A2 – La Spezia, il quarto periodo basta e avanza per domare Livorno

Crédit Agricole Cestistica Spezzina – Jolly Acli Livorno 69 – 61

di La Redazione

Crédit Agricole Cestistica Spezzina – Jolly Acli Livorno 69 – 61 (14-22, 22-34, 43-46, 69-61)

CRÉDIT AGRICOLE CESTISTICA SPEZZINA: Packovski* 17 (2/6, 1/2), Templari* 17 (5/6, 2/3), Hernandez Pepe* 11 (5/10, 0/2), Moretti NE, Tosi 4 (1/5, 0/1), Mori 2 (0/0, 0/0), Della Margherita NE, Linguaglossa* 2 (1/1, 0/3), Giuseppone 2 (1/4 da 2), Meriggi NE, Guzzoni NE, Sarni* 14 (7/11, 0/4). Allenatore: Corsolini M.
Tiri da 2: 22/43 – Tiri da 3: 3/15 – Tiri Liberi: 16/26 – Rimbalzi: 40 7+33 (Sarni 9) – Assist: 6 (Packovski 5) – Palle Recuperate: 8 (Packovski 3) – Palle Perse: 8 (Linguaglossa 2) – Cinque Falli: Hernandez Pepe
JOLLY ACLI LIVORNO: Degiovanni* 14 (3/8, 2/4), Cirillo NE, Ceccarini 4 (2/5, 0/1), Patanè 6 (1/4 da 2), Simonetti, Orsini* 13 (3/8, 2/4), Poletti, Guilavogui* 10 (4/7, 0/1), Giangrasso* 3 (0/1, 1/5), Sassetti NE, Evangelista* 11 (1/4, 3/4). Allenatore: Pistolesi M.
Tiri da 2: 14/37 – Tiri da 3: 8/20 – Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 39 5+34 (Guilavogui 7) – Assist: 0 (Squadra 0) – Palle Recuperate: 4 (Orsini 2) – Palle Perse: 14 (Ceccarini 3)
Arbitri: Canali S., Tomasello C.

Vittoria soffertissima per la Crédit Agricole, che riesce a portare a casa due punti preziosissimi per la classifica nonostante la partenza da incubo. Sì, letteralmente da incubo, perché dopo lo 0-10 a freddo le bianconere erano crollate anche a -16 nella prima parte di gara (4-20 e canestro di Guilavogui) e sono rimaste sotto nel punteggio per oltre 30 minuti. La svolta alla gara ha cominciato a darla, ad inizio ripresa, Lana Packovski che, con le sue giocate su entrambi i lati del campo, è stata d’ispirazione per le compagne. Una volta trovato ritmo soprattutto in difesa, le spezzine son riuscite a ripetersi anche in fase offensiva, attaccando con maggiore fluidità ed efficacia. Il primo vantaggio è arrivato nell’ultimo quarto con un canestro di Hernandez (51-49), in chiusura di un parziale di 8-0 di matrice bianconera. Da qui comincia un botta e risposta tra le due compagini, ma ormai l’inerzia è totalmente dalla parte della Cestistica, che va sul +5 (61-56) con una tripla di Templari (17 punti per lei assieme a Packovski) e poi controlla la rimonta labronica, grazie anche ai tiri liberi. Un’altra tripla da parte di Templari indirizza definitivamente la gara verso la Crédit Agricole (67-59). Al PalaMariotti finisce 69-61 per la Cestistica, che può tirare dunque un sospiro di sollievo dopo lo spavento iniziale. Adesso sono 10 i punti in classifica con una partita da recuperare. Sabato prossimo le bianconere saranno ospiti del Nico Basket Ponte Buggianese.

CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 69-61 JOLLY ACLI LIVORNO (14-22, 22-34, 43-46)

LA SPEZIA: Packovski 17, Templari 17, Hernandez 11, Moretti ne, Tosi 4, Mori 2, Della Margherita 2, Linguaglossa 2, Giuseppone 2, Meriggi ne, Guzzoni ne, Sarni 14. ALL: Corsolini.

LIVORNO: Degiovanni 14, Cirillo ne, Ceccarini 4, Patanè 6, Simonetti, Orsini 13, Poletti, Guilavogui 10, 3, Sassetti ne, Evangelista. ALL: Pistolesi.

Ufficio Stampa Cestistica Spezzina

Fotogallery a cura di Roberto Liberi

Cestistica Spezzina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy