A2 – Pronto riscatto Carugate, altro stop per Vicenza

A2 – Pronto riscatto Carugate, altro stop per Vicenza

Ancora una brusca fermata per VelcoFin InterLocks contro la più titolata Basket Carugate che ha dimostrato in generale più esperienza e più determinazione.

di La Redazione

Basket Carugate- VelcoFin InterLocks Vicenza 65-53 (17/10, 37/28, 54/40)
Basket Carugate: Possali, Schieppati 14, Usuelli, Diotti 13, Canova 18, Maffenini 8, Grassia, Gambarini ne., Fossati, Colombo 3, Tomasovic 9. All. Luigi Cesari
Tiri da due 18/40 tiri da tre 5/19 Tl 14/25 Roff 14 Rdif 28 Rtot 42 PP 13 PR 7
VelcoFin InterLocks Vicenza: Olajide 22, Peric 12, Gramaccioni, Monaco 3, Luraschi e Sartore ne., Zavalloni 4, Kolar 4, Profaiser 7, Salvucci, Mioni 1, Meroni ne. All.Aldo Corno
Tiri da due 12/31 tiri da tre 4/16 tiri liberi 17/24 Roff 8 Rdif 25 Rtot 33 PP 16 PR 5
Arbitri Berger di Savignano (Cn) e Barra di Torino

Ancora una brusca fermata per VelcoFin InterLocks contro la più titolata Basket Carugate che ha dimostrato in generale più esperienza e più determinazione. Dopo un inizio positivo – 5/8 per merito di uno 0-6 di Zavalloni e di due canestri di Peric- Vicenza cade in amnesia come purtroppo capita talvolta e subisce un 12-0 che risulterà essere decisivo. Mai più le ragazze di Corno riusciranno a mettere il capo davanti alle lombarde e neanche a incalzarle. L’inerzia della partita risulterà sempre a favore del team di Cesari: Vicenza riesce a portarsi a meno 6 con una bomba di Kolar al 6° del secondo periodo: 28-22 per le lombarde. Alla fine del primo tempo Carugate è in vantaggio di 9 punti (37/28). Nel terzo atto avviene il massimo distacco: 15 punti al 4° quando Maffenini realizza un canestro più tiro libero – 44/29. Sul punteggio di 54/40 comincia l’ultimo periodo: finalmente Vicenza esce dal suo torpore e risponde alle sollecitazioni di Aldo Corno. Comincia a giocare con puntiglio difendendo alla grande e sfoderando la giusta grinta. Con un 7/0 iniziale per merito di una bomba di Monaco e di 2 canestri di Olajide e Peric, Vicenza sembra poter rimettere in discussione il risultato: è il suo momento migliore! Ma dopo una serie di errori da entrambe le parti Tomasovic segna il più nove. Per merito di Beatrice Olajide, ottima la sua prova condita da 11/13 ai tiri liberi, VelcoFin InterLocks si porta sul punteggio di 56/49 e qui cominciano le recriminazioni vicentine: le giocatrici beriche non sanno sfruttare un lungo black out delle avversarie e buttano a loro volta al vento la possibilità di riprendere contatto con il Carugate. Ultimo sussulto con 2 liberi di Peric (58/53), ma un 7/0 frutto delle realizzazioni di Canova e Tomasovic chiude la contesa, non senza, come detto, qualche rimpianto da parte berica per le occasioni mancate. Da segnalare che Laura Meroni non è scesa in campo per motivi precauzionali e che la capitana Federica Monaco ha subito un infortunio all’anca che ci si augura non grave: le lastre prontamente fatte per fortuna escludono fratture. Intanto Mantova, futura avversaria domenica in casa, vince di un punto contro Bolzano e lascia Vicenza al penultimo posto da sola.

Ufficio Stampa
Vicenza VelcoFin InterLocks

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy