A2- Meccanica Nova da applausi, Stabia cede dopo due supplementari

di La Redazione

MECCANICA NOVA BOLOGNA – TRUST RISK GROUP STABIA 73-72 d2ts

Meccanica Nova Bologna: Landi 3 (1/2, 1/8, 0/5), Zampiga ne, Torresani ne, Venturi M. ne, D’Alie 20 (4/6, 8/10, 0/2), Silva 16 (6/8, 5/16, 0/3), Cigliani 12 (1/2, 1/4, 2/6), Nnodi 3 (1/2, 1/6, 0/0), Santarelli 3 (0/1, 1/4, 0/0), Cordola 2 (0/0, 1/4, 0/1), Vian 14 (0/0, 7/14, 0/0) – All. Lolli
Trust Risk Group Stabia: Iozzino 4 (1/2, 0/0, 1/2), Potolicchio 10 (2/2, 4/8, 0/5), De Rosa ne, D’Avolio 3 (1/2, 1/5, 0/0), Carotenuto 1 (1/2, 0/1, 0/0), Gallo 6 (0/0, 0/0, 2/6), Moretti ne, Minervino 8 (0/0, 4/11, 0/0), Gemini 4 (0/3, 2/5, 0/0), Voynova 15 (1/1, 7/15, 0/0), Calamai 21 (1/2, 7/12, 2/5) – All. Belfiore

Parziali: 13-20; 27-28; 43-42; 59-59; 65-65
Arbitri: Venturi Marco di Siena – Massafra Antonio di Firenze
Tiri da due: Bologna 24/63 (38%) Stabia 25/57 (44%)
Tiri da tre: Bologna 3/21 (14%) Stabia 5/18 (28%)
Tiri liberi: Bologna 16/22 (73%) Stabia 7/14 (50%)
Rimbalzi: Bologna 55 (37+18) Stabia 54 (43+11)
Recuperate/Perse: Bologna 26/20 Stabia 20/25
Assist: Bologna 16 Stabia 6

La Meccanica Nova chiude al meglio il proprio girone di andata, grazie a un successo in volata sulla Trust Risk Stabia dopo due tempi supplementari, conquistando la seconda posizione dopo le prime nove giornate.
Terzo successo consecutivo per le bolognesi, che vengono a capo del match dopo ben 50 minuti di gioco, dopo una sfida al cardiopalma con le coriacee giocatrici campane a rispondere colpo su colpo.
L’avvio è di marca rossoblù, Bologna parte bene e si porta rapidamente sull’11-4 che costringe coach Belfiore al timeout. La risposta della Trust Risk non si fa attendere, l’attacco della Meccanica Nova si ferma e la difesa fatica ad arginare le veloci esterne di Stabia che con un parziale di 13-1 sorpassa e chiude i primi dieci minuti in vantaggio (13-20).
Le ospiti giocano una buona pallacanestro trascinate da una Nadia Calamai che a Bologna ha sempre fatto bene e anche oggi non è da meno con 21pt (7/12 2pt). Voynova è frenata dai falli, mentre Bologna fatica a trovare la via del canestro (23% al tiro nei primi 20’). Cigliani trova una tripla con due secondi prima dell’infrazione di 24 secondi in chiusura di periodo che accorciano ulteriormente le distanze (27-28).
Nella ripresa la Meccanica Nova cerca maggiore attenzione soprattutto in difesa e riesce a mettere la testa avanti, ma senza trovare mai il break decisivo. La Trust Risk riesce sempre a trovare la via del canestro per tenersi in scia e talvolta sorpassare.
Elisa Silva e Gloria Vian da una parte, Voynova e Gemini dall’altra battagliano vicino a canestro, mentre passano i minuti ma la situazione non si sblocca. Ultimo minuto, le ospiti sono avanti di un possesso (+3) la Libertas ha rimessa in zona d’attacco con pochi secondi a cronometro. Potolicchio trattiene Cigliani lontano dalla palla, fallo e antisportivo. L’ala triestina fa 2/2 (-1). Di la Stabia non trova il canestro, Silva in lunetta fa 1/2 (parità). D’Alie trova una magia sul rimbalzo offensivo ma la coppia arbitrale non convalida, il canestro è fuori tempo massimo. Overtime.
La regista americana rossoblù alza ancora di più il proprio livello caricandosi la squadra sulle spalle con l’ennesima prestazione a 360° gradi: 20pt + 8reb + 9ast + 5rec, dando spettacolo con i propri assist che arrivano puntuali a Vian vicino a canestro e Silva per jump dalla media.
La situazione non si sblocca (6-6 il parziale del primo overtime). Potolicchio porta energia con un recupero e un canestro in contropiede, ma Bologna riesce comunque a issarsi sul +1 con 10 secondi. Rimessa Stabia, serie di falli con la Meccanica Nova non ancora in bonus per spezzare il ritmo. Ultima azione giro e tiro di Voynova dai 4 metri, il tiro è corto e il pubblico può festeggiare con un lungo applauso il secondo posto con la squadra provata da ben cinquanta minuti di gioco.
Il bilancio di 6-2 al giro di boa è un bel punto di partenza su cui continuare a lavorare e costruire nel girone di ritorno la qualificazione alla Poule Promozione, un obiettivo alla portata se Bologna riuscirà a capitalizzare gli importanti successi in trasferti dell’avvio di campionato difendendo forte il proprio parquet di Castenaso.
La Trust Risk Group oggi torna a casa con la consapevolezza di aver disputato un’ottima gara e di essere in buon momento di forma, esprimendo un gioco efficace e versatile e potrà risalire di certo posizioni con il passare delle giornate. Bologna suda le sette proverbiali camice per portare a casa la vittoria, ma riesce con il cuore e la freddezza nelle ultime curve del match a conquistare due preziosi punti che potranno essere decisivi più avanti.
Tra sette giorni arriva l’Mcs Ariano Irpino, anch’essa a 12pt ma terza in virtù del doppio confronto. Si gioca nuovamente di domenica, il 30 novembre alle 18 per la prima di ritorno. Serviranno percentuali migliori e ancor più intensità dietro, da martedi si torna in palestra per preparare la gara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy