A2-Marghera conferma il terzo posto: Rosset e Iannucci stendono Viterbo

Ennesima prova superlativa della coppia Rosset-Iannucci

di La Redazione

Rittmeyer Giants MargheraDefensor Viterbo 7555 (21-19, 46-29, 60-42)

RITTMEYER GIANTS MARGHERA: Rosset M. 18 , Zavalloni S. 8 , Iannucci F. 19 , Toffolo S. 8 , Fabris C. NE , Castria C. 7 , Cecili G. 3 , Biancat Marchet I. 2 , Trevisanato G. 2 , Baldi B. 6 , Pastrello S. 2 , Fiorin V. , All. Iurlaro Francesco
DEFENSOR VITERBO: Puggioni A. 10 , Maroglio S. , Boccalato R. 2 , Raiola P. 6 , Riccobono M. 2 , Ciavarella G. 22 , Romagnoli A. 5 , Cutrupi A. 4 , Ottaviani V. , Stoichkova K. 4 , Ndiaye A. , All. Scaramuccia Carlo

ARBITRI:Francesco Venturini, Andrea Fabiani,
NOTE:  Rittmeyer Giants Marghera tiri liberi 11/17 (64,7%), Defensor Viterbo tiri liberi 11/16 (68,8%)

Un quarto e mezzo di sostanziale equilibrio, con un bel basket giocato da entrambe le formazioni. Un finale di secondo periodo tutto di marca veneta e un break che risulterà decisivo per le sorti dell’incontro.

Si può sintetizzare così la sfida tra Marghera e Defensor Viterbo, con le gialloblù chiamate a confermare la bella prestazione della settimana precedente contro Bologna e le loro avversarie impegnate a raccogliere altri punti per mantenersi nelle zone alte della graduatoria. Ne nasce un match avvincente nella prima frazione, fra ottime iniziative offensive e qualche pausa difensiva per entrambe le squadre. Viterbo si affida alla sua top scorer Giulia Ciavarella e ai canestri di Puggioni, assente contro Bologna, Marghera risponde con due bocche da fuoco micidiali come Rosset e Iannucci e a guadagnarne è lo spettacolo, con ritmi alti e tanti canestri.Dopo essere andata al primo riposo con soli due punti da recuperare, la Defensor prova a fare qualcosa in più nel secondo periodo e continua a battagliare per buona parte del parziale, ma nei minuti che precedono la pausa lunga Marghera dimostra una volta di più, se ce ne fosse bisogno, di essere squadra dal grande potenziale, confezionando un allungo che le consente di tornare negli spogliatoi con un margine molto ampio(+17). Nonostante la buona volontà di tutte le giocatrici scese in campo, la Defensor non trova mai il modo di accorciare le distanze e, pur facendo sostanzialmente match pari da metà gara in avanti, deve accontentarsi di limitare i danni nel punteggio. Coach Scaramuccia concede spazio a tutte le sue giocatrici che possono aggiungere altri preziosi minuti di esperienza nel campionato di serie A2.

Ora il calendario propone alla squadra viterbese un turno di riposo, causa il forfait di Santa Marinella prima dell’inizio della stagione; le ragazze gialloblù torneranno quindi in campo domenica 19 febbraio per un’altra trasferta difficile, questa volta a Ferrara. Il prossimo impegno al PalaMalè è previsto per il 26 febbraio nel fondamentale match contro la Sistema Rosa Pordenone.

Uff.Stampa Defensor Viterbo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy