A2 Femminile – La preview della diciottesima giornata

A2 Femminile – La preview della diciottesima giornata

La presentazione della diciottesima giornata di A2 Femminile.

di La Redazione

GIRONE NORD

La diciottesima giornata di Serie A2, divisa tra sabato e domenica, con diverse sfide che potrebbero ridisegnare la classifica specie in zona Playoff.

Apre il turno la partita del PalaGiordani tra Sanga Milano e Sarcedo. La formazione di coach Pinotti, dopo un avvio difficoltoso, ha risalito la china in questo campionato ed è ora da sola al settimo posto in classifica dopo sette vittorie negli ultimi nove turni. Per Sarcedo rendimento inverso: buon inizio, poi una leggera flessione culminata nell’attuale serie di quattro sconfitte consecutive.

Tra i quattro match del sabato sera, quello tra Carugate e Udine è forse il più interessante: da valutare come Carugate, nelle ultime settimane caratterizzata da indisponibilità e infortuni, potrà contenere una formazione friulana reduce da uno stop netto a Milano, ma consapevole di aver ritrovato la temibile straniera Vente. Esordio in casa lombarda per Frustaci, classe 2001 prelevata da Costa Masnaga.

Una formazione che ha ritrovato smalto e potrebbe azzardare l’assalto alla zona Playoff è senza dubbio Mantova, che ospita Moncalieri in una partita interna complessa ma tutta da vivere. La squadra lombarda è in un buon momento di forma, si trova a soli due punti dalla zona Playoff, e può decisamente insidiare la capolista.

Allo stesso modo, non facile pronosticare il match tra Bolzano e Marghera: se classifica alla mano la sfida non pare certo la sfida più equilibrata del torneo, è anche vero che le venete vengono da due belle vittorie, l’ultima contro una formazione da Playoff (Castelnuovo Scrivia), riuscendo in entrambe le partite a sopperire all’assenza della straniera Villaruel con ottime prestazioni importanti di cestiste come Camporeale e Grattini.

Castelnuovo, reduce dal brutto ko di Marghera e ancora con qualche patema per le condizioni delle infortunate in infermeria, gioca contro Ponzano: da valutare se le venete, prive di Zecchin, concederanno l’esordio ad Azzellini, solo a referto ma non schierata nel match vinto contro Vicenza.

La formazione di Rebellato, ora ultima da sola in classifica, alle prese col derby veneto contro Alpo: dal canto suo, la squadra di Soave ha ritrovato fiducia con la vittoria nel confronto diretto con Crema e si presenta al PalaGoldoni per continuare la sua caccia al secondo posto, ancora in tasca alle cremasche per differenza canestri.

Le biancoazzurre giocano in casa contro Albino, un derby lombardo che all’andata fece soffrire non poco la compagine di Stibiel, vittoriosa soltanto per 52-54 nel finale di gara sul campo di Torre Boldone.

GIRONE SUD

Campobasso e Faenza, San Giovanni Valdarno e La Spezia: turno scoppiettante il diciottesimo del Girone Sud di Serie A2.

Il match più sentito sicuramente quello del PalaBubani con le ragazze di Rossi attese dal confronto con la capolista. A -2 in classifica, per le bianconere obbligatorio vincere e ribaltare il -3 di differenza canestri dell’andata, per tener vive le chance di ottenere il fattore campo ai Playoff: dopo la sconfitta ad Ariano Irpino, le romagnole vogliono riscattarsi contro le molisane che invece hanno impressionato nella larga vittoria contro Civitanova Marche per 26 punti di scarto. Campobasso con un tabù da sfatare: la squadra di Sabatelli non ha mai vinto al PalaBubani.

Dopo le dimissioni di coach Altobelli in seguito al ko di Livorno, San Giovanni Valdarno pronta a sfidare La Spezia, reduce da un turno di riposo. Da valutare la risposta delle toscane agli eventi occorsi in settimana, contro una delle formazioni più solide del Girone, attualmente seconda in graduatoria.

Assume contorni importanti lo scontro di Selargius tra la squadra di casa e Nico Basket. L’organico di coach Restivo, vincendo, può rinforzare la sua posizione nella corsa ai Playoff ma per farlo dovrà affrontare una squadra in forma, con una striscia vincente attiva da ben sei successi di fila.

Allo stesso modo, il confronto tra Virtus Cagliari e Ariano Irpino è una prova di maturità per la formazione di Orlando che, ritrovate Zitkova e Fabbri sugli standard d’inizio stagione, è una delle mine vaganti del campionato. Mentre la Virtus, che aspetta il rientro di Brunetti, lotta per un posto fuori dalla zona Playout.

Dopo il riposo, ritorno in campo per il Cus Cagliari: le cussine contano di recuperare Striulli per il match contro Civitanova Marche, nelle ultime gare priva dal canto suo della lungodegente Gombac. La squadra marchigiana ha annunciato oggi l’arrivo di una nuova giocatrice, l’argentina Perez.

High School Basket Lab, in anticipo al sabato, con un test contro Viterbo: la formazione di Scaramuccia, a -6 dal dodicesimo posto, ha bisogno di una vittoria per riacquistare morale e muovere una classifica ora molto penalizzante. Da valutare le condizioni delle infortunate Egwoh da parte HSBL e Spirito, uscita dolorante nel match contro Selargius, da quella delle “Ants”.

Area Comunicazione LBF

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy