A2 – Monologo Crema nel supplementare, Itas Alperia sconfitta a testa alta

A2 – Monologo Crema nel supplementare, Itas Alperia sconfitta a testa alta

Crema soffre ma la spunta nel supplementare.

di La Redazione

Parking Graf Crema – Itas Alperia Bolzano 76 – 70 (10-16, 24-34, 45-41, 59-59, 76-70)

E’ stato necessario un “extra-time” alla parking Graf per avere ragione di un Bolzano sceso sul parquet cremasco con tutte le intenzioni e le prerogative per mettere in difficoltà una delle capoliste del campionato. Le premesse ci dicevano che non sarebbe stato compito agevole per le ragazze di coach Sguazier e la realtà ha pienamente rispettatole previsioni. E se abbiamo assistito per intensità ed emozioni ad una gara che ha rappresentato un bello spoot per il movimento della pallacanestro il merito lo si deve in egual misura alle ragazze che sono scese sul parquet della Cremonesi. Una In scena abbiamo potuto assistere ad una bellissima partita se non proprio dal punto di vista estetico sicuramente a livello agonistico con due squadre che si sono date battaglia, sportivamente parlando, per 45’ meritando l’applauso del numeroso pubblico presente. Alla fine a festeggiare sono state le padrone di casa per un epilogo che ha lasciato comunque più di un pizzico di rammarico in chi ha avuto in mano a pochi secondi dalla fine un successo prestigioso e che ci sarebbe potuto stare tranquillamente. In realtà abbiamo assistito a più gare in una. In difficoltà, soprattutto a livello realizzativo le padrone di casa nei primi due periodi che hanno visto Ress & C. brave ad interpretare al meglio la gara adattandosi con maggiore continuità e lucidità ad un metro arbitrale. Sotto questo aspetto sicuramente Caccialanza & C. sono apparse in maggiore difficoltà, non solo per questo certamente, ma il carico di falli già nella fase iniziale ha costretto la panchina cremasca a rotazioni forzate e non in linea con quello che poteva essere stato il piano partita predisposto. A parte questo migliore comunque è stato l’approccio di Bolzano con il duo Fall e Ress, già in doppia cifra nei due periodi iniziali, a trascinare e certificare un vantaggio abbastanza significativo ed eloquente (34-24) al riposo lungo. Come altre volte è successo quando le cose non erano andate nel modo migliore dagli spogliatoi ne è uscito un Basket Team Crema diverso rispetto ai primi 20’. Decisamente più concentrato e determinato, deciso a reagire dopo un primo periodo non del tutto convincente. La fase difensiva si è fatta più aggressiva ma anche più attenta e come sempre succede quando questa funziona tutto ne beneficia. Con un parziale di 21-7 con una Melchiori (11 p.ti in questo periodo ma sarà anche MVP con 24) sugli scudi i giochi si riaprono e sul 45-41 per la formazione lombarda inizia il quarto tempo. A questo punto sembrerebbe che l’inerzia sia passata di mano ma Bolzano non ci sta e reagisce con grande determinazione ed efficacia.  Dopo aver realizzato in 1’ 21p.ti per 5’ le padrone di casa non trovano più la via del canestro favorendo il recupero della formazione altoatesina che recupera prima il terreno perduto e poi rimette la testa avanti. Il vantaggio si mantiene su minimi livelli ma il tempo passa inesorabilmente con le ragazze di coach Sacchi che possono intravvedere un epilogo positivo quando a 10” sul +2 vedono il tentativo di Caccialanza dalla distanza non ha buon esito e in mano hanno una rimessa da gestire. Sul proseguo dell’azione la palla sfugge a Ress e passa nelle mani di Rizzi che punta a canestro realizzando il pareggio che manda le due squadre all’overtime. Dallo scampato pericolo, dove la buona sorte è stata sicuramente benevola per la formazione lombarda le ragazze di coach Sguaizer trovano la forza e la lucidità per chiudere i conti con un parziale di 17-11 che la dice comunque lunga di come le due squadre si siano date battaglia fino al suono finale della sirena. “Abbiamo ottenuto un successo con un pizzico di fortuna ma fino alla fine le ragazze ci hanno creduto e per questo credo che se lo siano meritato. Oggi i dettagli ci hanno favorito ma in altre occasioni la sorte ci aveva penalizzato. Quando si giocano partite come queste è normale che per chi perde il rammarico sia grande. Devo fare i complimenti a tutte le mie ragazze che hanno saputo reagire nel migliore dei modi anche ai momenti più difficili e complicati. Ma allo stesso tempo l’ho fatto anche alle nostre avversarie, ma ne ero sicuro, che ci hanno fatto soffrire dall’inizio alla fine. La nostra vittoria avrebbe potuto benissimo essere anche la loro. Tra l’altro vorrei sottolineare il piacere di aver potuto vedere giocare e lottare sul nostro parquet una giocatrice come la Ress un valore aggiunto per la sue compagne di squadra e un esempio gratificante per le nostre ragazze che hanno avuto l’opportunità di confrontarsi contro di lei. Aver vinto oggi contro questo Bolzano mi rende doppiamente felice perché sono sicuro che da questa gara la nostra squadra ne possa uscire ancora più forte e convinta nei propri mezzi.”.

PARKING GRAF CREMA: Melchiori* 24 (8/13, 2/4), Nori* 11 (3/10 da 2), Capoferri 2 (0/0, 0/0), Iuliano, Blazevic* 11 (4/5, 0/2), Caccialanza 8 (0/1, 2/5), Parmesani* 6 (1/4, 0/3), Cerri 4 (2/2 da 2), Degli Agosti NE, Grassia, Parmesani NE, Rizzi* 10 (5/10, 0/1)
Allenatore: Sguaizer D.
Tiri da 2: 23/47 – Tiri da 3: 4/18 – Tiri Liberi: 18/26 – Rimbalzi: 39 8+31 (Blazevic 9) – Assist: 15 (Rizzi 4) – Palle Recuperate: 12 (Melchiori 4) – Palle Perse: 15 (Parmesani 4) – Cinque Falli: Blazevic, Parmesani

ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 2 (0/1, 0/2), Mancabelli* 2 (1/1, 0/1), Larcher NE, Cela* 12 (3/7, 1/5), Fall* 22 (3/5, 2/5), Ruocco 3 (1/6 da 3), Desaler NE, Bungaite 11 (3/9 da 2), Villarini NE, Ress* 18 (2/10, 1/3)
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 12/33 – Tiri da 3: 5/22 – Tiri Liberi: 31/39 – Rimbalzi: 46 11+35 (Ress 20) – Assist: 9 (Ress 4) – Palle Recuperate: 9 (Servillo 3) – Palle Perse: 24 (Cela 6) – Cinque Falli: Servillo, Mancabelli
Arbitri: Giustarini I., Giansante A.

 

 

Uff.stampa Basket team Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy