A2 QF G2 – Battipaglia vince a Matelica e va in semifinale

0

Al PalaChemiba di Cerreto d’Esi, nell’incontro valevole come Gara 2 dei Quarti di Finale dei Play-Off del campionato di Serie A2 Femminile, Girone Sud, altra splendida affermazione per la O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia che, battendo le padrone di casa dell’Halley Thunder Basket Matelica, bissa il successo interno ottenuto nella Gara 1 disputata allo Zauli sabato scorso, chiude la serie sul 2-0 e centra la qualificazione alle Semifinali dove, ad attenderla, ci sarà la vincente della serie in corso tra Cestistica Spezzina e San Salvatore Selargius (al momento le liguri sono sull’1-0). Risultato finale: 50-68.  

La cronaca.

Primo quarto che procede a strappi con l’inerzia che si capovolge più volte. A partire meglio sono le padrone di casa che, con Steggink in evidenza, mettono sul parquet la prevedibile voglia di riscatto maturata a seguito di Gara 1: al 5’, in vantaggio interno è di 4 lunghezze (8-4). Nella parte centrale del periodo, ecco salire di livello Battipaglia che, guidata dall’ottimo impatto sul match di Potolicchio (7 punti in avvio per lei), firmano uno 0-5 di parziale che, al minuto 6, vale il sorpasso (8-9). Nella parte conclusiva della frazione, però, Matelica torna a spingere forte sull’acceleratore ritrovando la testa nel punteggio e costruendo anche un allungo interessante. Al 10’, la compagine marchigiana è avanti di 6 (19-13).

Ben diverso il copione del secondo quarto. Le ospiti, infatti, attaccano a testa bassa provando ad essere convincenti come avvenuto in Gara 1. Nei primi 5 minuti del secondo periodo segna solo una Battipaglia tra le cui fila brilla una assai intraprendente Seka: due triple della ragazza originaria della Costa D’Avorio scandiscono la rimonta ed il sorpasso delle biancoarancio che, al minuto 14, sono avanti di 6 (19-25). Più equilibrata l’ultima parte di un primo tempo che vede un entusiasmante botta e risposta tra le due compagini: la giovane Offor e Steggink provano a ricucire lo strappo, ma Battipaglia resiste all’assalto delle marchigiane ed anzi, con Crudo in grande evidenza, allungano ulteriormente. All’intervallo lungo, la O.ME.P.S. Afora Givova ha 8 lunghezze di vantaggio (27-35).                 

Nel terzo quarto, le ospiti, sfruttando il momento positivo, continuano ad incrementare il vantaggio su una Matelica che, tra l’altro, sta giocando una partita molto consistente: nonostante i canestri e la generosità della bravissima Offor, Battipaglia, a metà della terza frazione, ha quasi raddoppiato il margine che aveva 5 minuti prima (+14, 31-45). E non è finita qui: una efficace Cutrupi e le solite giocate spettacolari di Ferrari fanno lievitare ulteriormente un vantaggio esterno che, al minuto 18, tocca anche le 21 lunghezze (33-54) prima di ridursi leggermente, ma rimanendo sempre assai significativo dal punto di vista delle viaggianti. Al 30’, le biancoarancio sono sul +18 (37-55).     

In avvio di ultimo quarto, il bel canestro di Chiovato fa toccare nuovamente il ventello di margine ad una Battipaglia che, a questo punto, sembra poter stare tranquilla (37-57). E invece, a dimostrazione che nel basket, come suol dirsi, non è finita finché non è finita, ecco che Matelica, con grande orgoglio e trascinata dalla giocate spettacolari di Gonzalez, firma un parziale di 11-0 che riapre il discorso: al 35’, il vantaggio esterno si è notevolmente assottigliato (+9, 48-57). Le ospiti, inevitabilmente sorprese dalla veemente reazione delle marchigiane, hanno bisogno di qualche azione per riassestarsi e, fino al 50-59 del minuto 36, vedono in pericolo una vittoria che sembrava certa appena pochi minuti prima. Poi, nel momento più complicato di serata, arriva una pesantissima tripla di Castelli a ridare linfa e fiducia alle biancoarancio. Il suo canestro, di fatto, spegne le speranze di un generoso Thunder Basket che di punti, da quel momento in avanti, non ne segnerà più. Le ultime modifiche al punteggio sono firmate da Crudo (di grande spessore la sua prova, 13 punti e 10 rimbalzi per lei) e Castelli che arrotondano un successo che, alla fine, arride a Battipaglia che, meritatamente, sebbene con qualche brivido finale, si impone con il punteggio di 50-68 conquistando (prima squadra del Girone Sud a riuscirci) la qualificazione alle Semifinali.

Risultato finale 50-68 (19-13; 27-35; 37-55; 50-68).

Tabellino del match:

Halley Thunder Basket Matelica

Cabrini, Stronati, Celani, Grassia 2, Steggink 13, Gramaccioni 4, Gonzalez 13, Zamparini 4, Iob, Michelini 2, Franciolini, Offor 12. Coach: Cutugno.

O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia

Lombardi, Seka 10, Crudo 13, Castelli 6, Potolicchio 15, Cutrupi 6, Alford 6, Chiovato 2, Milani 2, Ferrari 8. Coach: Maslarinos.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese