (6/9, 0/2), Patelli 2 (1/3, 0/1), Valente* 4 (2/7 da 2), Marulli NE, Pintossi 4 (2/2 da 2)
Allenatore: Stibiel G.
Tiri da 2: 25/60 – Tiri da 3: 3/14 – Tiri Liberi: 5/11 – Rimbalzi: 49 13+36 (Panseri 9) – Assist: 12 (Lussana 4) – Palle Recuperate: 14 (Silva 4) – Palle Perse: 13 (Squadra 2)

 
G&G INTERNATIONAL PORDENONE: Maniero* 2 (1/4, 0/3), Leonardi, Crovato* 3 (0/3, 1/4), Del Ben, Smorto* 6 (3/7, 0/3), Gregori 10 (2/5, 2/5), Madera* 12 (2/7, 1/5), Stangherlin*, Boccardo 4 (1/4, 0/1), Meldere 2 (1/4, 0/1)
Allenatore: Bonivento S.
Tiri da 2: 10/37 – Tiri da 3: 4/25 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 51 14+37 (Madera 15) – Assist: 4 (Crovato 1) – Palle Recuperate: 6 (Crovato 3) – Palle Perse: 22 (Madera 5)
Arbitri: Falcetto R., Giovannetti G.

Con un punteggio perentorio il Fassi Edelweiss Albino vince lo scontro diretto casalingo ai danni della giovane Sistema Pordenone mostrando nuovamente la faccia giusta in entrambe le metà campo, dando lustro alla prestazione della capitana Chiara Lussana e convincendo anche con le seconde linee in uscita dalla panchina!

Prende il comando sin dalla palla a due e lo mantiene per tutti e 40 i minuti di gioco il Fassi Edelweiss Albino che nello scontro diretto in chiave salvezza si porta su un importante 2-0 contro Sistema Rosa Pordenone, spuntato per l’occasione causa assenza forzata di Togliani e Zecchin, ritrovando quel feeling col parquet di cui si era vista solo l’ombra in quel di Bolzano.

La faccia odierna delle biancorosse è rappresentata in modo egregio dalla propria capitana Chiara Lussana autrice di un match a tutto tondo (peccato per i tiri liberi!) sia in cabina di regia che nell’interpretazione della fase difensiva, una prestazione matura in una serata davvero importante per le seriane che certifica se mai ce ne fosse bisogno il ruolo ormai fondamentale della play-guardia classe 1996 nel roster di coach Giuliano Stibiel. Grande merito per l’apporto decisivo già nei primi 20 minuti delle cosiddette seconde linee tra cui spiccano una Federica Patelli (guardia classe 1999) a dir poco chirurgica e Lisa Pintossi (ala classe 2000) che dimostra ogni volta di più la convinzione nei propri mezzi tecnico-fisici, senza dimenticare un’Alessia Panseri inserita a pieno nelle rotazioni nello spot di ala piccola dove può sprigionare tutta l’energia in entrambi i lati del campo!

Pordenone fatica a trovare rimedio alla marcatura “particolare” riservata alla talentuosa classe 2000 Sara Madera, un pò sola nella fase offensiva friulana, ma tiene in piedi la gara col talento di tante delle sue giovani che si propongono a turno in modo positivo, le Stelle Alpine sono molto attente a non cascare nelle trappole difensive proposte da coach Da Preda ed il tiro insistito dalla medio-lunga distanza è soltanto un brutto ricordo. Il condottiero triestino nel suo “derby” personale (il prossimo a Udine sarà ben più sentito!) ha potuto risparmiare ancora Selene Marulli che a questo punto sarà un bel jolly da giocare nella trasferta friulana tra due settimane, contando nuovamente sui “numeri” garantiti della coppia Silva-Joseph e su un altro duetto che si sposa in modo efficace nel complemento quasi perfetto tra Ilaria Bonvecchio, bomber di razza, e Simona “Icewoman” Devicenzi!

Agguantato il 10° posto in coabitazione col Basket San Salvatore Selargius, le Fassi girls godranno di un turno di riposo in virtù delle Final Eight di Coppa Italia in programma il prossimo weekend potendo preparare al meglio quello che sarà poi il rush finale dell’ultimo terzo di stagione (10 gare al termine della regular season) alla caccia di una salvezza diretta più che possibile!

Uff.Stampa Fassi Albino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy