A2 – Treviso lotta fino in fondo, ma cede ad un Alpo più forte delle assenze

0

Arriva la quinta vittoria consecutiva per la MEP Pellegrini Alpo che vince non senza fatica con la Podolife Treviso (55-54) nel recupero della sesta giornata del girone nord. Le veronesi sono arrivate con il fiato corto alla fine, dopo essere salite anche a +14 nel corso del terzo quarto, a causa delle rotazioni limitate dovute agli infortuni. Rispetto al successo di Bolzano coach Soave recupera Soglia ma è assente Mancinelli, pertanto pure stasera le biancoblù toccheranno il parquet soltanto in sei. 

Primo quarto a ritmi bassi, Marangoni mette la tripla dell’8-4 ma Battilotti e Moravcikova impattano sull’8-8. L’Alpo si affida alla difesa da cui nascono i contropiedi come quello di Packovski che firma il 12-8. Nel finale di tempo coach Soave prova la zona, Vitari da tre sigla il 16-10 e Gini risponde con il cesto del 16-12 con cui si va al primo mini-intervallo. Nel secondo quarto la difesa di casa sale di tono: Treviso commette due infrazioni di 24 secondi e soprattutto mette a segno soltanto 10 punti in questa frazione. Il vantaggio della MEP Pellegrini lievita sino al +9 con la solita Marangoni (27-18) la quale mette anche i due punti che valgono la doppia cifra di vantaggio (30-20). I liberi di Degiovanni chiudono il tempo (30-22) e per la seconda partita di fila l’Alpo all’intervallo subisce meno di 23 punti.

Nel terzo quarto Diene, con due canestri consecutivi, ricaccia indietro la Podolife che si era portata a -6 (30-24) e dà il via ad un break di 8-0 con cui le padrone di casa raggiungono il massimo vantaggio della serata (38-24). Treviso fa valere il suo carattere e risponde con un parziale di 4-16 con cui rimette in discussione la contesa (42-40); dalla lunetta soglia mette i liberi del 44-40 di fine tempo.


Nella frazione conclusiva il punteggio si abbassa, la stanchezza si fa sentire nelle fila veronesi (Marangoni e Packovski giocheranno 40 minuti filati) tanto che metteranno a segno solo 11 punti in questo quarto. Ciò nonostante l’Alpo Basket riesce a racimolare 9 lunghezze di margine con i punti di Soglia, Marangoni e Packovski (51-42). Non è finita però perché la formazione di Rossi ricuce lo strappo sino al 53-51 con il gioco da tre punti di Moravcikova (doppia doppia per lei alla fine): manca un minuto e mezzo alla conclusione, ma di qui in avanti non segnerà più nessuno fino a 7 secondi dal gong, quando Degiovanni fallisce il tiro del pareggio. Rimbalzo di Diene, palla a Packovski che subisce fallo e la chiude dalla lunetta (55-51) prima dell’inutile tripla di Degiovanni sulla sirena (55-54).

Andrea EtrariUff. Stampa Alpo Basket ‘99

MEP Pellegrini Alpo – Podolife Nuova Pall. Treviso 55 – 54 (16-12, 30-22, 44-40, 55-54)

MEP PELLEGRINI ALPO: Marangoni* 18 (3/4, 2/5), Packovski* 16 (5/9, 0/5), Rosignoli* 4 (2/6, 0/3), Pachera NE, Diene* 6 (3/8, 0/2), Soglia 8 (0/2, 0/1), Furlani NE, Vitari* 3 (0/3, 1/2), Mancinelli NE, Franco NE, Franchini NE
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 13/32 – Tiri da 3: 3/18 – Tiri Liberi: 20/23 – Rimbalzi: 32 8+24 (Packovski 8) – Assist: 7 (Marangoni 3) – Palle Recuperate: 5 (Packovski 3) – Palle Perse: 13 (Marangoni 6)

PODOLIFE NUOVA PALL. TREVISO: Degiovanni* 10 (1/8, 2/2), Zagni*, Diodati 2 (1/3 da 2), Vaidanis, Beraldo* 4 (1/6, 0/3), Battilotti* 6 (2/5, 0/1), Gini 12 (1/3, 3/6), Moravcikova* 18 (8/11 da 2), Zennaro NE, Merlini NE, Volpato 2 (1/1, 0/1)
Allenatore: Martinello S.
Tiri da 2: 15/40 – Tiri da 3: 5/16 – Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 39 11+28 (Moravcikova 12) – Assist: 13 (Zagni 4) – Palle Recuperate: 6 (Battilotti 3) – Palle Perse: 18 (Degiovanni 5)

Arbitri: Ragionieri M., Cassinadri A.

Uff marketing & comunicazione Podolife Treviso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here