A2 – Il punto della situazione in casa Pallacanestro Bolzano

La nota della Pallacanestro Bolzano.

di La Redazione

Acciaierie Valbruna Bolzano ferma per oltre un mese senza potersi allenare ne’ disputare incontri. Difficile programmare la ripresa. All’orizzonte la richiesta di altri Team per ulteriori rinvii.

Campionato decisamente complicato per Pallacanestro Bolzano. Dopo l’inserimento nell’innaturale girone centro sud, provvedimento contestato sia per l’assenza di logica che per le complesse implicazioni organizzative, i problemi paventati dalla Dirigenza bolzanina si stanno concretizzando. In una stagione sportiva caratterizzata dal COVID, la squadra sta affrontando molte difficoltà per poter disputare le gare. A complicare ulteriormente un percorso difficile si è aggiunto il Decreto n. 69 della Provincia Autonoma di Bolzano che di fatto ha bloccato tutte le attività sportive e gli allenamenti in Provincia di Bolzano, oltre ad inibire la possibilità di uscire dal Comune. Un blocco doloroso che ha obbligato i due Team cittadini a saltare ben tre incontri, rompendo la programmazione degli allenamenti ed il ritmo delle competizioni. Ora nubi si stanno addensando anche sulla gara che doveva sancire la ripresa ufficiale di Acciaierie Valbruna , lo scontro contro Virtus Cagliari del 13 dicembre a Bolzano. La squadra isolana ha chiesto lo spostamento della gara a data da destinarsi per il manifestarsi di alcuni casi di infezione all’interno della propria squadra. Una richiesta al vaglio della Federazione Italiana Pallacanestro, anche in relazione ai 15 gg. che ancora precedono la gara. Ma risulta chiara la difficoltà e l’incertezza della squadra sarda per prenotare il volo e l’altrettanto complessa posizione riguardo alle decisioni della USL di Cagliari, che potrebbe decidere una quarantena per tutta la squadra. Futuro incerto quindi per il mese di dicembre, con proposte che stanno arrivando da più parti circa una eventuale pausa del Campionato, una revisione della formula ed un blocco delle retrocessioni stante il fatto che i Campionati di serie B ben difficilmente prenderanno il via. Altre voci parlano inoltre di una proroga alla fine della stagione, utile per recuperare le molte gare che non si sono potute disputare. Problema questo complicato proprio nel girone sud, dove moltissime trasferte sono collegate a voli che vengono spesso annullati per underbooking . Probabilmente in primavera/ inizio estate molte delle problematiche saranno superate dalle vaccinazioni e dall’attenuarsi dell’infezione. Con il ritorno della mobilità e del turismo anche la programmazione dei voli per recuperare gli incontri non disputati sarà più facile. Molti sono i problemi da risolvere ma anche salda pare la volontà da parte della Federazione Italiana Pallacanestro e della Legabasketfemminile nel continuare sino a quando potrà essere mantenuta l’eguaglianza competitiva delle squadre partecipanti e tutelata la salute delle Atlete.

Coach Pezzi : ” Tutte le squadre stanno facendo, assieme a FIP e Legabasketfemminile, grandi sacrifici per continuare questo Campionato. Noi purtroppo per un mese siamo out e questo pone interrogativi sul fatto che regolarità e uguaglianza competitiva siano garantite . E’ una stagione complicata, dobbiamo riprendere da zero con la preparazione atletica ed incontrare altre squadre si allenano, giocano con regolarità e senza interruzioni ed hanno il ritmo di gara che noi abbiamo perso. Comunque l’entusiasmo delle Atlete è grande e nonostante tutto cercheremo di dare il nostro contributo. Speriamo di poter riprendere e giocare il 13 dicembre e facciamo gli auguri alla Virtus Cagliari per poter presto risolvere i problemi sanitari che hanno colpito alcune loro Atlete”

Pallacanestro Bolzano A.S.D.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy