A2-Le difficoltà non fermano la Futura che sbanca il Pala Malè

0

Buona la prima per la Futura Basket Brindisi che nella prima giornata della poule salvezza sbanca il Pala Malè di Viterbo 61-71 contro le padroni di casa della Defensor.

La settimana di preparazione al match non era sarò dei più semplici perle ragazze brindisine che dovevano fare i conti con gli acciacchi di Viola Diodati, lo stato influenzale di Valentina Gatti e Marzia Tagliamento (che non va neanche a referto) e la partenza a sorpresa di Linda Manzini che ha lasciato la Futura per accasarsi con la Pff Group Ferrara ( avversaria delle brindisine nella poule).

“Le ragazze hanno fatto un impresa – ci dichiara il Presidente Salvatore Ranieri – sono state meravigliose, serie e professionali anche nelle difficoltà”. In una partita che si mette subito bene per le brindisine che già chiudono il primo parziale 6-15 guidate da una ritrovata Laura Perseu (24 a referto), “lei e Valetina Siccardi sono le artefici di questa vittoria – continua il presidente – ma il ringraziamento va a tutte, anche alle ragazzine che stanno permettendo nelle difficoltà di svolgere al meglio gli allenamenti in settimana”.

La Defensor regge le speranze di rientrare in gara sul duo Martina Rejchova (26 punti) e Eleonora Lascala (18 punti) ma è poca roba per tenere la corsa di una Futura decisa ad aprire nel migliore dei modi la seconda fase. Alla pausa lunga si va con il vantaggio esterno 28-40. La partita viaggia sullo stesso binario per il terzo periodo, con Viterbo che cerca prepotentemente il rientro 50-58 nella seconda parte dell’ultimo periodo. Ma ci pensa Valentina Gatti che nonostante l’influenza porta a casa otto preziosi punti che tengono a distanza le rivali. L’alllungo finale è tutto dell’accoppiata Perseu – Siccardi. Brindisi chiude 61-71 e sale a dieci punti in classifica lasciando le laziali inchiodate a zero.