A2- Le parole di coach Zedda: “Andiamo a Biassono per vincere, il quarto posto è alla nostra portata”

di La Redazione

E’ una trasferta e come tale è già carica di insidie. Ma la gara col Biassono (sabato, ore 16) è di quelle da prendere a tutti i costi. La squadra lombarda ha 4 punti in classifica, è reduce da una scoppola sul parquet di Vicenza (71-38) ma avrà le gambe fresche per aver riposato la scorsa settimana. “Tutti aspetti che non ci devono interessare – dice Carlo Zedda, tecnico dell’Astro – dobbiamo giocare con la consapevolezza dei nostri mezzi. Abbiamo delle caratteristiche di squadra e di alcune giocatrici che possono e devono mettere in difficoltà le nostre prossime avversarie”. Un esempio? “Penso a Ljubenovic, con la sua fisicità ed esperienza  potrebbe essere determinante dentro l’area.  Biassono è squadra giovane che corre tanto, ma che ha giocatrici che faticano nel pitturato”. E ancora. “Mettiamola sull’esperienza e sull’intensità difensiva e andiamo a vincere questa partita che può valere tanto nella caccia al quarto posto, obiettivo ampiamente alla nostra portata”. La chiacchierata col coach diventa anche ghiotta occasione per strappare il personale augurio al nuovo tecnico della Virtus Nello Schirru. “Rappresenta la storia del basket femminile cagliaritano degli ultimi 30 anni – dice il tecnico giallonero – sono sicuro che porterà tutta la sua esperienza. Penso però che dovrà scontarsi con una realtà diversa. Tempo fa nel basket femminile c’era tanta dedizione e sacrificio da parte delle atlete. Oggi qualcosa è cambiato, e con esso anche l’approccio con le ragazze va rivisitato”. Schirru non ha però mai smesso di allenare, e di recente era impegnato nel settore giovanile della Spirito Sportivo Cagliari“. Ecco perché la ritengo la scelta migliore per risollevare le sorti della Virtus” – conclude Zedda.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy