A2 – Templari e Packovski trascinano La Spezia, Livorno sconfitta

A2 – Templari e Packovski trascinano La Spezia, Livorno sconfitta

CA Carispezia Cestistica Spezzina – Jolly Acli Livorno 66 – 48

di La Redazione

CA Carispezia Cestistica Spezzina – Jolly Acli Livorno 66 – 48 (19-5, 29-23, 49-33, 66-48)

CA CARISPEZIA CESTISTICA SPEZZINA: Diene 4 (1/1, 0/1), Packovski* 15 (3/5, 2/3), Corradino 4 (1/3, 0/1), Templari* 19 (5/7, 2/7), Moretti 1 (0/0, 0/0), Tosi* 4 (2/4 da 2), Mori, Salvestrini, Meriggi, Sarni* 8 (4/6, 0/2), Olajide* 11 (5/9 da 2)

Allenatore: Corsolini M.

Tiri da 2: 21/38 – Tiri da 3: 4/16 – Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 39 3+36 (Packovski 10) – Assist: 8 (Sarni 3) – Palle Recuperate: 6 (Mori 2) – Palle Perse: 15 (Sarni 3)

JOLLY ACLI LIVORNO : Vanin* 2 (1/5, 0/1), Ceccarini, Maffei 8 (4/7 da 2), Bindelli* 10 (2/3, 2/7), Simonetti*, Orsini* 5 (1/6, 1/3), Tripalo* 4 (2/6, 0/1), Collodi 7 (2/10, 1/1), Sassetti, Lucchesini 12 (3/5, 2/7), Mandroni NE, Nannipieri

Allenatore: Pistolesi M.

Tiri da 2: 15/43 – Tiri da 3: 6/20 – Tiri Liberi: 0/2 – Rimbalzi: 36 7+29 (Bindelli 9) – Assist: 0 (Squadra 0) – Palle Recuperate: 4 (Bindelli 2) – Palle Perse: 13 (Bindelli 3)

Arbitri: Vittori M., Bergami M.

La Crédit Agricole chiude il 2019 con una vittoria: al PalaMariotti, davanti al festante pubblico amico, le bianconere sconfiggono Livorno col punteggio di 66-48. Una partita che ha visto le spezzine concentrate per tutti i quaranta minuti, col break decisivo costruito nel terzo periodo, conclusosi col parziale di 20-10 dopo il 10-18 che, nel secondo quarto, aveva fatto rientrare in partita la compagine labronica. Tre le giocatrici della Cestistica in doppia cifra: Templari, miglior realizzatrice con 19 punti, poi Packovski in doppia-doppia da 15 e 10 rimbalzi, infine Olajide con 11.

La prima frazione della Cestistica è da manuale: la difesa ferrea concede soltanto 5 punti a Livorno, mentre l’attacco fluido ne frutta 19. Nel secondo quarto la Crédit Agricole ha un calo di tensione che permette al Jolly Acli di tornare a contatto con le bianconere: Lucchesini e Orsini sono le protagoniste della rimonta livornese, che arriva fino al -2 (25-23). All’intervallo lungo, però, la Cestistica ci va avanti di 6, grazie ad una tripla di Templari e un libero di Diene.

Nel terzo quarto ecco l’allungo decisivo, in cui la Crédit Agricole registra nuovamente la propria difesa e ritrova precisione in attacco: il 9-0 di metà frazione spinge le bianconere sul +15 (43-28), che poi controllano e vanno all’ultima pausa sul +16, ritoccando il massimo vantaggio (49-33). Nei dieci minuti finali la Cestistica viaggia col pilota automatico, sebbene il Jolly Acli rientri fino al -11 (55-44). Da lì ecco arrivare l’8-0 che spegne definitivamente le speranze di rimonta delle labroniche, che comunque segnano l’ultimo canestro della gara, chiusa sul 66-48.

Con questa vittoria le spezzine si portano al secondo posto a pari punti, 20, con Campobasso, che però rimane avanti per lo scontro diretto a favore e con una partita in meno, mentre Faenza, sempre con una partita in meno, è terza a quota 18 con la possibilità di raggiungere le bianconere sabato prossimo.

Uff.Stampa Crédit Agricole La Spezia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy