A2 – Overtime fatale a Livorno, i due punti li prende Umbertide

A2 – Overtime fatale a Livorno, i due punti li prende Umbertide

Umbertide sbanca Livorno.

di La Redazione

Jolly Acli Livorno – La Bottega del Tartufo Umbertide 62 – 68 (9-13, 20-24, 33-30, 52-52, 62-68)

JOLLY ACLI LIVORNO : Vanin* 6 (3/5 da 2), Ceccarini 3 (0/2, 0/1), Maffei*, Bindelli 15 (0/2, 5/13), Simonetti*, Orsini* 18 (6/7, 1/3), Tripalo* 14 (5/16 da 2), Collodi 4 (2/3 da 2), Sassetti NE, Lucchesini 2 (1/2, 0/4), Mandroni, Nannipieri NE
Allenatore: Pistolesi M.
Tiri da 2: 17/41 – Tiri da 3: 6/21 – Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 44 9+35 (Vanin 11) – Assist: 14 (Tripalo 7) – Palle Recuperate: 7 (Bindelli 2) – Palle Perse: 22 (Bindelli 5) – Cinque Falli: Ceccarini, Orsini, Collodi
LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei* 11 (1/5, 2/5), Giudice* 20 (6/10, 0/4), Bartolini NE, Kotnis NE, Prosperi* 16 (3/7, 1/5), Spigarelli NE, Moriconi 3 (0/1, 1/1), Paolocci* 1 (0/1, 0/4), Gambelunghe NE, Gelfusa* 4 (2/7, 0/1), De Cassan 13 (3/8, 1/1)
Allenatore: Contu A.
Tiri da 2: 15/39 – Tiri da 3: 5/21 – Tiri Liberi: 23/35 – Rimbalzi: 44 11+33 (Prosperi 11) – Assist: 6 (Pompei 2) – Palle Recuperate: 16 (Giudice 4) – Palle Perse: 17 (Prosperi 5) – Cinque Falli: Paolocci, De Cassan
Arbitri: Di Salvo E., Chiarugi A.

Una sconfitta (62-68), maturata dopo un tempo supplementare, che fa male, davvero male. Perchè a pochi istanti dalla conclusione del tempo regolamentare, la partita era praticamente vinta, il vantaggio considerevole, l’inerzia del gioco tutta dalla parte labronica. Ed è stato , forse, in quel frangente che il Jolly Acli Basket ha creduto di avercela fatta; e calando la soglia di attenzione, ha commesso quel pugno di errori che le sono costati di fatto i due punti. Perché sul 45-35, con cinque da giocare, era difficile pensare ad un recupero delle umbre (prive della loro straniera Kotnis). Ed invece le ospiti non hanno mollato, e con una bomba di De Cassan a 8’’ secondi dalla fine (da 9 metri), impattato sul 52-52, rammentando i motivi per i quali il basket è lo sport più bello del mondo (per l’Acli nella circostanza un po’ meno). Nel supplementare (complice anche l’uscite precedente per falli di una ritrovata Orsini), c’è poca storia, ma non poteva essere altrimenti.Livorno deve ripartire da qui, da una prestazione all’altezza di un avversaria fortissima, da una squadra che con l’arrivo del pivot Vanin (per lei 6 punti, 11 rimbalzi e 4 assist), ha trovato i necessari equilibri. Da una Tripalo sempre più leader, una Bindelli che ha ripreso a segnare, una Orsini dalla doppia doppia (18/11),e da una difesa che ha lavorato benissimo per almeno 35 minuti. Giocando così, la salvezza non è più una chimera: è chiaro, però, che servono i punti.

Le parole di Francesca Orsini a fine gara: “Ci siamo impegnate, abbiamo dato il massimo.Non riesco a capire cosa manca per riuscire a raggiungere l’obiettivo finale.Ma c’abbiamo messo l’anima, buttandoci su tutti i palloni, solo amaro in bocca. Speriamo che prima o poi la ruota possa girare anche per noi.Questa vittoria era nostra, meritata. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione, e sono certa, verremo ripagate”.

Ufficio Stampa

Jolly Acli Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy