A2 – Mantova, la parola al presidente Purrone

Il presidente Purrone fa il punto in casa Mantova.

di La Redazione

Dopo lunghi mesi di stop ed incertezze, di momenti di sconforto di mancanze, il campionato riprenderà ufficialmente domani, 3 ottobre 2020. Per le sangiorgine il primo match stagionale si giocherà fuori casa, in trasferta contro la formazione piemontese di Castelnuovo Scrivia con la prima (ed emozionante) palla a due che si alzerà alle ore 21.00.

Il significato di ritornare in campo, oltre all’aspetto semplicemente sportivo, ha un grande peso sociale e di speranza: una ventata di sport per far assaporare a tutti gli appassionati e non una pseudo-normalità, pur sempre ponendo al centro l’aspetto di sicurezza delle giocatrici e di tutto l’entourage. Le giocatrici e lo staff tecnico si sono sottoposti, in settimana, al tampone per constatare la negatività al COVID-19 così da poter scendere in campo in sicurezza.

Il presidente Purrone, che insieme alla dirigenza e alla società tutta ha lavorato per tutta l’estate per poter far ripartire tutto il sistema nel migliore di modi, afferma che “La ripartenza dello sport è una sferzata di speranza nella situazione odierna. Cerchiamo di ripartire con le migliori intenzioni ossia quella di voler far bene sia come spettacolo che come sport: la ripartenza è vitale per il movimento spesso.” Il campionato di Serie A2 femminile è uno dei primi a ripartire e, per questa motivazione, il Presidente biancorosso sostiene che “Ci sentiamo dei privilegiati perché siamo i primi a ripartire rispetto a squadre minori che, ad oggi, non hanno ancora una quadra perfetta e sicurezze; al tempo stesso saremo anche il banco di prova, una sorta di ‘cavia’ in senso positivo: l’obiettivo sarà quello, da parte di tutti, di non fare errori che potrebbero andare a mettere in difficoltà il proseguo del campionato. Tutti quanti dovremo fare uno sforzo extra per prevenire qualsiasi situazione che potrebbe rendere il tutto critico.”

Oltre all’aspetto più formale e di linee direttive, Purrone commenta anche la preparazione delle proprie giocatrici: “Le ragazze si stanno allenando in modo convinto e molto serio con l’obiettivo di provare a fare bene nel primo impegno fuori casa di domani. Questa settimana si sono allenate in maniera intensiva per quattro giorni ed anche in occasione degli allenamenti congiunti con le formazioni di Brescia e Faenza, si sono intraviste cose positive.” Castelnuovo Scrivia, la prima avversaria delle biancorosse, è una squadra da non sottovalutare che nella scorsa stagione viaggiava in zona playoff: “Lo scorso anno eravamo riuscite a strappare la vittoria in casa ed eravamo reduci da un periodo di curva negativa: la vittoria ci aveva dato uno slancio molto positivo. Certamente è una formazione da affrontare con estrema concentrazione e che quest’estate ha fatto una campagna acquisti ottima presentandosi con un roster rinnovato. Per loro, così come per noi con l’innesto di coach Borghi, è nuova anche la figura dell’head coach. A tutto ciò si aggiunge il fattore campo, elemento non indifferente, in loro favore: la nostra intenzione è quella di provare a fare bene.”

Nel marasma della stagione entrante, sembrano però chiari gli obiettivi e le speranze della formazione virgiliana: “Non neghiamo che ci piacerebbe centrare i playoff, anche perché la classifica sarà molto corta e ci si giocherà il dentro o fuori i playoff in pochissimo spazio. Le ragazze e la società si meriterebbero questo traguardo; tuttavia, ciò che per noi è primario e più importante è quello di poter giocare un campionato sereno e che vada nel modo più liscio possibile in luce dell’emergenza sanitaria in atto.”

Uff.Stampa Basket 2000 San Giorgio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy