A2 – Il Sanga con autorità fa il colpaccio a Marghera e si regala la salvezza

Un Ponte Casa d’Aste mai in difficoltà, esprime un gran gioco corale e con Super Toffali e Royo Torres, 20 e 19 punti, espugna Marghera 65-51.

di La Redazione

Un Ponte Casa d’Aste mai in difficoltà, esprime un gran gioco corale e con Super Toffali e Royo Torres, 20 e 19 punti, espugna Marghera 65-51 guadagnandosi la meritata salvezza con vista sui playoff. Per le milanesi ottime percentuali da 2 (52%) e dalla linea della carità (81%).

Il Sanga non vuol lasciare nulla d’intentato e gioca subito ordinato e compatto, Marghera lotta e risponde per le rime. La posta in palio è altissima per entrambi i fronti e le squadre sbagliano molto. Milano chiude avanti 13-9 un primo quarto dai ritmi bassi. In avvio di secondo Carrara dalla lunetta e Visigalli dalla massima distanza fanno il primo break, 12-18 dopo 3′ minuti. Marghera non trova quasi mai il bandolo della matassa anche per l’ottima difesa del Ponte Casa d’Aste che aumenta i giri del motore anche in attacco e vola a + 10 con buona circolazione di palla e canestri facili. Le veneziane provano a rientrare con Vanin e Armari ma Royo Torres ristabilisce le distanze con 8 punti di fila dal campo e dalla lunetta. Attente, determinate e sempre in fiducia le ragazze di Pinotti non sbagliano quasi niente costringendo Marghera a rincorrere sempre e a trovare con difficoltà la via del canestro. Nel quintetto milanese invece tutte trovano spazio e punti e Guarneri (due volte), Quaroni e Toffali mandano al riposo le compagne su un confortante 24-36. Nella ripresa Marghera le prova tutte per rientrare e comincia ad armare Mandelli e Toffolo dalla distanza, il Sanga non si scompone mai e ribatte sempre toccando anche il più 14. Le venete provano a caricare di falli le milanesi e con Mandelli che sale in cattedra riescono a raggiungere il – 7, 40-47 a 33” dalla fine. Nell’ultimo quarto la palla pesa sempre di più e per più di 2 minuti non si segna da nessuna parte prima che ci pensi Quaroni a fare un 4-0 che manda il Ponte Casa d’Aste a + 11. Le padrone di casa accusano il colpo e con il tempo che passa iniziano a forzare i tiri e quando a metà gara Toffali segna prima in sospensione e poi da 3 il destino della gara è segnato, 42-56 per Milano.

Toffolo, Giordano e Mandelli non si danno per vinte ma Zagni, Royo Torres e Toffali sono brave a realizzare le loro occasioni e il Sanga può cosi festeggiare una meritata salvezza e chiudere la pratica 65-51. Con il primo obiettivo raggiunto ora è lecito sognare in grande con i playoff a portata di mano, Moncalieri e Udine non devono far paura.

Dichirazioni coach Franz Pinotti: “Questa è una grande vittoria del gruppo squadra, una vittoria fortemente cercata e meritata. Una grande difesa e un grande approccio mentale ci hanno permesso di entrare in ritmo in attacco. Ma ora non fermiamoci, il Sogno playoff è a un passo”.

Giants Basket Marghera – Il Ponte Case d’Aste Milano 51 – 65 (9-13, 24-36, 40-47, 51-65)

GIANTS BASKET MARGHERA: Gaskin, Armari* 9 (2/5, 1/2), Gatto, Giordano* 11 (1/3, 1/2), N’Guessan, Toffolo* 10 (3/7, 1/4), De Marchi NE, Vettori NE, Vanin* 8 (3/9 da 2), Mandelli* 13 (5/11, 0/2), Pastrello NE, Biancat Marchet
Allenatore: Bertoldero N.
Tiri da 2: 14/44 – Tiri da 3: 3/10 – Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 41 14+27 (Toffolo 13) – Assist: 8 (Toffolo 3) – Palle Recuperate: 9 (Armari 3) – Palle Perse: 18 (Giordano 6)
IL PONTE CASE D’ASTE MILANO: Toffali* 20 (6/7, 2/5), Guarneri* 6 (2/7 da 2), Zagni* 7 (2/3, 1/4), Visigalli 3 (1/6 da 3), Pagani NE, Royo Torres* 19 (6/12, 0/1), Putti NE, Quaroni* 6 (3/6 da 2), Trianti, Carrara 4 (1/3, 0/2), Stilo NE, Dell’Orto
Allenatore: Pinotti U.
Tiri da 2: 20/38 – Tiri da 3: 4/20 – Tiri Liberi: 13/16 – Rimbalzi: 35 10+25 (Royo Torres 11) – Assist: 6 (Royo Torres 3) – Palle Recuperate: 7 (Guarneri 2) – Palle Perse: 13 (Royo Torres 5)
Arbitri: Andretta A., Zancolo’ A.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy