A2: Ferrara soffre, ma passa sul campo di Albino

di Lucia Montanari, @LuciMonta15

Tanta davvero troppa la paura di replicare la brutta prestazione di Alpo e così tensione e insicurezza rischiano di farci un brutto scherzo ad Albino dove, solo con tanta fatica siamo riusciti a prevalere sull’Edelweiss per 54-53. La cronaca.

L’inizio è difficoltoso per le nostre che soffrono Vorlova in difesa e combinano davvero poco in attacco. Dopo 4′ il punteggio vede le bergamasche avanti 5-1 quando i cambi difensivi chiamati dal Coach e un paio di fiammate in attacco permettono alle nostre di impattare sull’8-8 quando mancano 3’44” alla fine del primo quarto. L’attacco continua comunque a soffrire, mentre le padrone di casa sprecano davvero poco e logica conseguenza dell’equilibrio in campo è il 12-12 al 10′.

L’inizio del secondo parziale non è particolarmente brillante per le biancorosse, che soffrono le iniziative della squadra di Lombardi e pasticciano davvero tanto in attacco, costringendo Iurlaro a chiamare time-out sul -3 (16-13) a -8’34”. La reazione almeno non si fa attendere e Miccio porta le compagne per la prima volta a un vantaggio significativo sul 18-24. A quel punto sembriamo mentalmente più in partita e riusciamo a chiudere avanti il parziale sul 25-30.

La pausa lunga non scaccia completamente i fantasmi dalla testa delle ragazze che rientrano “bloccate”. Fortunatamente Albino non punisce le nostre disattenzioni e così, quando Rulli finalmente si accende, Mini e compagne riescono a scappare sul +10, 26-36, a metà del terzo periodo. Il vantaggio si rivela però illusorio perché le estensi si fermano e Vorlova e Locatelli confezionano un contro parziale di 12-4, che porta il punteggio al 30′ sul 38-40 per la squadra di Iurlaro.

Negli ultimi dieci minuti la paura letteralmente attanaglia il gruppo, incapace di trovare il canestro su azione per lunghi minuti e Albino ne approfitta mettendo la testa avanti sul 45-44 quando mancano quattro minuti al termine. Sul 49-46 e palla in mano alle padrone di casa, a due minuti al termine, siamo sull’orlo del baratro ma il recupero di Mini con bomba realizzata da Rosset ci ridá ossigeno, finché siamo brave a riportarci avanti (49-51 a 55” dalla fine). Gli ultimi secondi sono davvero una battaglia e diventano decisivi i due liberi realizzati da Miccio che portano a distanza di sicurezza la squadra, vincente per 54-53.

I tabellini:

Edelweiss Albino 53: Sozzi 2, Celeri, Racchetti 2, Locatelli 12, Fumagalli 8, Isacchi 3, Carrara 2, Devincenzi 4, Lussana 3, Pintossi, Vorlova 11, Marulli 6; All. Lombardi

Pff Group 54: Nori 10, Rosier 4, D’Aloja ne, Cecconi ne, Rulli 14, Aleotti, Rosset 16, Miccio 10, Missanelli, Bertaccini ne, Mini; All. Iurlaro

Tiri liberi: Albino 11/15, Ferrara 11/20

Parziali: 12-12, 23-30, 38-40, 53-54

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy