A2- Tognalini e Arturi trascinano il Geas contro Alpo, è vetta solitaria

0

Terza vittoria nella poule promozione per il Pady Power Geas, che battendo 65-44 l’Alpo Villafranca Verona mantiene l’imbattibilità e conquista il primo posto in classifica in solitario per effetto della contemporanea sconfitta di Ferrara contro Ariano Irpino. Prestazione positiva quella delle geassine, anche se pagata a caro prezzo a causa degli infortuni di Laterza e Kacerik (rispettivamente solo 6 e 14 minuti in campo), che saranno valutati in settimana. La lunga italo americana ha subito una distorsione al ginocchio all’inizio del secondo periodo. Incidente analogo a Kacerik, su un contrasto di gioco in una fase concitata a terra. Entrambe non sono più rientrate sul terreno. Considerando che anche Barberis era fuori gioco per i postumi dell’infortunio muscolare, non è di poco rilievo aver portato a casa un altro importante successo, che proietta le geassine alla sfida esterna con Ferrara, partita che potrebbe già dire molto in chiave qualificazione. Si spera di poter presentare una formazione non rabberciata.

Una buona prestazione di squadra è stata impreziosita da un’Arturi ispirata e decisiva nei momenti chiave, come spesso le accade (17 punti e 4 assist) e soprattutto da una Tognalini in formato superstar: per l’ala geassina 19 punti, 13 rimbalzi e un grande 34 di valutazione: la ragazza romana ha dovuto reggere da sola le lotte sotto i tabelloni per i forzati blackout delle compagne di ruolo: missione compiuta con classe e personalità.

“Stasera le ragazze hanno dato tutto, affrontando una squadra che gioca in un modo molto semplice, con difesa a zona e penetra e scarica offensivi, e con tanta intensità. A tratti forse l’arbitraggio ha concesso troppo e purtroppo ne paghiamo le conseguenza con due giocatrici, Laterza e Kacerik, costrette a fermarsi e uscite dalla palestra in condizioni non buone. Aspettiamo gli esami in settimana, speriamo di recuperarle per la prossima importantissima partita. Stasera era importante vincere, nel primo tempo abbiamo concesso a Verona qualche canestro di troppo ma tutto sommato abbiamo controllato la partita. Nonostante i problemi di infortuni le ragazze hanno retto bene, mettendo in campo la giusta voglia e la giusta grinta, fondamentale anche per reagire agli infortuni che ci sono capitati. La settimana prossima con Ferrara sarà una sfida importante a cui arriviamo nel modo migliore, almeno per quello che concerne la classifica e i risultati delle ultima settimane. Sarà importante vincere, potremmo dare una bella spallata a una delle più importanti contendenti per i playoff, quindi da domani ci concentreremo sulla prossima sfida, come sempre, come se fosse la più importante della stagione”.

L’incontro inizia subito col passo giusto per le rossonere, che nei primi minuti sfruttano i pochi centimetri sotto canestro di Verona con Tognalini, ben assistita da Arturi. Parte bene anche Kacerik, che nei primi 4’ di gioco trova il canestro in due occasioni, fissando il punteggio sull’8-5. Verona come nelle previsioni, gioca ad alto ritmo, con Monica a dominare la scena con gli scarichi per le compagne, imprecise però in fase di conclusione. Nel finale di quarto le rossonere puniscono le brutte percentuali delle avversarie trovando un parziale di 8-0 grazie agli assist di Arturi e ai canestri di Tognalini (già a quota 8 punti).

Nel secondo periodo, che inizia sul punteggio di 18-7, Verona piazza la difesa a zona, che manterrà quasi fino alla fine, cominciando a creare qualche piccola difficoltà alle geassine. Dopo due minuti si fa male Laterza, costretta ad uscire, imitata qualche minuto dopo da Kacerik. Nonostante questo, le rossonere riescono a tenere botta e a rispondere alla rimonta delle avversarie, capaci di riportarsi sotto fino al -5 25-20). Ci pensa però Arturi, con un parziale personale di 5-0, a risistemare le cose. 30-20 e squadre all’intervallo lungo. Da qui in poi il Geas controlla, senza nemmeno troppa fatica, la partita: Verona esaurisce le energie e nel terzo periodo manda a segno solo 6 punti, contro i 17 geassini, consegnando di fatto la vittoria alle rossonere. Minuti in campo anche per la giovanissima Benedetta Bonomi, che contribuisce con energia a un finale che vede protagonista Gambarini, capace di segnare 7 dei suoi 9 punti totali proprio negli ultimi 10’ di gioco. Alla fine il tabellone dice 65-44. Per le rossonere è ora in programma la sfida contro Ferrara, che andrà in scena sabato prossimo, ore 21.

Paddy Power S.S.Giovanni – Ecodent Alpo 65 – 44 (18-7, 30-20, 47-26)

PADDY POWER S.S.GIOVANNI: Bonomi B. , Arturi G. 17 , Tognalini F. 19 , Kacerik M. 6 , Galli F. , Picco C. , Gambarini F. 9 , Mazzoleni E. 3 , Beretta A. 7 , Barberis B. NE , Laterza M. 2 , Giorgi G. 2 , All. Zanotti Cinzia
ECODENT ALPO: Toffali S. 2 , Borsetto E. 4 , Rossi A. 8 , Ruffo E. , Zanella M. 4 , Bottazzi S. 2 , Pavanello A. , Zanardelli S. 4 , Fumagalli M. 2 , Carraro L. 2 , Terenzi C. 7 , Monica G. 9 , All. Soave Nicola

ARBITRI:Antonio Massafra, Stefano Papini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here