A2 – Riscatto Alpo, battuta Ancona

0

Ecodem Alpo – Basket Girls Ancona 76 – 62 (17-12, 33-28, 57-47, 76-62)

ECODEM ALPO: Parmesani* 8 (4/7 da 2), Nori* 11 (4/11 da 2), Turel* 20 (4/7, 4/9), Fiorentini NE, Rosignoli 8 (1/3, 2/3), Moriconi* 11 (0/2, 3/6), Soglia 10 (2/4, 1/3), Chiaretto NE, Mancini NE, Furlani NE, Frustaci* 8 (1/5, 1/4), Pastore
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 16/41 – Tiri da 3: 11/27 – Tiri Liberi: 11/14 – Rimbalzi: 45 10+35 (Nori 15) – Assist: 20 (Turel 6) – Palle Recuperate: 8 (Frustaci 5) – Palle Perse: 12 (Rosignoli 4)
BASKET GIRLS ANCONA: Pierdicca* 5 (1/2, 1/2), Francia 2 (1/2, 0/2), Pelizzari 2 (1/1 da 2), Mataloni* 21 (3/7, 4/10), Albanelli 3 (0/1, 1/2), Gasparri NE, Yusuf* 6 (2/6, 0/1), Maroglio* 5 (2/5, 0/4), Malintoppi 3 (1/2, 0/1), Boric* 15 (4/6, 2/7)
Allenatore: Paolasini L.
Tiri da 2: 15/32 – Tiri da 3: 8/29 – Tiri Liberi: 8/15 – Rimbalzi: 37 6+31 (Yusuf 10) – Assist: 10 (Maroglio 5) – Palle Recuperate: 9 (Maroglio 4) – Palle Perse: 14 (Maroglio 5)
Arbitri: Marconetti C., Castellano V.

L’Ecodem Alpo Basket torna al successo superando il Basket Girls Ancona 76-62 al termine di un match sempre comandato dalle biancoblu. Il PalaAlpo si conferma un fortino inespugnabile sinora (5 vittorie su 5) e sarà teatro tra una settimana del big match Alpo-Udine. MVP della serata Anna Turel con 20 punti e 6 assist e Alice Nori che sigla un’altra doppia doppia (11+15) dominando sotto le plance.
Primo quarto in equilibrio sino al 7-7, Boric firma l’unico vantaggio marchigiano della serata (7-9) ma la risposta veronese è veemente: 10-0 di parziale, iniziato con 5 punti consecutivi di capitan Rosignoli, e chiuso dall’appoggio da sotto di Soglia (17-9). Albanelli risponde con la tripla del 17-12 con cui si va al primo riposo ma dopo 15 secondi di secondo quarto si infortuna al ginocchio (non rientrerà più). Ciò nonostante le ospiti rimangono attaccate alla partita e riescono ad impattare il punteggio con Pedicca (19-19) cui risponde Parmesani con 4 punti consecutivi e Nori che chiude il drive di 6-0 (25-19). Due triple di Turel portano il vantaggio interno in doppia (33-23), Mataloni non ci sta e dimezza il ritardo con 5 punti di fila (33-28 all’intervallo lungo).

La tripla di Moriconi apre il terzo quarto, seguita dal giro e tiro di Nori (38-28), Francia mette il cesto del 38-30 prima di un altro 10-0 di break biancoblu (triple di Moriconi e Turel) per il 48-30. A metà tempo arriva il massimo vantaggio interno della serata con un’altra tripla di Moriconi (51-32) ma qui le veronesi si rilassano e subiscono a loro volta un break di 0-8 (52-40). Ancona non molla e risale fino al -8 con Pelizzari (55-47) e il quarto si chiude con il paniere della solita Nori (57-47). Nella frazione conclusiva le padrone di casa controllano il risultato e il vantaggio oscilla tra il +10 e il +16 (67-51 a metà tempo). La tripla di Soglia ribadisce il +16 (70-54) e la partita non ha più nulla da dire. Il pubblico di Alpo si fa sentire ed inizia a festeggiare questo indiscutibile successo. La testa delle biancoblu è già su Udine, gara da non sbagliare se si vuole tenere accesa la speranza di qualificarsi alla Coppa Italia.

ANDREA ETRARI