A2 – La Spezia espugna il campo di Firenze

Palagiaccio Pall. Femm. Firenze – Crédit Agricole Cestistica Spezzina 51 – 64

di La Redazione

Palagiaccio Pall. Femm. Firenze – Crédit Agricole Cestistica Spezzina 51 – 64 (10-16, 24-28, 39-48, 51-64)

PALAGIACCIO PALL. FEMM. FIRENZE: Rossini* 14 (2/12, 3/5), Calamai, Cabrini 7 (1/7, 1/8), Rossini* 3 (1/2 da 3), Cecchi NE, Pochobradska* 10 (5/14, 0/2), Scarpato* 7 (2/6, 1/5), Salvucci, Poggio* 9 (2/3 da 2), Valentino NE, Conti NE, Donadio 1 (0/1 da 2)
Allenatore: Corsini S.
Tiri da 2: 12/47 – Tiri da 3: 6/23 – Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 46 14+32 (Pochobradska 13) – Assist: 13 (Cabrini 4) – Palle Recuperate: 3 (Rossini 3) – Palle Perse: 9 (Calamai 2)
CRÉDIT AGRICOLE CESTISTICA SPEZZINA: Packovski* 13 (3/9, 0/2), Templari* 15 (5/12, 1/2), Hernandez Pepe 14 (3/9, 2/6), Tosi* 3 (1/3 da 2), Mori 2 (1/2, 0/2), Della Margherita, Linguaglossa, Giuseppone* 9 (4/5 da 2), Meriggi NE, Sarni* 8 (2/8, 0/1)
Allenatore: Corsolini M.
Tiri da 2: 19/48 – Tiri da 3: 3/14 – Tiri Liberi: 17/27 – Rimbalzi: 51 10+41 (Packovski 11) – Assist: 14 (Packovski 7) – Palle Recuperate: 4 (Sarni 2) – Palle Perse: 7 (Packovski 2)
Arbitri: Servillo F., Marconi A.

Nel confronto dalle bassissime percentuali è la Crédit Agricole a spuntarla: al palazzetto San Marcellino di Firenze, infatti, le bianconere di coach Corsolini si dimostrano più solide e concrete delle avversarie, e si aggiudicano così il match per 51-64, nonostante il 35% al tiro (addirittura 25% per il PalaGiaccio). Tre le giocatrici spezzine in doppia cifra: guida Templari con 15 punti, seguita da Hernandez con 14 e Packovski con 13. Bene anche Sarni con 8 punti e Giuseppone con 9.

A sbloccare la partita è un canestro di Maria Giuseppone, a cui seguono due punti di Templari, per il 0-4 iniziale delle bianconere. Firenze invece si sblocca con una tripla di Silvia Rossini. L’equilibrio tra le due squadre prosegue per tutto il quarto, prima del mini-break firmato della stessa Giuseppone che chiude i primi dieci minuti sul 10-16 per le spezzine. Nel secondo periodo il PalaGiaccio riesce più volte ad avvicinarsi alla Cestistica, senza però riuscire nel sorpasso. Il parziale di 0-6 innescato a metà frazione da Packovski, con la compartecipazione di Tosi e Templari, vale il +8 (18-16), prima che Marta Rossini si accenda con due triple e porti Firenze sul -2 (24-26). Un canestro di Hernandez porta le squadre sul 24-28 bianconero all’intervallo lungo.
Nella ripresa si procede ad elastico, con le due compagini che danno vita ad un bel botta e risposta: la Crédit Agricole prova sempre la fuga, ma ogni tentativo viene stoppato dalle toscane, che riescono a rimanere a contatto. Nel finale del terzo periodo, però, la Cestistica trova un allungo importante con una tripla di Hernandez e due tiri liberi di Packovski a seguito di un fallo antisportivo fischiato a Calamai: le bianconere, così, chiudono il periodo sul 39-48 a favore. Nei primi minuti dell’ultimo quarto le ragazze di coach Corsolini riescono a dare la spallata decisiva col break di 2-8 griffato Hernandez-Templari, per il +14 (44-58). Cabrini da sola risponde con un 5-0 che riavvicina Firenze sul -9 (49-58), ma comunque non basta alle toscane per completare la rimonta. Al palazzetto San Marcellino finisce 51-64 per le bianconere, che salgono così al sesto posto in classifica a quota 14 punti.

Ufficio Stampa Cestistica Spezzina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy