A2 – Il Sanga torna a vincere e doma il Fanola

Partita di strappi e parziali quella del PalaLupe tra Fanola San Martino di Lupari e Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano: alla fine vincono le “Orange” 52-57.

di La Redazione

Fanola San Martino – Il Ponte Casa d’Aste Milano 52-57

LUPE SAN MARTINO: Guarise 8, Fontana 11, Peserico 5, Amabiglia 7, Mini ne, Nezaj 9, Arado 3, Varaldi 2, Antonello, Rosignoli, Rech ne, Pini 7. All. Di Chiara.
SANGA MILANO: Toffali 18, Novati 11, Cicic 11, Guarneri 14, Dell’Orto, Mandelli 1, Pagani, Meroni, Quaroni, Angelini, Stilo 2. All. Pinotti.
ARBITRI: Schiano Di Zenise di Trieste e Roiaz di Muggia (TS).
PARZIALI: 10-14, 28-28, 33-41.
NOTE: Uscite per 5 falli: Fontana (40′), Amabiglia (40′). Tiri da due: San Martino 18/49, Milano 15/44. Tiri da tre: San Martino 2/17, Milano 3/11. Tiri liberi: San Martino 10/19, Milano 18/31.

Ancora una sfida combattuta ma dall’esito amaro per le ragazze del Fanola, costrette ad alzare bandiera bianca contro il Sanga Milano nel recupero del 7° turno di A2. Le Lupe di coach Di Chiara sono rimaste sempre in partita, tenendo anche il naso avanti nel secondo quarto, ma alla fine hanno pagato la cattiva serata nel tiro da fuori (2/17), e nei momenti decisivi l’esperienza di alcune avversarie ha fatto la differenza.

Dopo un avvio equilibrato sono Guarneri e Novati a propiziare il primo break delle ospiti, che con un 9-0 si portano sul 5-14 al 7′. Poi però le padrone di casa – costrette ancora a rinunciare a Beraldo e Giordano, mentre dall’altra parte era assente Beretta – si scuotono con Varaldi e Pini, e tornano a contatto prima della pausa sul 10-14.

È una rincorsa che il Fanola concretizza nella seconda frazione, quando con un fulmineo parziale trova il sorpasso e il primo vantaggio dell’incontro. A timbrarlo è in particolare Fontana, autrice di due giochi da tre punti nello spazio di appena 15″, in mezzo ai quali c’è pure un altro furto con canestro di Guarise. Per la play classe 2004 saranno ben 10 i punti nella seconda frazione. Dal 17-21 si passa dunque al 25-21 senza che le ospiti abbiamo varcato la metà campo, e poi Arado farà toccare anche il +5. Nel finale però Milano si riavvicina con la prima tripla della partita, firmata Cicic, e poi a fil di sirena Guarneri impatta a quota 28.

Nel terzo periodo rientra meglio il Sanga, mentre dall’altra parte San Martino non riesce più a trovare la via del canestro. Un nuovo 8-0 propiziato dalle bombe di Toffali e Cicic vale il 30-38 al 27′. E la frazione si chiuderà proprio con 8 lunghezze di differenza (33-41), col Fanola tenuto a soli 5 punti in 10′.

Le giallonere non sono però disposte ad arrendersi, e pazientemente tornano a contatto. Peserico e Amabiglia accorciano, e poi la tripla di Nezaj (la prima delle giallonere dopo una sequenza di 13 errori) fa toccare di nuovo il -2, sul 43-45 del 36′. È ancora Toffali (alla fine top scorer con 18) a prendere per mano le ospiti, capaci di tornare di nuovo a +10 con un altro 8-0. Il Fanola ci prova ancora con la forza della disperazione, e nell’ultimo minuto Nezaj fa -4 per due volte. Dalla lunetta però la mano di Guarneri e compagne non trema, finisce 52-57 e per Milano è la quarta vittoria esterna consecutiva.

Ufficio Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy