A2 Femminile Girone Sud 2018-19: il ranking di basketinside.com

A2 Femminile Girone Sud 2018-19: il ranking di basketinside.com

Il punto sul prossimo torneo di A2 Femminile girone Sud.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Trentadue squadre, divise in due gironi da 16. L’ A2 femminile è pronta al suo debutto con una formula per l’ennesima volta modificata. Partiamo dalle retrocessioni: due dirette per ogni girone mentre le quattro squadre classificate dal terzultimo al sestultimo posto per ciascun girone accederanno ai playout e si affronteranno come segue: 14 Nord vs 11 Sud, 13 Nord vs 12 Sud da cui uscirà una formazione retrocessa e 14 Sud vs 11 Nord, 13 Sud vs 12 Nord dall’altra parte del tabellone da cui uscirà un’altra formazione retrocessa. Gli incontri si disputeranno al meglio delle tre gare con la seguente cadenza: la squadra che giocherà gara 1 ed eventuale gara 3 in casa sarà la migliore classifica della Regular Season. In caso di stessa posizione in classifica la squadra che giocherà gara 1 ed eventuale gara 3 in casa sarà quella con maggior quoziente vittorie e in caso di ulteriore parità quella con maggiore quoziente canestri della Regular Season. Per quanto riguarda i piani alti, sparisce la promozione diretta. Le squadre classificate dal 1° al 8° posto di ciascun girone alla fine della Regular Season accederanno ai Playoff.  Le squadre si affronteranno in gare di andata e ritorno per ogni fase della Qualificazione Spareggio con gara in casa della squadra miglior classificata nella Regular Season al ritorno. Ammesso il pareggio nella sfida d’andata.  Le vincenti dei due tabelloni saranno promosse in A1. Le perdenti della finale faranno un ulteriore spareggio in campo neutro per decretare chi sarà la sfidante della perdente dei playout di A1 con sfida secca in in casa della squadra di serie A2F.  Premessa doverosa: il girone Sud mai come questa stagione si presenta indubbiamente con uno spessore qualitativo nettamente migliore del Nord. Resta quindi difficile dare giudizi totalmente corretti in quanto si segnalano almeno 6 squadre di primissima fascia, così come 4-5 in coda tutte sullo stesso piano. Di seguito l’analisi firmata basketinside.com

Magnolia Campobasso

Contasse solo il quintetto, difficilmente ci sarebbe storia. Talento, potenza, qualità, imprevedibilità e chi più ne ha più ne metta. Campobasso dopo un anno di apprendimento in A2 in cui ha più deluso che convinto nonostante le elevate potenzialità, è chiamata a non sbagliare. Per farlo ha puntellato al meglio il roster, affiancando al talento di Ciavarella e la sfrontatezza della capitana Roberta Di Gregorio tre pezzi da novanta come Rachele Porcu, Emilia Bove e soprattutto Laura Zelnyte. Dalla panchina usciranno gente come Marangoni, Smorto e Reani, che in più della metà delle squadre del girone avrebbero come minimo venti minuti di media. Un bel arsenale a cui aggiungere il sempre caldo pubblico del PalaVazzieri. Basterà per volare in A1 tra otto mesi?

Quintetto: Porcu, Di Gregorio, Ciavarella, Bove, Zelnyte
Coach: Domenico Sabatelli
Valutazione Basketinside.com: 5/5

Matteiplast Bologna

La forza di un gruppo come non esiste altrove in Italia. Basta seguire un po’ i social per capire quanto la vera arma della Matteiplast sia prima all’esterno che all’interno del campo. Una squadra che è ormai un orologio svizzero, a cui ogni anno viene applicata la manutenzione necessaria. Dovevano partire in 3-4, son rimaste tutte. Da D’Alie, idola mondiale del 3×3 in cui indossando la divisa della nazionale italiana ha portato a casa la medaglia d’oro e che incredibilmente continua ad esser considerata una straniera, passando a Tassinari, leader, anima e cuore della compagine felsinea, così come coach Giroldi che dopo un lungo tira e molla, sarà ancora il timoniere del roster bolognese. Il colpo di mercato non arriva dall’esterno e porta il nome di Alessandra Tava, da anni tra le giocatrici più forti dell’intero campionato e pronta a tornare sul parquet di gioco dopo un brutto infortunio. La solidità di Meroni completa un quintetto che probabilmente riuscirebbe a lottare anche con qualche compagine di A1. Panchina lunghissima, in cui in un paio di mesi sarà parte integrante anche Rosier. Aggiungeteci il fortino del Cierrebi, come non potremmo considerare tutto questo insieme in prima fila sulla griglia di partenza?

Quintetto: D’Alie, Nannucci, Tassinari, Tava, Meroni
Coach: Giancarlo Giroldi
Valutazione Basketinside.com: 5/5

Infinity Bio Faenza

Svanito l’effetto sorpresa, Faenza è obbligata a riconfermarsi tra le protagoniste del girone. Mercato importante, in cui l’arrivo di Preskienyte sotto canestro rende l’Infinity Bio una corazzata a tutti gli effetti. Mancava inoltre una giocatrice stabile da doppia cifra, detto e fatto. E’ stata infatti presa Lucrezia Zanetti, una delle note più positive lo scorso anno a Savona e che si candida a essere sesta giocatrice di lusso in un quintetto in cui la solidità di Schwienbacher, la concretezza di Morsiani e il talento di Franceschelli non possono passare inosservati. A Simona Ballardini, leader, guida e pilastro di questa squadra, il compito di rendere il campo fonte di verità di quanto scritto qui sopra.

Quintetto: Schwienbacher, Franceschelli, Ballardini, Morsiani, Preskienyte
Coach: Simona Ballardini
Valutazione Basketinside.com: 4.5/5

Andros Palermo

Ancora indigesta la finale persa contro Faenza, coach Santino Coppa ha deciso di puntellare una macchina già ai limiti della perfezione. L’addio di Preskienyte è stato rimpiazzato dalla lunga (in tutti i sensi!) Vandenberg, un armadio australiano di ben 196 cm che la rendono al pari di Juric la più alta del girone. La differenza dovrà farla invece Rosa Cupido, che dopo anni in A1 torna nella seconda categoria per dare esperienza e fosforo in un ruolo in cui lo scorso anno si son evidenziate le maggiori difficoltà. Russo, finalmente, tornerà ad agire nel suo ruolo di guardia sgravandosi così dal ruolo di regista, per una giocatrice che vede il canestro in maniera notevole. Miccio sarà ancora una volta la leader, con Verona che sarà la giocatrice invisibile, ma essenziale, a cui sarà chiesto di fare il “lavoro sporco”. Manzotti, Cutrupi e Novati i tre elementi di spicco in grado di far rifiatare le titolari, in mezzo a diverse giovani a completare il tutto.

Quintetto: Cupido, Russo, Miccio,Verona, Vandenberg
Coach: Santino Coppa
Valutazione Basketinside.com: 4.5/5

RR Retail Galli S. Giovanni Valdarno

Sostituire la top scorer del girone Iannucci era impresa ardua, ma così non è stato per la dirigenza toscana. Dal mercato è arrivata un’altra autentica macchina da canestri come Macarena Rosset: l’argentina ha talento, maggior difesa ed è reduce da una stagione in cui ha messo in luce le proprie qualità anche con la nazionale. Innocenti in regia è sinonimo di punti e alta qualità di gioco, mentre Lazzaro e Dettori sono due elementi che ben si sposano in una squadra organizzata. Passato in sordina è invece l’innesto di Lucia Di Costanzo, una che lo scorso anno nelle difficoltà di Campobasso è riuscita ad avere medie notevoli uscendo dalla panchina. Da verificare Missanelli, arma più preziosa in uscita dalla panchina. Dopo un anno da protagonista a Forlì, ora deve necessariamente dimostrare di poter incidere anche a un livello più alto. Manca qualcosa a livello di lunghe per arrivare in fondo.

Quintetto: Innocenti, Lazzaro, Rosset, Dettori, Di Costanzo
Coach: William Orlando
Valutazione Basketinside.com: 4/5

Carispezia Cestistica Spezzina

La compagine spezzina si candida ad un’altra stagione di vertice. Quintetto che per 3/5 è lo stesso che ha ben figuarato lo scorso anno, con la tiratrice Templari, la mastina difensiva Linguaglossa e la factotum Cadoni, arma letale sui due lati del campo. Cambia invece l’asse play-pivot: torna in Italia Packovski dopo averla già vista due stagione fa ad Albino. Passatrice, più che realizzatrice, con Templari forma un asse play-guardia tra i migliori. Sotto canestro dentro Sarni, alla quale sarà chiesto di far dimenticare la partente Da Silva. Incognita la panchina, dove mancano ricambi adeguati per alzare l’asticella.

Quintetto: Packovski, Templari, Linguaglossa, Cadoni, Sarni
Coach: Marco Corsolini
Valutazione Basketinside.com: 3.5/5

CUS Cagliari

Una salvezza ottenuta sul filo di lana lo scorso anno. Obiettivo differente è invece quello relativo alla prossima stagione. Lo dicono i nomi. Lo hanno ripetuto i vertici della società sarda, che pur limitandosi “a una salvezza tranquilla con vista playoff”, sono ben consapevoli del potenziale a disposizione. Confermata la sola Caldaro dello starting 5, aggiunta Lussana, gli altri tre nomi sono tutti di rilievo: Favento è il collante ideale che vorrebbe ogni coach, Kotnis è reduce da un’esperienza europea in EuroCup, mentre in regia è arrivata il genio e la sregolatezza di Erika Striulli, un crack per la categoria e costantantemente alla continua ricerca di sfide impossibili. Le premesse sono eccezionali, basteranno?

Quintetto: Striulli, Lussana, Favento, Caldaro, Kotnis
Coach:  Federico Xaxa
Valutazione Basketinside.com: 3/5

Fe.Ba Civitanova Marche

La partenza di coach Matassini e di un pilastro del quintetto come Mataloni leva certezze alla squadra marchigiana, destinata comunque a lottare per un posto nei playoff. Accanto alla sempre concreta regia di Perini, ecco Ada De Pasquale che dopo anni da comprimaria finalmente avrà un ruolo da protagonista per dimostrare di essere una giocatrice da categoria. Da Valdarno è invece arrivata Ortolani, ma il vero colpo di mercato porta il nome della talentuosa britannica Christina Gaskin. Viene descritta come un’ottima stoppatrice sul fronte difensivo mentre in attacco può giocare indistintamente dentro e fuori dall’area con la stessa efficienza. Una giocatrice che dunque permetterà al neo coach Scalabroni varianti intriganti. Occhio anche al personaggio: tra tante atlete che arrivando dall’estero si trovano a dover affrontare un avventura nuova con tutti i limiti possibili, Gaskin è invece particolarmente attiva sul web tanto da avere un blog personale che aggiorna settimanalmente con racconti davvero interessanti. Chiamata alla conferma invece Bocola, classe 2000, tra i prospetti più in luce nell’ultima stagione.

Quintetto: Perini, De Pasquale, Ortolani, Bocola, Gaskin
Coach: Nicola Scalabroni
Valutazione Basketinside.com: 3/5

Cestistica Savonese

Una preseason di cui si sa ben poco, ma sulla carta è una squadra degna di nota. La perdita di Aleo in regia è sicuramente la nota più dolente, compensato però dall’innesto di Alesiani chiamata a dimostrare di essere la giocatrice ammirata con il Cus Cagliari e non la regista con diversi alti e bassi di Campobasso. Quintetto che presenterà altre due giocatrici a caccia di riscatto come Eduardo (tagliata lo scorso anno da Marghera a pochi giorni dal debutto) e Vitari, che ha tutte le carte per essere una lunga importante. Occhi puntati su Elisabetta Penz, la guardia nativa di Torino dopo un inizio difficoltoso è cresciuta nella seconda parte di stagione chiudendo stabilmente in doppia cifra. Occasione grossa anche per la pivot Guilavogui, che dopo un anno alle spalle di Skiadopoulou avrà un minutaggio importante. Panchina con diverse pedine, in grado di fornire molte soluzioni tattiche a coach Pollari. Salvezza sicuramente alla portata ma nomi alla mano, è lecito aspettarsi qualcosa di più.

Quintetto: Alesiani, Penz, Eduardo, Vitari, Guilavogui
Coach: Vito Pollari
Valutazione Basketinside.com: 2.5/5

Pall.Femm. Umbertide

Squadra che sulla carta molto equilibrata e ben costruita. Salvezza tranquilla l’obiettivo che pare più abbordabile nel futuro prossimo di Umbertide. Mercato intelligente quello operato dalla formazione di Contu, con l’inserimento di due giocatrici importanti quali Pompei e Prosperi decisive nella salvezza sul campo del San Raffaele. Cvitkovic porta esperienza al gruppo ed è reduce da un buon campionato in Ungheria. Panchina rivoluzionata e tutta da scoprire. Al momento difficile collocarle più in alto, non per demeriti quanto per il diverso potenziale al via con le altre corazzate.

Quintetto: Pompei, Giudice, Prosperi, Paolocci, Cvitkovic
Coach: Alessandro Contu
Valutazione Basketinside.com: 2.5/5

San Salvatore Selargius

Anno del riscatto per la compagine di coach Fabrizio Staico. Dopo la salvezza arrivata tramite i playout lo scorso campionato, si riparte dallo zoccolo duro Arioli-Lussu, certezze per la categoria. Sotto canestro l’esperienza del duo Manfrè-Brunetti, veterane che portano centimetri e affidabilità. Cambio anche per quanto riguarda la straniera con la croata Cicic reduce da una buona annata con Scafati e che ben ha impressionato coach Staico in preseason. Panchina un po’ povera, col solito nutrito gruppo di giovani.

Quintetto: Arioli, Lussu, Cicic, Brunetti, Manfrè
Coach: Fabrizio Staico
Valutazione Basketinside.com: 2.5/5

Integris Elite Roma

Voto sulla quale incide l’infortunio occorso a Moretti recentemente. Le sue condizioni sono al momento da valutare e i tempi di recupero da quanto risaputo non sembrano brevi. Elite che perde così il primo terminale offensivo e rischia di ritrovarsi invischiata nella lotta salvezza. Dovesse tornare in tempi brevi, l’asticella si alzerebbe. Da valutare anche le condizioni di Masic, al rientro dopo il lungo stop con Selargius. Ad oggi squadra destinata a lottare per salvarsi.

Quintetto: Grattarola, Moretti, Masic, Chrysanthidou, Di Stazio
Coach: Massimo Prosperi
Valutazione Basketinside.com: 1.5/5

Cestistica Azzurra Orvieto

Rivoluzione totale o quasi in casa Orvieto. Perse tutte le senior, si riparte da coach Dragonetto e una schiera di giovani. Due i nomi che destano maggior interesse: il primo è quello di De Cassan, che sarà molto probabilmente la punta della squadra, il secondo quello di Laura Meroni chiamata ad avere maggiori responsabilità dopo l’esperienza a Costa Masnaga, società dove è cresciuta.  Un precampionato di alti e bassi, a conferma delle difficoltà che la Cestistica Azzurrà dovrà superare nell’arco della stagione.

Quintetto: Coffau, Meroni, De Cassan, Ceccanti, Yancheva
Coach: Francesco Dragonetto
Valutazione Basketinside.com: 1/5

Tigers Rosa Basket Libertas Forli

L’impresa storica dello scorso anno è ormai alle spalle. Sparito il marchio Tigers, la perdita più dolorosa rappresenta la partenza di Lucia Missanelli, vera bocca da fuoco lo scorso anno. Squadra giovanissima, la maggior parte under 20, le speranze vengon tutte risposte nella croata Juric, pivot classe 2001, i cui centimetri (ben 196) restano l’arma principale sul fronte offensivo.

Quintetto: Gramaccioni, Zavalloni, Martines, Boni, Juric
Coach:  Ballestrieri-Bagnoli
Valutazione Basketinside.com: 1/5

Gruppo Stanchi Athena Roma

Gruppo made in Italy per coach Francesco Goccia, chiamato all’arduo compito di salvare la compagine romana. Forte del binomio con il Gruppo Stanchi, il futuro appare roseo qualora si riuscirà a salvare la categoria. Il presente invece parla di un gruppo reduce dalla serie B, ripescato all’ultimo istante. Gelfusa sotto canestro porta centimetri e punti mentre l’altro innesto di qualità è quello di Elena Russo. Menzione particolare per l’aggiunta di Valentina Vignali nel roster, mediaticamente un colpo che ha fatto parlare. Da valutare invece l’impatto che potrà dare sul campo.

Quintetto: Volponi, Grimaldi, Bernardini, Cirotti, Gelfusa
Coach: Francesco Goccia
Valutazione Basketinside.com: 1/5

Orza Rent Nico Pistoia

Squadra destinata a soffrire la compagine toscana. La neopromossa punterà molto sul talento di Giglio Tos e Serena Bona, ma le ombre della preseason sono evidenti. Una sola amichevole contro Empoli che lascia il tempo che trova, con l’inserimento sotto canestro di Tomasovic. La nativa bosniaca è reduce dalla rottura del crociato subita lo scorso Marzo con il Cus Cagliari e le sue condizioni al suo rientro, saranno tutte da valutare. Al momento è quella che ci convince meno.

Quintetto: Giglio Tos, Luciani, Sorrentino, Bona, Tomasovic
Coach: Stefano Tommei
Valutazione Basketinside.com: 1/5

POWER RANKING BASKETINSIDE.COM

1 Magnolia Campobasso
2 Matteiplast Bologna
3 Faenza Basket Project Girls
4 Andros Palermo
5 RR Retail Galli S. Giovanni Valdarno
6 Carispezia Cestistica Spezzina
7 Cus Cagliari
8 FE.BA Civitanova Marche
9 Cestistica Savonese
10 Pall. Femm. Umbertide
11 San Salvatore Selargius
12 Integris Elite Roma
13 Cestistica Azzurra Orvieto
14 Tigers Rosa Basket Libertas Forli
15 Gruppo Stanchi Athena Roma
16 Orza Rent Nico Pistoia

LEGGI IL RANKING DEL GIRONE A2 NORD

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy