A2 – La Cestistica Spezzina si presenta alla città

A2 – La Cestistica Spezzina si presenta alla città

Questa mattina la nuova Cestistica Spezzina è stata presentata alla stampa, nella bucolica cornice di “Ca’ Lunae”, a Castelnuovo Magra.

di La Redazione

Questa mattina la nuova Cestistica Spezzina è stata presentata alla stampa, nella bucolica cornice di “Ca’ Lunae”, a Castelnuovo Magra. All’evento hanno presenziato sia la dirigenza che le due squadre (iscritte ai campionati di serie A2 e serie C) con i rispettivi staff tecnici.

Tra musica folkloristica e degustazioni che hanno allietato gradevolmente l’atmosfera, c’è stata anche l’occasione di chiacchierare con alcuni elementi della società, a partire dal presidente della Cestistica, Andrea Armani: “Quest’anno abbiamo deciso di ripartire con un nuovo assetto societario per sistemare ciò che non ha funzionato nelle scorse stagioni, cercando il più possibile di non lasciare da sola la parte tecnica. Le difficoltà nell’organizzazione logistica e burocratica ci hanno portato ad intraprendere questa direzione, premiando però chi ci aveva supportato nell’ultimo periodo. Inoltre abbiamo voluto fortemente valorizzare il nostro territorio, per cercare di ritrovare quel coinvolgimento che era mancato nelle precedenti stagioni. A riprova di ciò, senza dimenticarci l’Under 18, la squadra che militerà in serie Cregionale sarà composta da giocatrici nostrane che hanno seguito il percorso del settore giovanile da noi, per dar loro l’opportunità di continuare col basket giocato anche senza esser approdate in prima squadra. L’obiettivo è quello di confrontarsi con campionati in cui intensità ed agonismo siano maggiori rispetto al settore giovanile. Abbiamo inoltre deciso di avviare due collaborazioni con Basket Marola e UISP per quanto riguarda il minibasket, mentre confermiamo la Basket Academy Spezia come nostra società satellite”.
Dopo il discorso introduttivo, ecco le parole del presidente sulla squadra che disputerà la serie A2: “In questa stagione abbiamo deciso di dare un segnale di continuità – prosegue Armani –, mantenendo quasi invariato il roster dell’anno scorso. Gli unici cambiamenti riguardano i due ruoli cardine del basket, ovvero pivot e playmaker: nel primo caso abbiamo sostituito Lavinia Da Silva con Silvia Sarni, ottima giocatrice che sicuramente ci darà un grande contributo, mentre nel secondo caso la scelta è ricaduta su Lana Packovski, rinforzando lo spot di 1 tanto importante nel gioco di Marco (Corsolini, ndr)”.
Dopo i nuovi innesti, ecco le conferme: “Alle senior Cadoni, Linguaglossa e Templari abbiamo voluto affiancare le giovani che hanno ben figurato anche l’anno scorso. Corradino ormai è una veterana, Tosi ha ampi margini di miglioramento, mentre Olajide la aspettiamo a novembre per fare un ulteriore salto di qualità. Le altre ragazze sono state promosse dall’Under 20, inclusa Sofia Bini che l’anno scorso ha già esordito in serie A2 dimostrando di poterci stare”.
Dopo il roster, ecco gli obiettivi stagionali: “C’è l’opportunità di fare un buon campionato – afferma il presidente –, e le prime amichevoli hanno confermato che la strada intrapresa è quella giusta, si sta formando un bel gruppo. Marco in panchina è la persona giusta per noi, una sfida che abbiamo già lanciato e vinto qualche anno fa, e soprattutto è del nostro territorio. A lui abbiamo affiancato Giulia Zampieri, alla sua prima esperienza come vice-allenatrice in A2, ma anch’ella è cresciuta nel nostro settore giovanile e conosce bene la nostra realtà. Abbiamo inoltre richiamato Davide Scarpellini come preparatore atletico, con cui in precedenza avevamo lavorato bene, e i frutti stanno già emergendo in questo pre-campionato. L’obiettivo è quello di disputare un buon torneo e stazionare nelle prime posizioni per poi fare un playoff dignitoso, magari col fattore campo a nostro vantaggio. Non siamo tra le favorite, ma sarà un campionato molto combattuto”.

Dopo il presidente, è la volta del coach delle bianconere, Marco Corsolini: “Confermo quanto detto dal presidente. Nella scorsa stagione abbiamo riscontrato sia problemi fisici che di playmaking, e ringrazio la società per esser corsa ai ripari prendendo il miglior preparatore in circolazione, una straniera forte che ci darà un prezioso contributo ed un pivot italiano che farà la differenza. Aspettiamo inoltre Isabella, uno dei migliori prospetti in chiave futura. La squadra è coesa e molto più forte dell’anno scorso, abbiamo alzato notevolmente il livello”.

Tocca poi alle due neo-arrivate Silvia Sarni e Lana Packovski prendere la parola: “Ho scelto Spezia perché è una società che da tre anni gravita stabilmente nei piani alti del basket femminile italiano – afferma Silvia Sarni –, con degli obiettivi ben fissati ed un porto sicuro nel panorama cestistico. A convincermi è stata la voglia con cui la Cestistica mi ha cercato e voluto fortemente, e questo ha sicuramente condizionato la mia decisione. Il gruppo mi piace molto, mi trovo bene con tutti, sia compagne che staff tecnico, stiamo lavorando bene e questo è già un buon punto di partenza”. Qualche dichiarazione anche da parte della giocatrice croata: “Torno in Italia dopo aver giocato ad Albino. Mi piace tutto di questa nuova esperienza, sono felicissima per il gruppo che si è creato e per come stiamo lavorando. Le giovani sono promettenti e dobbiamo aiutarci a vicenda, sono sicura che ci daranno un contributo significativo”.

Uff.Stampa Cestistica Spezzina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy