A2 – Impresa Crema, colpo sul campo del Geas

Crema passa sul parquet della capolista.

di La Redazione

GEAS Sesto San Giovanni – Tec-Mar Crema 57-61 (22-17, 32-35, 48-49, 57-61)

GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Schieppati*, Arturi* 18 (1/5, 5/9), Pellegrini NE, Galbiati* 13 (1/7, 3/9), Zagni 2 (1/3, 0/1), Decortes, Gambarini 8 (2/10, 1/1), Panzera* 5 (1/2, 1/2), Barberis NE, Grassia NE, Ercoli* 11 (4/6 da 2), Pusca NE
Allenatore: Zanotti C.
Tiri da 2: 10/36 – Tiri da 3: 10/22 – Tiri Liberi: 7/13 – Rimbalzi: 39 11+28 (Ercoli 13) – Assist: 14 (Galbiati 5) – Palle Recuperate: 6 (Galbiati 3) – Palle Perse: 12 (Arturi 3)

TEC-MAR CREMA: Nori* 13 (6/10 da 2), Visigalli NE, Togliani 5 (1/3, 1/1), Mandelli, Capoferri 10 (2/3, 2/3), Benic* 11 (0/2, 2/7), Caccialanza* 12 (3/4, 2/8), Parmesani* 4 (2/3, 0/3), Cerri, Rizzi* 6 (1/2, 1/1), Moro NE
Allenatore: Sguaizer D.
Tiri da 2: 15/30 – Tiri da 3: 8/23 – Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 32 3+29 (Benic 7) – Assist: 15 (Togliani 4) – Palle Recuperate: 5 (Benic 3) – Palle Perse: 14 (Parmesani 4)
Arbitri: Barilani S., Rubera L.

La TecMar Crema torna a mostrarsi per quello che è nelle sue possibilità e lo fa battendo a domicilio la capolista Geas al termine di una gara combattuta e ben giocata dalle due squadre. Le ragazze di coach Sguaizer sono reduci da due sconfitte “pesanti” per motivi diversi, giunte al termine di due gare che hanno visto il team cremasco lontanissimo parente di quello visto all’opera vittoriosamente in Coppa Italia. Ma fin dalle prime battute si intuisce che in campo orgoglio e grande voglia di rimettersi in gioco appare evidente e che per le ragazze di coach Zanotti non sarà una serata facile. Apre le ostilità per la formazione ospite in rapida sequenza e con analoga modalità Arturi (2) e Galbiati per un primo mini break che porta la Geas ad accumulare un buon margine di vantaggio. Ma Caccialanza & C. non si lasciano sorprendere mantenendo lo svantaggio in termini accettabili. Sul 22-17 inizia il secondo periodo che segnala una efficace reazione della formazione ospite che prima ricuce lo svantaggio e sul finire del tempo si porta a condurre. Al riposo lungo il tabellone segna un 35-32 per Crema che dimostra di essere ben dentro la partita. Si ricomincia sulla stessa falsariga in un tira molla continuo in una situazione di sostanziale equilibrio. Si gioca ad alti rimi e la contesa rimane sempre viva ed interessante rimandando all’ultimo periodo il verdetto finale. Rizzi e Capoferri concretizzano un mini allungo prontamente ricucito con Galbiati che dalla lunga distanza riporta avanti le sue sul 55-54 ma capitan Caccialanza ristabilisce le distanze con 7 punti consecutivi che fanno scendere il sipario fissando sul 61-57 l’importante successo della sua sqaudra.
“Diciamo che oggi abbiamo ritrovato la squadra che ci ha regalato a fine febbraio la Coppa e che questo sia successo contro la capolista Geas sul suo campo non può che darci grande soddisfazione”. Il commento del presidente Paolo Manclossi che ha voluto stare in panchina vicino alla squadra. “Come era giusto e normale che fosse dopo la brutta prestazione contro Pordenone ci siamo confrontati serenamente con la squadra e o staff tecnico senza fare troppi drammi ma chiedendo alla ragazze che ci aspettavamo una pronta reazione. Alla luce della prestazione di questa sera non potevamo attenderci risposta migliore e che va ben al di là del successo. Che ci è piaciuto soprattutto è stato il modo e la determinazione dimostrata in campo e che ha portato ad una prestazione in linea con quelle che riteniamo siano le possibilità del gruppo. Adesso si deve dare continuità nel lavoro e nei risultati che sicuramente giocando su questi livelli non potrà che regalare a noi e a tutte le ragazze delle nuove soddisfazioni”.

Uff.Stampa TecMar Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy