A2 – San Giovanni Valdarno batte Faenza dopo due overtime e si qualifica per la Coppa Italia

San Giovanni Valdarno supera Faenza 85-78 e si qualifica per la Coppa Italia.

di La Redazione

Più forte delle assenze, più forte di un harakiri scritto due volte. La Bruschi tira fuori l’orgoglio nel secondo overtime e strappa una vittoria da brividi che vale il primo obiettivo stagionale, ovvero la qualificazione alla Coppa Italia. Senza Cecili, Bona e Trehub, la formazione di Franchini sfoggia una partita maestosa tenendo saldamente in controllo tutto l’arco dei tempi regolamentari contro la corazzata Faenza, buttando via la partita sia in chiusura dei regolamentari sia nel finale del primo overtime salvo poi confezionare nel secondo supplementare cinque minuti perfetti, con la E-Work tenuta a soli due punti a referto portando così a casa meritatamente la vittoria.

SGV: Nativi, Gregori, Miccio, Missanelli, Olajide
FAENZA: Porcu, Schwienbacher, Franceschelli, Morsiani, Vente

Cronaca – Sono Nativi e Missanelli ad aprire le danze della contesa, portando la formazione di Franchini sul 4-1. Le ospiti si affidano a Morsiani e Porcu, con Vente che piazza il contro break che mette l’E-Work sul 4-10. La Bruschi però non ci sta e con i liberi di Missanelli e la tripla di Miccio impatta a quota 10. Salgono di tono anche Olajide e Sasso ma è una super Miccio a lanciare le compagne fino al 18-12 della prima pausa. Il botta e risposta Morsiani e Olajide riapre la seconda frazione, con le ospiti che ricuciono sul 20-16. Miccio e Olajide rispondono per le rime, rimettendo otto punti di scarto tra le due compagini sul 24-16. L’E-Work reagisce però immediatamente e con Morsiani e Soglia torna subito a contatto fino al meno due. Missanelli sblocca la Bruschi dopo diversi minuti di digiuno, ma sono Gregori e Miccio a rimettere ancora margine tra le due compagini, con il contropiede dell’ex Palermo che vale il 30-22. Miccio continua il suo show offensivo anche dalla lunetta, con il 3/3 che vale il massimo vantaggio a cronometro sul più undici. L’ultimo acuto lo piazza Morsiani, con il 2+1 a fil di sirena che vale il 33-25. Dopo l’intervallo è un gioco a due Missanelli-Sasso a riaprire la gara. Franceschelli e Ballardini tengono in scia Faenza, ma la Bruschi continua a giocare alla grande e con Gregori e una bomba di De Pasquale, è 45-33 a metà frazione. Trama che non cambia, con le locali in netto controllo avanti 50-38 dopo trenta minuti. Ultima frazione che parte con la bomba di Missanelli, seguita dai due punti di Meschi per le ospiti. Una bella entrata di Miccio vale ancora il più tredici. Vente e Morsiani ricuciono fino a meno nove (56-47), con la Bruschi che inizia a sbagliare diverse cose sul fronte offensivo e viene punita con il meno sette di Vente che obbliga Franchini al timeout. Al rientro è ancora Faenza però a far la voce grossa, con il canestro di Vente e il 2+1 di Schwienbacher che vale un clamoroso meno due sul 56-54. Gregori mette il più quattro, ma Ballardini risponde con la stessa moneta a 1’30” dal termine. La Bruschi però non molla e con Missanelli rimette due possessi di scarto, con la numero quindici a segno dalla lunga distanza a 1’09” dal termine. Porcu in lunetta è però glaciale, rimettendo solo tre punti di differenza. Immediato il fallo di Faenza, con Nativi in lunetta a cinquantaquattro secondi dal termine: 1/2 per l’ex Vigarano, per il 62-58. Porcu e Schwienbacher forzano la tripla sbagliando, ma Missanelli fa 0/2 e Porcu fa 62-60. Nativi fa 0/2 sul fallo sistematico, Porcu però sul fronte opposto fa 1/2 e la Bruschi resta avanti con undici secondi da giocare. Arriva così il fallo immediato con Miccio, che fa solo 1/2 lasciando a più due la Bruschi ma Franceschelli a fil di sirena trova i due punti che valgono il 63-63 che manda tutti all’overtime. Galvanizzate da un finale clamoroso, le ospiti partono forte con Morsiani a segno dall’arco. Due contropiedi di De Paquale e Gregori ribaltano ancora il punteggio, con la Bruschi che mette il naso avanti. Vente mette il nuovo più tre E-Work, ma il 2/2 di Miccio e la tripla di De Pasquale rimettono le toscane al comando, sul 72-70 a 1’02 dal termine. Faenza accusa il colpo, Gregori e Olajide in lunetta allungano ulteriormente sul 74-70 a trentatré secondi dal termine. E’ però una partita folle e non smette di stupire: Sguaizer chiama timeout e al rientro Faenza piazza quattro punti in tredici secondi, con Schwienbacher a segno da sotto e la palla persa da Olajide che manda la stessa Schwienbacher in lunetta con il 2/2 della parità a venti secondi. Franchini chiama timeout, la Bruschi non trova la via del canestro ma incredibilmente con sette secondi da giocare, Franceschelli commette fallo su Nativi mandando la play in lunetta. Nativi fa 2/2 ma Schwienbacher si prende la scena, facendosi tutto il campo e convertendo il pareggio a fil di sirena. Nel secondo overtime la stanchezza inizia a farsi sentire, con i primi punti firmati da Nativi in lunetta dopo oltre un minuto e mezzo per il 77-76. La E-Work perde palla sull’azione seguente e Sasso ringrazia, timbrando il più tre interno. Olajide sale in cattedra e piazza altri tre punti in fila, allungando a più sei il vantaggio, sul 82-76 con Faenza che dopo tre minuti e mezzo è ancora a secco di punti. Le ospiti non ne hanno più e i liberi di De Pasquale mandano i titoli di coda sull’incontro, con gli ultimi secondi che servono solo a definire il finale. Una grandissima Bruschi s’impone 85-78 e si qualifica alla Coppa Italia.

Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno – E-Work Faenza 85 – 78 d2ts (18-12, 33-25, 50-38, 63-63, 76-76, 85-78)

BRUSCHI BASKET GALLI SAN GIOVANNI VALDARNO: Parolai NE, Sasso 10 (5/9 da 2), De Pasquale 10 (1/4, 2/3), Miccio* 21 (4/9, 2/5), Nativi* 7 (1/4, 0/2), Missanelli* 17 (2/5, 2/3), Cecili NE, Togliani, Olajide* 11 (2/10, 0/1), Gregori* 9 (4/5, 0/2). Allenatore: Franchini A.
Tiri da 2: 19/48 – Tiri da 3: 6/18 – Tiri Liberi: 29/51 – Rimbalzi: 54 16+38 (Olajide 13) – Assist: 6 (Miccio 2) – Palle Recuperate: 8 (De Pasquale 4) – Palle Perse: 23 (Nativi 5)

E-WORK FAENZA: Franceschelli* 4 (1/5, 0/2), Schwienbacher* 11 (4/7, 0/2), Morsiani* 23 (4/19, 2/4), Ballardini 6 (1/3, 1/4), Soglia 2 (1/3 da 2), Meschi 4 (1/2, 0/3), Cappellotto 2 (1/1 da 2), Brunelli 2 (1/3, 0/1), Vente* 17 (8/10 da 2), Porcu* 7 (2/5, 0/1). Allenatore: Sguaizer D.
Tiri da 2: 24/58 – Tiri da 3: 3/17 – Tiri Liberi: 21/31 – Rimbalzi: 43 13+30 (Morsiani 9) – Assist: 2 (Schwienbacher 1) – Palle Recuperate: 6 (Porcu 3) – Palle Perse: 18 (Morsiani 6) – Cinque Falli: Franceschelli, Schwienbacher, Porcu

Arbitri: Fabiani A., Venturini F.

Uff.Stampa Bruschi Bk Team-Polisportiva Galli

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

Franchini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy