A2-Rebane e Vicenzotti straripanti, Udine si regala la poule promozione per Natale

0

La Delser Udine vince anche l’ultimo incontro casalingo del 2013 contro Selargius per 57-47, confermandosi così in testa alla classifica e aggiudicandosi, con tre giornate d’anticipo, l’accesso alla poule promozione. Una partita molto equilibrata, quella giocata al Pala Benedetti di Udine, che ha visto la formazione di casa imporsi solo nell’ultimo periodo di gioco.

L’inizio del match é un po’ contratto: entrambe le squadre non riescono a trovare la via del canestro; i primi due punti arrivano solo a 7’54 con capitan Vicenzotti, che permette, così, alle padrone di casa, di portarsi in vantaggio. La risposta sarda, invece, giunge a 6’20 con Lussu, che firma il 5-2. Le udinesi, peró, riescono a trovare buone soluzioni e, a 3 minuti dalla fine del primo quarto, raggiungono l’ 8-3, che costringe coach Staico a chiamare timeout per fare il punto della situazione. Al rientro, Brunelli va a segno dalla lunga distanza per due volte consecutive, riportando la propria squadra in pareggio. Il tabellone a fine primo quarto segna 9-9.

Il secondo periodo si apre con un canestro di Vicenzotti; Yordanova, peró, risponde subito a tono e, a 6’50, concretizza un tiro da tre punti che vale il primo sorpasso per la formazione sarda (11-14). La squadra friulana contrattacca e, sempre con Vicenzotti trova il pareggio con un gioco da tre punti (canestro e fallo). La Delser cerca, quindi, di prendere ritmo e di allungare il vantaggio con i canestri di Rebane (23-16 a 3′); Selargius, però, non intende mollare e accorcia le distanze fino al 25-22 a 58″ dalla fine. Nell’ultimo minuto di gioco, ci pensa De Biase a portare avanti la propria squadra, segnando un tiro dalla lunga distanza che manda le formazioni in spogliatoio sul 28-22 per Udine.

Al rientro dalla pausa lunga, nel secondo tempo, le friulane sono subito in attacco con Pozzecco che va subito a segno con un canestro da tre punti (31-22); le sarde replicano con un parziale di 0-6 che le riporta a sole tre lunghezze di distanza (31-28). La Delser, però, trova buone soluzioni offensive con Rebane a 7’17 e, poi, con Pozzecco e De Biase, che segnano due canestri consecutivi da tre punti che portano le udinesi fino al 41-28. Le ospiti a questo punto cercano di ricucire lo strappo, ma, a fine terzo quarto il punteggio è 41-33 per la Delser Udine.

Ultima frazione di gioco che si riapre, nuovamente, con un canestro di Vicenzotti; il tabellone ora segna 43-33. La formazione sarda si affida al playmaker Lusso per provare a rientrare in partita ma, con i canestri di Pozzecco e De Biase, Udine allunga sempre più le distanze (48-38 a 6’50). Nonostante tutto, Selargius tenta di reagire e sembra riuscirci al 5′, prima con una tripla di Brunelli, poi, con due palloni recuperati e un parziale 0-7 a favore. Udine, però, non ci sta e replica subito con De Biase e Pozzecco che, ancora una volta, vanno a segno dalla lunga distanza. Sul 57-47 le sarde si rassegnano e negli ultimi scorci di partita è tempo di semplice amministrazione per la squadra udinese. Anche il pubblico del pala Benedetti partecipa a questo clima gioioso, alzandosi in piedi per applaudire la prestazione delle proprie ragazze. Una risultato sicuramente positivo per le giocatrici di coach Sinone che, in questo modo, trascorreranno delle vacanze serene.

MVP BASKETINSIDE.COM: Rebane

DELSER UDINE 57-BASKET SAN SALVATORE SELARGIUS 47 (9-9, 28-22, 41-33)

DELSER UDINE: Mancabelli 4, Pozzecco 12, Rebane 14, Mio, Vicenzotti 12, De Gianni 6, Da Pozzo, Cortolezzis 1, De Biase 8. Non entrata: Bosio. Coach Sinone.

BASKET SAN SALVATORE SELARGIUS: Yordanova 7, Lusso 12, Perseu, Brunelli 13, Tinti 8, Visconti 7, Nordio. Non entrate: Canalis, Palmas, Dessì. Coach Staico.

Arbitri Giuseppe Balducci di Valvasone (Pordenone) e Gaylord Rivron di Gradisca d’Isonzo (Gorizia). Note Tiri liberi: Delser 7/20 , Selargius 5/10. Tiri da due: Delser 16/38, Selargius 15/35. Da tre: Delser 6/20, Selargius 4/12.

Fotogallery a cura di Erika Zucchiatti