A2 – Il Fanola torna al successo, importante affermazione nel derby di Marghera

Giants Marghera – Fanola San Martino 47-60

di La Redazione

Giants Marghera – Fanola San Martino 47-60

GIANTS MARGHERA: Callegari, Vettore 3, Grattini 16, Tasca 2, Crocetta, D’Este 4, Castria 8, Villarruel 2, Favaretto 2, Camporeale 10, Barbato ne. All. Tomei.
LUPE SAN MARTINO: Guarise 6, Fietta, Beraldo 7, Peserico 12, Amabiglia 8, Coccato, Nezaj 2, Giordano 4, Benato, Rosignoli 8, Toffolo 13. All. Valentini.
ARBITRI: Consonni di Ambivere (BG) e Marconi di Ancona.
PARZIALI: 11-17, 24-25, 39-45.
NOTE: Uscita per 5 falli: Beraldo (39′). Tiri da due: Marghera 14/41, San Martino 17/35. Tiri da tre: Marghera 5/20, San Martino 5/21. Tiri liberi: Marghera 4/7, San Martino 11/17.

Così come era successo all’andata, la prima vittoria nel girone di ritorno per il Fanola arriva nel derby veneto con Marghera. Al ritorno in campo dopo il turno di sosta, le Lupe espugnano il parquet delle veneziane e vanno a cogliere altri due punti importantissimi in quello che è il percorso, ancora molto lungo, verso la salvezza. Un successo da capitalizzare e provare a replicare già mercoledì, quando al PalaLupe arriverà Ponzano per l’anticipo del 20° turno di A2.

A inaugurare l’incontro è il canestro di Toffolo, alla prima da ex contro Marghera, e dopo la tripla del sorpasso di Camporeale sono le Lupe a prendere in mano le operazioni: Peserico e Rosignoli firmano un 11-0 che, unito poco dopo ai canestri di Beraldo e Guarise, fa toccare il +11 sul 6-17.

È ancora Camporeale a rimettere in ritmo l’attacco delle veneziane sul finire del primo quarto, e nel frattempo si rivede anche l’argentina Villarruel (top scorer della squadra) dopo quattro partite di assenza. Rispetto alla prima frazione San Martino fa molta più fatica a vedere il canestro, e così al 17′ Grattini va a impattare sul 21-21. A tenere avanti il Fanola sono ancora Toffolo e Peserico, ma il 24-25 dell’intervallo testimonia l’equilibrio della sfida.

Le padrone di casa ci credono, e in avvio di terzo periodo Grattini e Camporeale operano il sorpasso, tenendo Marghera avanti di un’incollatura. Amabiglia e Peserico rispondono, e poi sul 35-36 arriva un parziale di 8-0 ispirato da 5 punti consecutivi di Beraldo, che restituisce alle ospiti un po’ di margine sul 35-44.

Nezaj dalla lunetta chiude la frazione sul 39-45, e in avvio di quarto periodo Toffolo e Giordano (anche lei attesa ex dell’incontro) firmano un 7-0 che vale l’allungo sul 39-52. Le ragazze di Tomei si scuotono con il 2+1 di Vettore (anche lei, così come la compagna Crocetta e il coach, ex della sfida sulla sponda biancoblù), ma ora il Fanola ha la partita in controllo. Grattini ritrova al massimo il -7 sul 47-54, ma a mettere la parola fine sono le bombe di Amabiglia e Rosignoli, che sigillano il successo ospite.

Ufficio Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy