A2 – Matelica piazza la rimonta, Umbertide cede nel finale

0

Halley Thunder Matelica – PF Umbertide 64 – 59 (16-10, 29-33, 48-49, 64-59)

HALLEY THUNDER MATELICA: Kraujunaite* 5 (1/4, 1/1), Cabrini 16 (4/6, 2/5), Stronati NE, Celani NE, Georgieva 10 (1/5, 2/3), Gramaccioni* 4 (2/3, 0/4), Gonzalez* 24 (9/13, 1/5), Zamparini NE, Poggio* 5 (2/3, 0/1), Montelpare NE, Offor*, Sanchez
Allenatore: Sorgentone D.
Tiri da 2: 19/38 – Tiri da 3: 6/21 – Tiri Liberi: 8/13 – Rimbalzi: 41 9+32 (Poggio 9) – Assist: 15 (Kraujunaite 4) – Palle Recuperate: 5 (Gramaccioni 2) – Palle Perse: 16 (Gonzalez 4)
PF UMBERTIDE: Sammartino* 5 (2/5, 0/4), Pompei 3 (0/3, 1/2), D’Angelo* 12 (4/9, 1/1), Scarpato 4 (1/3 da 3), Stroscio* 15 (5/13, 1/5), Gianangeli, Colli, Paolocci, Gambelunghe NE, Baldi* 15 (6/12, 1/2), Festinese NE, Cupellaro* 5 (1/3, 1/2)
Allenatore: Staccini M.
Tiri da 2: 18/46 – Tiri da 3: 6/20 – Tiri Liberi: 5/7 – Rimbalzi: 39 11+28 (Baldi 9) – Assist: 9 (Stroscio 6) – Palle Recuperate: 6 (D’angelo 2) – Palle Perse: 13 (Baldi 5)
Arbitri: Bortolotto G., Zanelli L.

Continua spedita la marcia della Halley Thunder Matelica nel campionato di serie A2 femminile di basket. Il team allenato da coach Domenico Sorgentone, battendo in rimonta Umbertide per 64-59, ha conquistato la quinta vittoria consecutiva che vale le zone nobili della graduatoria, alle spalle soltanto di Udine e Roseto che sono in testa con due punti in più.

La partita, per la verità, non era iniziata sotto i migliori auspici per Matelica, viste le precarie condizioni fisiche di Debora Gonzalez e Benedetta Gramaccioni, infortunatesi durante l’allenamento di giovedì rispettivamente alla caviglia (distorsione) e al naso (frattura), scese in campo stringendo i denti per fornire – comunque – eccellenti prestazioni.

Per giunta, come temeva coach Sorgentone, non aver giocato nel weekend scorso (partita rinviata perché Iliyana Georgieva era impegnata con la Nazionale della Bulgaria) ha fatto perdere un pochino il ritmo alla squadra, che infatti non ha brillato nella prima parte abbondante della gara con Umbertide, per poi ritrovare il passo vincente nell’ultimo quarto d’ora.

La “chicca” della serata è stata il ritorno sul parquet di Alessia Cabrini dopo quasi un anno di infortunio e per lei – tra l’altro ex di turno – l’impatto è stato molto positivo: 16 punti e 6 rimbalzi nei 29 minuti in cui ha giocato.

La partita, dicevamo, non è stata semplice per la Halley Thunder, complice una Umbertide rivelatasi team ostico e ben organizzato.

Matelica parte bene e – forse – si illude che la strada sia in discesa (18-10 all’11’), ma pian piano le umbre salgono di tono guidate da Baldi, D’Angelo e Stroscio tanto da ribaltare la situazione già prima dell’intervallo lungo (29-33 al 19’) per poi allungare decisamente all’inizio del terzo quarto di fronte ad una Halley Thunder inerme (31-44 al 23’).

Coach Sorgentone passa a “zona” e questa difesa è maldigerita da Umbertide che comincia a perdere certezze, mentre Matelica (con Anna Poggio che assesta ben 4 stoppate) acquista sempre più sicurezza e dalle palle recuperate trova le risorse per riprendere in mano l’incontro siglando in attacco un parziale di 19-5 in nove minuti (50-49 al 32’).

Gli ultimi otto minuti sono tutti “punto a punto” ed emotivamente entusiasmanti. A spezzare definitivamente l’equilibrio in favore della Halley Thunder è Justina Kraujunaite che – rimasta fino a quel momento in ombra in fase offensiva dedicandosi più che altro a quella difensiva – infila 5 punti di seguito (una tripla e un jump) nel penultimo minuto (63-59 al 39’) che stendono Umbertide proprio in vista del traguardo. Dalla lunetta, infine, Cabrini fa 1/2 per il conclusivo 64-59.

Le parole di Alessia Cabrini, ala della Halley Thunder Matelica. «Questa serata, per me che tornavo a giocare dopo tanti mesi di infortunio, non poteva andare meglio di così. Sono felice non solo per me, ma per tutta la squadra, perché abbiamo vinto una partita complicata che ci consente di continuare la striscia positiva. Abbiamo cercato di rimanere compatte anche quando siamo finite a -13, poi la difesa a zona ha contribuito a mettere in difficoltà Umbertide e noi abbiamo preso fiducia in attacco. Ad oggi il nostro bilancio è molto buono, siamo a 5 vittorie su 6 gare: dobbiamo continuare ad allenarci per affrontare al meglio partita dopo partita, solo il tempo ci dirà dove potremo arrivare».

UFF.STAMPA HALLEY THUNDER MATELICA