A2 – Il Fanola regge due quarti, poi Vicenza scappa via

VelcoFin InterLocks Vicenza – Lupe San Martino di Lupari 63 – 48

di La Redazione

VelcoFin InterLocks Vicenza – Lupe San Martino di Lupari 63 – 48 (11-14, 28-23, 47-32, 63-48)

VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Monaco* 5 (2/6, 0/2), Priante NE, Lazzaro 7 (2/4, 1/2), Mioni, Gobbo* 7 (3/6 da 2), Villarruel* 5 (1/3, 0/1), Colabello 3 (1/4, 0/2), Vella* 11 (4/10, 0/2), Tibè* 16 (7/8 da 2), Sartore NE, Tagliapietra 9 (1/5, 0/2)
Allenatore: Rebellato C.
Tiri da 2: 21/46 – Tiri da 3: 1/12 – Tiri Liberi: 18/28 – Rimbalzi: 39 15+24 (Vella 11) – Assist: 12 (Lazzaro 4) – Palle Recuperate: 14 (Lazzaro 3) – Palle Perse: 14 (Vella 5) – Cinque Falli: Monaco
LUPE SAN MARTINO DI LUPARI: Guarise* 2 (1/4, 0/1), Fontana NE, Beraldo* 3 (0/3, 1/2), Peserico 8 (4/7 da 2), Amabiglia* 3 (1/6 da 3), Nezaj* 7 (3/4, 0/3), Giordano 2 (1/2 da 2), Arado 3 (1/1 da 2), Varaldi*, Antonello 6 (2/4, 0/2), Rosignoli 3 (0/1, 1/2), Pini 11 (3/5, 1/1)
Allenatore: Di Chiara F.
Tiri da 2: 15/31 – Tiri da 3: 4/17 – Tiri Liberi: 6/11 – Rimbalzi: 32 7+25 (Pini 7) – Assist: 13 (Guarise 3) – Palle Recuperate: 5 (Amabiglia 1) – Palle Perse: 24 (Peserico 5)
Arbitri: , Agnese V.

Finalmente, è il caso di dirlo, si apre la nuova stagione con un bel successo, dopo tante sofferenze (non solo legate al covid). Vicenza rompe il tabù delle vittorie dopo tanto tanto tempo che…quasi non ricordiamo l’ultimo exploit. Lo fa con una prova convincente contro una giovane ed agguerrita compagine che mai si è arresa. Diciamo subito che ad onta del punteggio la gara combattutissima è stata più equilibrata di quanto non dica il punteggio. La svolta decisiva è stata nel finale del secondo periodo: sul punteggio di 20-16 pro S.Martino VelcoFin InterLocks piazza un parziale di 12-3 ( grande merito di Lazzaro), preludio al terzo periodo, il migliore della squadra di casa che è coinciso con una difesa più arrendevole delle patavine. Il quarto periodo si connota per i molti errori e la squadra di Di Chiara si porta a -7 a metà tempo. Ma è un attimo: Tibè, Vella e una precisissima Tagliapietra dalla lunetta permettono di concludere il match alla grande. Le squadre si sono affrontate a viso aperto: 40 minuti di difesa aggressiva individuale per tutt’e due. Ma la difesa predisposta da coach Rebellato, condita da tantissima grinta, spesso si è dimostrata un muro insuperabile. “Abbiamo vinto di squadra” ci tiene a sottolineare Rebellato: è il suo refrain! Vogliamo concludere sottolineando uno degli aspetti più graditi. La presenza di un folto pubblico (imprevisto e sorprendente) – nel rispetto delle regole – come a anni non si vedeva con relativo record d’incasso degli ultimi anni. Da notare sugli spalti il tifo incessante e fragoroso delle giocatrici del settore giovanile con maglietta rossa A.S.Vicenza VelcoFin: atmosfera bellissima e il grido: “Vicenza Vicenza… da brividi!” Giovani fuori per dare entusiasmo a giovani dentro! Anche questo non succedeva da anni. Ed ora sotto con Sarcedo, a sua volta vincitrice in quel di Albino.

Ufficio Stampa
A.S. Vicenza VelcoFin InterLocks

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy