A2 – Settimo sigillo Sanga, Trieste sconfitta a testa alta

0

Il Ponte Casa D’Aste vince e convince contro un’ottima Trieste al termine di una partita a tratti atipica e in cui la capacità di esecuzione del Sanga ha avuto la meglio sulla grande intensità messa in campo dalle ospiti. Vittoria importantissima delle Orange che allungano la propria striscia positiva portandola a 7 vittorie consecutive

Sono le triestine a dettare i tempi all’inizio del quarto, entrambi gli attacchi cercano quindi con costanza soluzioni rapide sbagliando molto. È Miccoli a segnare i primi punti del match mentre per il Sanga ci vuole la tripla di Toffali per trovare il primo vantaggio (8-6). Il quarto prosegue in sostanziale equilibrio con le Orange che si affidano alle proprie lunghe per cercare la via del canestro. Sul finire del quarto arriva il primo tentativo di fuga del Sanga grazie al 6-0 di parziale firmato da Guarneri, Van Der Keijl e Toffali che vale 20-14 con cui si va al primo riposo.

Al rientro in campo il Sanga continua ad avere l’inerzia dalla propria parte ed è Penz con bella penetrazione a regalare il primo vantaggio in doppia cifra (31-21). Trieste  gioca la carta della zona e si riporta sul -5 (36-31) gap che si conferma alla sirena con le due squadre che vanno negli spogliatoi sul punteggio di 38-33. Dopo la pausa lunga  Trieste  prosegue con la sua difesa a zona, una scelta che paga dividendi visto che Miccoli riporta le sue sul -2 (40-38); è quindi Toffali a dare ossigeno all’attacco Orange con una bella tripla. Partita che rimane quindi sintonizzato su questo tira e molla, con le milanesi che non riesco a dare uno strappo decisivo e Trieste che non riesce a ricucire. È Van Der Keijl a griffare l’acuto Orange segnando, al termine di una bella azione corale il canestro del 48-40. Streri chiude il parziale del Sanga con una tripla ma arriva immediata la reazione di Penz che riporta sul +8 mentre è Toffali con un coast to coast a fil di sirena a mandare tutte all’ultimo riposo sul 55-43.

Nell’ultimo periodo Trieste cerca di tenere altissima l’intensità in difesa anche a costo di commettere qualche fallo ma dopo 4′ il vantaggio del Sanga è sempre di 7 lunghezze, favorito soprattutto dalla superiorità a rimbalzo delle milanesi.  A 200 secondi dalla fine Trieste si riporta sul -5 grazie al viaggio in lunetta di Cumbat. Il Sanga esegue bene e crea ottimi tiri da tre che però non trovano il fondo della retina tenendo così aperto il risultato. E’ quindi Madonna, sempre dalla lunetta, a riportare il Ponte Casa D’Aste sul +7 quando di secondi alla fine ne mancano 100. Nell’ultimo minuto e mezzo le Triestine non hanno più margine per una rimonta e la spettacolare stoppata di Toffali chiude di fatto il match; alla sirena finale il punteggio è quindi fissato sul 68-62

Franz Pinotti al termine del match dichiara: “Abbiamo giocato contro una buonissima squadra e si conferma il trend per cui contro di noi tutte giocano la loro miglior partita. Menzione dovuta e meritata per Stefania Guarneri e la sua prestazione monster da 22 rimbalzi e 15 punti. La nota positiva è che nei momenti topici della partita ci siamo sempre dobbiamo ancora migliorare sulla continuità. In attacco abbiamo rivisto la miglior Toffali in attacco, e ce lo aspettavamo visto che le sue prestazioni erano già in crescita. Ora testa a Bolzano che diventa una partita fondamentale nel nostro percorso”

TABELLINO:

IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO: Toffali 20, Guarneri 15, Van Der Keijl 14, Madonna 10, Penz 7, Bonomi 2, Novati, Beretta, Di Domenico ne, Thiam ne, Rapetti ne, Hatch ne.

FUTUROSA TRIESTE: Streri 17, Sammartini 13, Bosnjak 10, Miccoli 10, Cumbat 10, Carini 2, Camporeale, Grassi, Castelletto, Lombardi ne.

UFF.STAMPA SANGA MILANO