A2 – Nico Basket corsara sul campo di Civitanova Marche

Fe.Ba. Civitanova Marche – Giorgio Tesi Group Nico Basket 67 – 80

di La Redazione

Fe.Ba. Civitanova Marche – Giorgio Tesi Group Nico Basket 67 – 80 (12-23, 23-37, 43-55, 67-80)

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Malintoppi NE, Ciccola NE, Rosellini* 22 (4/8, 4/10), Paoletti* 16 (5/11, 2/6), Angeloni NE, Bocola* 18 (6/10, 1/2), Trobbiani, Castellani* 5 (1/5, 1/2), Severini, Bolognini* 6 (3/5 da 2), Binci, Pelliccetti NE
Allenatore: Dragonetto F.
Tiri da 2: 19/41 – Tiri da 3: 8/20 – Tiri Liberi: 5/5 – Rimbalzi: 27 3+24 (Bocola 8) – Assist: 19 (Paoletti 6) – Palle Recuperate: 12 (Bocola 3) – Palle Perse: 18 (Castellani 7) – Cinque Falli: Paoletti
GIORGIO TESI GROUP NICO BASKET: Nerini* 5 (0/2, 0/2), Giglio Tos, Botteghi* 8 (1/5, 1/6), Modini NE, Puccini 3 (0/1, 1/1), Gianolla* 23 (11/14, 0/1), Ramò* 16 (3/8, 3/7), Frustaci 2 (0/1, 0/1), Zelnyte* 23 (5/7, 3/5), Mariani NE
Allenatore: Andreoli L.
Tiri da 2: 20/38 – Tiri da 3: 8/24 – Tiri Liberi: 16/20 – Rimbalzi: 42 11+31 (Gianolla 9) – Assist: 16 (Nerini 4) – Palle Recuperate: 11 (Ramò 5) – Palle Perse: 20 (Ramò 6)
Arbitri: Barbieri M., Di Gennaro D.

La Feba Civitanova Marche cede nella prima uscita casalinga del 2021 contro il Nico Basket. Le momò si arrendono per 67-80 contro le toscane al termine di un match tirato. Infatti il risultato finale non rispecchia l’andamento del match, con le biancoblu sotto con appena due punti di scarto a due minuti dal termine. Comunque, contro un’ottima squadra, le ragazze di coach Francesco Dragonetto hanno sfoderato una prestazione gagliarda, che fa ben sperare per il futuro.

Primo quarto in cui la Feba non parte con il giusto piglio e le ospiti ne approfittano, facendo valere la loro fisicità e la loro maggior precisione al tiro, chiudendo avanti sul 12-23. Nel secondo periodo, dopo un avvio abbastanza confuso, le ragazze di coach Dragonetto prendono fiducia. La tripla di Rosellini vale il 21-28 a 4’20’’ dal termine ma nel finale Ramò e Gianolla riportano avanti le toscane sul 23-37 con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilità si segna poco ma le momò non mollano e rimangono in partita chiudendo sul 43-55 con il canestro allo scadere di Paoletti. Ultimo quarto palpitante: le biancoblu, con pazienza, continuano a tenere alta l’intensità in difesa mandando in affanno Nico Basket. Il primo tentativo di recupero è firmato Paoletti e Rosellini, 52-57, poi si accende anche Bocola che dalla distanza mette il canestro del 62-63 a 3’ dal termine. Le momò falliscono la palla del sorpasso e, dopo un vivace botta e risposta tra le due squadre, Paoletti certifica il 67-69 che lascia tutto aperto a 1’13’’ dalla fine. Rosellini manca la tripla del sorpasso mentre Zelnyte no, 67-72. La Feba non ne ha più e negli ultimi istanti le ragazze di coach Andreoli allungano, chiudendo sul 67-80.

“Sicuramente abbiamo pagato il primo quarto – commenta coach Francesco Dragonetto – anche se ho visto una squadra che ha lottato su tutti i palloni, e forse proprio nel primo tempo non siamo state così brillanti. Ci è mancata nei primi due quarti quella aggressività che ci contraddistingue, poi  nel secondo tempo è scattata la molla ed abbiamo aumentato l’intensità difensiva, arrivando vicino alle nostre avversarie. Contro una squadra così fisica riuscire a rientrare, in quelle che per noi non sono partite così agevoli, è un ottimo segnale e ci fa ben sperare per il prosieguo del campionato”.

Uff.Stampa Fe.Ba. Civitanova Marche

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy