A2 – Nico Basket ancora opaca, La Spezia strappa la vittoria

A2 – Nico Basket ancora opaca, La Spezia strappa la vittoria

CA Carispezia Cestistica Spezzina – Nico Basket Femm. 78 – 63

di La Redazione

CA Carispezia Cestistica Spezzina – Nico Basket Femm. 78 – 63 (21-17, 42-27, 62-44, 78-63)

CA CARISPEZIA CESTISTICA SPEZZINA: Diene* 6 (2/4, 0/1), Packovski* 11 (3/5, 1/1), Corradino* 7 (2/4, 1/1), Templari* 12 (6/10, 0/2), Moretti NE, Tosi 4 (2/4, 0/2), Mori 2 (1/1 da 2), Salvestrini NE, Sarni* 21 (8/15, 1/3), Olajide 15 (5/6 da 2)
Allenatore: Corsolini M.
Tiri da 2: 29/49 – Tiri da 3: 3/10 – Tiri Liberi: 11/16 – Rimbalzi: 45 7+38 (Sarni 9) – Assist: 4 (Sarni 2) – Palle Recuperate: 7 (Packovski 2) – Palle Perse: 13 (Corradino 4) – Cinque Falli: Diene
NICO BASKET FEMM.: Nerini* 8 (3/6, 0/3), Innocenti, Perini* 14 (7/13, 0/2), Lazzaro* 7 (2/7, 0/2), Puccini, Giari 7 (2/4, 1/5), Pochobradska* 16 (6/11, 0/3), Modini, Mariotti, Pappalardo* 11 (3/6, 0/2)
Allenatore: Androli L.
Tiri da 2: 23/49 – Tiri da 3: 1/17 – Tiri Liberi: 14/23 – Rimbalzi: 35 12+23 (Pochobradska 10) – Assist: 3 (Lazzaro 2) – Palle Recuperate: 7 (Nerini 2) – Palle Perse: 9 (Nerini 2)
Arbitri: Guercio D., Pellegrini A.

Terza vittoria consecutiva per la Crédit Agricole La Spezia che, davanti al proprio pubblico, sconfigge anche Ponte Buggianese, col punteggio di 78-63. Nonostante la partenza a rilento, in cui le bianconere si sono ritrovate sotto di sei lunghezze (2-8 con canestro di Perini), le ragazze di coach Corsolini sono uscite alla distanza grazie alla maggiore qualità e al roster più lungo. Nel prosieguo della partita è sempre stata la Cestistica a trovarsi in testa, già a partire da metà del primo quarto in cui, dopo il sorpasso di Olajide con un gioco da tre punti, le spezzine non si sono più voltate indietro, toccando anche le 20 lunghezze di vantaggio sul finire della terza frazione. Già nei secondi dieci minuti la musica è cambiata, con le bianconere che hanno stretto le maglie in difesa e sono scappate anche grazie all’energia di Olajide, in doppia cifra già all’intervallo lungo, chiusosi sul 42-27.

Nella ripresa la Crédit Agricole ha incrementato il proprio vantaggio giocando una pallacanestro corale e trovando ritmo in attacco. Sarni e Diene sono le protagoniste del terzo periodo, ma è tutta la squadra che riesce ad ingranare al meglio nonostante i rimbalzi offensivi concessi al Nico Basket. Nell’ultima frazione Ponte Buggianese si riavvicina grazie alle energie ritrovate, toccando il -9 dopo un canestro di Pochobradska (64-55). Il parziale bianconero di 7-1, però, spegne definitivamente le speranze di rimonta della compagine toscana. Packovski suggella la sua ottima partita con una tripla da otto metri sullo scadere dei 24 secondi (74-59). Il match si chiude sul 78-63.

La Crédit Agricole si mantiene così al secondo posto con 10 punti, frutto di cinque vittorie ed una sola sconfitta, ma con il turno di riposo già scontato. Quattro le giocatrici bianconere in doppia cifra, e Sarni che sfiora soltanto la doppia-doppia con 21 punti e 9 rimbalzi.

Uff.Stampa Credit Agricole La Spezia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy