A2 – Il derby di Cagliari dice Cus, Virtus battuta nettamente

Grazie a una solida prova di squadra le rossoblu regolano la Virtus e iniziano bene il campionato di Serie A2.

di La Redazione

nizia con una vittoria nel derby il cammino del CUS Cagliari nella Serie A2 2020/2021. Al PalaCUS le universitarie, pur prive del capitano Erika Striulli, sono riuscite a superare la Virtus e a incamerare i primi due punti della stagione. Dopo un avvio equilibrato le rossoblù hanno preso ritmo sui due lati del campo e pian piano hanno costruito la vittoria finale, arrivata sul punteggio di 71-50. Quattro le giocatrici in doppia cifra per coach Xaxa: Ljubenovic (15), Prosperi (14), Puggioni (13) e Madeddu (10).

LA GARA – Il CUS mette a segno i primi due canestri del match e dà la sensazione di essere scattato meglio dai blocchi. In seguito a un timeout di Ferazzoli, però, la Virtus si accende e piazza un break di 7-0 che la porta in vantaggio. Il CUS resta a galla e trova la parità prima con Prosperi e poi con Niola, ma al 10’ si ritrova sotto contro un avversario aggressivo e determinato.

Il match cambia nel secondo quarto: due triple in fila di Puggioni lanciano il CUS, che macina gioco in attacco facendo leva anche su un’ottima Ljubenovic, alle soglie della doppia-doppia già a metà match. Grazie anche alla buona precisione dal perimetro (4/9 dall’arco) il CUS torna negli spogliatoi confortato da un positivo +7 (31-24).

Al rientro in campo le rossoblu continuano a giocare con intensità e ampliano il margine di vantaggio. Ljubenovic spende presto il terzo fallo personale, ma viene sostituita in maniera eccellente da Madeddu, che incide realizzando 5 punti in pochi minuti. La tripla sulla sirena del terzo quarto da parte di Prosperi avvicina ulteriormente il quintetto di Xaxa al successo (53-39). Nell’ultimo quarto non ci sono sorprese: il CUS consolida il vantaggio con un nuovo parziale di 6-0 e veleggia sul +20 fino alla conclusione dei giochi.

“Il risultato finale non deve ingannare – ha commentato coach Xaxa – la Virtus ci ha creato non pochi problemi. Devo fare un plauso a tutta la squadra, che ha mostrato grande personalità sopperendo all’assenza di Striulli”.

CUS Cagliari-Virtus Cagliari 71-50

CUS: Puggioni 13, Caldaro 6, Saias 3, Prosperi 14, Ljubenovic 15, Serra, Striulli ne, Zucca ne, Sorbellini 2, Petrova 1, Madeddu 10, Niola 7. Allenatore: Xaxa

Virtus: Ledesma 7, Zolfanelli 18, Chrysanthidou 8, Brunetti 9, Pellegrini Bettoli 2, Lai ne, Savatteri 6, Pala, Podda, Pilleri, Salvemme, Conte. Allenatore: Ferazzoli

Parziali: 12-14; 31-24; 53-39

Arbitri: Gurrera e Giudici

Cagliari, 3 ottobre 2020

Roberto Rubiu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy