A2 – Il Cus Cagliari continua a crescere e supera Civitanova

0

Successo sudato e pienamente meritato per il CUS Cagliari, che dopo una partita intensa piega le resistenze di una Civitanova Marche mai doma. Il finale di 58-50 premia le universitarie, capaci di condurre per tutto il match e di tenere i nervi saldi nel finale di fronte ai tentativi di reazione delle rivali. In una prova di squadra molto positiva, anche in considerazione della rotazione accorciata dall’assenza di Gagliano, emergono i 18 punti di Cecili, spesso trascinatrice offensiva, e i 15 di Prosperi.

LA GARA – Civitanova parte bene con la tripla di Paoletti per il 7-4, il CUS però è ben presente in partita e chiude il primo quarto con un break di 7-0 firmato Puggioni, Caldaro e Cecili (12-9).

Nel secondo quarto Goncalves si erge a protagonista nella sua squadra e la porta in parità a 16. Il CUS continua a macinare gioco e guadagna nuovamente 6 lunghezze di vantaggio con Caldaro, ma le ospiti trovano nuova linfa dalla loro esterna portoghese, capace di rimettere sempre il punteggio in discussione con la collaborazione di Trobbiani e Bocola. Alla pausa di metà gara la squadra di Xaxa si presenta comunque avanti sul 34-30.

Non molto diverso lo sviluppo del match al rientro in campo, con il CUS a condurre e le marchigiane a tenersi in linea di galleggiamento. Coach Xaxa chiama a rapporto la sua squadra, che al 28’ prova a dare una vigorosa spallata alla partita spingendosi sul +10 grazie a una conclusione vincente di Ljubenovic e una tripla di Cecili (46-36). L’inerzia favorevole alle rossoblù, però, si interrompe presto: a cavallo tra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo quarto, infatti, Civitanova mette in piedi un parziale che riporta la sfida in parità a quota 46. Le cussine faticano improvvisamente nella metà campo offensiva e restano all’asciutto per più di 5 minuti.

Combattutissima la volata finale: la tripla frontale di Cecili apre un varco nell’ostica zona avversaria (52-47), Paoletti replica immediatamente, ma la play cagliaritana è in striscia e a 90 secondi dal termine riporta le sue avanti di 5. Civitanova chiama timeout e tenta gli ultimi assalti, ma è sempre Cecili a scrivere la parola fine sul match con la bomba della staffa da oltre 7 metri per il definitivo 58-50.

“È stata una partita complessa contro una squadra che ha difeso con intensità e fisicità – commenta coach Federico Xaxa – contro questo genere di avversari spesso andiamo in difficoltà, ma l’unità di intenti ci ha permesso di prevalere. Siamo molto soddisfatti”.

CUS-CIVITANOVA 58-50

CUS CAGLIARI: Puggioni 10, Caldaro 9, Saias, Prosperi 15, Ljubenovic 6, Aymerich ne, Martis ne, Striulli ne, Cecili 18, Niola, Gagliano ne, Piludu ne. Allenatore Xaxa

CIVITANOVA: Perrotti, Goncalves 19, Paoletti 16, Bocola 4, Trobbiani 6, Angeloni, Binci 5, Severini ne, Malintoppi ne, Pronkina. Allenatore Carmenati

Parziali: 12-9; 34-30; 46-39

Arbitri: Fiore e Roca

Ufficio Stampa CUS Cagliari Basket

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here