A2- Super Maffenini, Milano batte il Selargius

0

Battuta d’arresto per il San Salvatore Selargius, che lotta alla pari in casa del Sanga Milano, terza forza del campionato, ma alla fine si deve arrendere col punteggio finale di 58-50. Alle giallonere non è bastata una prova da 20 punti e 8 rimbalzi di un’ottima Delia Gagliano, grande protagonista del match assieme alla milanese Maffenini.

LA GARA – In avvio il San Salvatore difende forte, chiudendo la via del canestro al Sanga. In zona offensiva, invece, Lussu e compagne costruiscono delle buone manovre, ma non vengono premiate dalle percentuali al tiro. Realizzando dalla lunetta le ragazze di Staico riescono comunque a guadagnare il +5, prima di andare al primo mini intervallo sopra di 2 punti sul 10-12.

In avvio di secondo periodo il Sanga trova subito i punti della parità, ma il San Salvatore reagisce immediatamente con un mini parziale di 5-0 firmato Lussu e Arioli. Da quel momento in poi la gara procede a strappi, con le milanesi che riescono a sorpassare grazie ad alcune giocate importanti di Maffenini. Milano mantiene poi il vantaggio fino al 20’ (27-24) sfruttando molto bene la propria superiorità a rimbalzo d’attacco. Al rientro in campo Pozzecco regala al Ponte Casa d’Aste il +7, ma il tentativo di fuga viene subito bloccato da un provvidenziale gioco da tre punti di Ljubenovic. Le “Tigri” ci riprovano con due canestri in fila di Maffenini, il San Salvatore però non molla di un millimetro e all’ultimo riposo è ancora a contatto sul -5 (40-35).

L’accelerazione del Sanga nelle battute iniziali dell’ultimo quarto porta la firma di Canova, che manda a referto il +8 (43-35). Coach Staico chiama timeout, ma le cose non migliorano granchè, con le padrone di casa che arrivano anche a toccare la doppia cifra del vantaggio sul 49-39. Le selargine non si arrendono, e con i canestri di Gagliano si rifanno sotto sul -4. I giochi sembrano sul punto di essere riaperti, ma Milano trova lo spunto decisivo grazie a una tripla di Pozzecco, che chiude anticipatamente i giochi nonostante i coraggiosi tentativi di rimonta del San Salvatore.

“A prescindere dal risultato non favorevole – dichiara al 40’ Fabrizio Staico – non posso che essere soddisfatto della vivacità mostrata dalle ragazze nel corso della partita. Abbiamo concesso qualche secondo possesso di troppo, ma era quasi inevitabile visto il sacrificio a cui sono costrette le nostre due lunghe. Ora pensiamo alla partita contro Albino, che avrà un notevole peso sul nostro cammino.”

Il Ponte Casa d’Aste Milano-San Salvatore Selargius 58-50

Milano: Bottari ne, Novati 2, Pozzecco 9, Rossini 3, Guarneri 8, Martelliano 3, Canova 5, Maffenini 20, Giulietti ne, Vente 8, Trianti, Galiano. Allenatore: Pinotti

San Salvatore: Arioli 10, Ljubenovic 12, De Pasquale, Lussu 2, Mura, Palmas ne, Russo 6, Gagliano 20, Lai ne, Laccorte. Allenatore: Staico

Parziali: 10-12; 27-24; 40-35
Arbitri: Lanciotti – Di Pinto

Agenzia Uffici Stampa Directa Sport