A2 – Pallacanestro Bolzano ricomincia col piede giusto, vittoria netta con la Virtus Cagliari

Acciaierie Valbruna Bolzano – Surgical Virtus Cagliari 84 – 62

di La Redazione

Acciaierie Valbruna Bolzano – Surgical Virtus Cagliari 84 – 62 (19-15, 40-29, 63-45, 84-62)

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Luppi 1 (0/1 da 3), Kuijt* 12 (2/4, 2/3), Chiabotto* 23 (4/6, 5/6), Piermattei 10 (2/6, 0/3), Fabbricini 10 (4/6 da 2), Bonvecchio 7 (3/5 da 2), Assentato* 11 (1/6, 2/5), Hafner* 6 (2/8 da 2), Marcello NE, Villarini* 4 (2/8, 0/1)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 20/49 – Tiri da 3: 9/19 – Tiri Liberi: 17/30 – Rimbalzi: 41 18+23 (Hafner 10) – Assist: 9 (Kuijt 3) – Palle Recuperate: 9 (Kuijt 3) – Palle Perse: 10 (Villarini 5)
SURGICAL VIRTUS CAGLIARI: Lai, Savatteri 6 (3/4 da 2), Zolfanelli* 13 (1/5, 3/5), Pala, Chrysanthidou* 13 (6/15, 0/1), Lussu* 15 (6/10, 0/1), Podda* 3 (1/3, 0/1), Pellegrini Bettoli* 2 (1/5, 0/2), Salvemme 10 (5/7 da 2), Conte
Allenatore: Ferrazzoli I.
Tiri da 2: 23/49 – Tiri da 3: 3/13 – Tiri Liberi: 7/9 – Rimbalzi: 42 15+27 (Chrysanthidou 17) – Assist: 5 (Podda 2) – Palle Recuperate: 1 (Chrysanthidou 1) – Palle Perse: 29 (Chrysanthidou 7) – Cinque Falli: Podda
Arbitri: Melai M., Fabiani A.

Niente da fare, questi tanto sperati due punti proprio non vogliono arrivare. La Virtus Cagliari ci ha provato anche stasera contro Bolzano, ma le diverse assenze tra le fila delle cagliaritane anche stavolta hanno fatto la differenza (84-62). La squadra di coach Ferazzoli come sempre ha lottato, ma la differenza tecnica e la forza di Bolzano ha avuto la meglio su una squadra in prevalenza giovane che è andata avanti con la forza di volontà finchè ha potuto. Solo nel finale, le padroni di casa hanno aumentato il ritmo e le cagliaritane non hanno fatto altro che cercare di limitare i danni. Come sempre bene il gruppo con Salvemme, Zolfanelli, Chrysanthidou e Lussu in doppia cifra. Ma non è bastato ad evitare la nuova sconfitta. Il tiro da tre da parte di Bolzano ha fatto la differenza. Le ragazze di coach Pezzi infatti hanno tirato con il 47% dalla linea dei 6,75, contro il 23% finale di Lussu e compagne (3 su 13). Il resto è stato solo Virtus che nei liberi ha chiuso con il 77% (7 su 9) mentre Bolzano ha fatto 17 su 30 con il 56%. Dalla media distanza Virtus con il 46% (23 su 49) con Bolzano che ha registrato un 20 su 49 (40%). E anche sotto le plance nonostante l’assenza di Favento e Brunetti la compagine cagliaritana ha avuto la meglio, anche se di poco, sulle ragazze di casa (42 contro i 41 delle locali).

Pronti via e Bolzano si stacca sul 5-0. Qualche minuto per riordinare le idee e il pareggio (con parziale di 5-0) arriva con Zolfanelli.

Kuijt e compagne vogliono tentare subito di ammazzare la gara (10-5; 15-7), ma la Virtus tiene anche se chiude in leggero ritardo i primi 10’ sul 19-15. Si riparte e le ragazze allenate da coach Pezzi piazzano subito un break di 5-0 che allontana leggermente Bolzano, bravo soprattutto ad amministrare. La Virtus invece si affida a Zolfanelli e Lussu per rimanere in partita (26-21 al 15’; 32-25 al 18’). Al riposo però sono le padrone di casa che si recano negli spogliatori con un buon bottino chiudendo sul 40 a 29.

Al rientro la Virtus appare ancor più determinata. I canestri di Savatteri, Zolfanelli e Pellegrini Bettoli consentono alle ragazze di coach Ferazzoli di rosicchiare punti e portarsi a -4 (40-36 al 22’). Il vantaggio comunque rimane nelle mani della padrone di casa che, pur faticando, riescono ad avere sempre la testa avanti. Solo a metà del terzo periodo la Virtus sembra accusare la fatica per i viaggio e per la mole di lavoro svolto, calando il ritmo e favorendo così Bolzano che si stacca chiudendo sul 63-45. Negli ultimi 10’ la Virtus cerca di rialzare la testa, ma Bolzano sfruttando anche la panchina lunga riesce a staccarsi pesantemente e per la Virtus è la fine.

Uff.Stampa Virtus Cagliari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy