A2 – Tripudio Ariano Irpino: Cagliari al tappeto dopo un overtime

A2 – Tripudio Ariano Irpino: Cagliari al tappeto dopo un overtime

Nonostante la rotazione corta le universitarie giocano alla pari anche contro le campane. L’overtime, però, è fatale: finisce 76-73

di La Redazione

Sfuma sul filo di lana la quinta vittoria stagionale per il CUS Cagliari, battuto all’overtime da Ariano Irpino nel settimo turno del campionato di Serie A2. Le universitarie, con una rotazione ridotta a causa dei numerosi infortuni e con Landi acciaccata, hanno impattato la gara a 11 secondi dal termine con Caldaro, ma nei 5 minuti aggiuntivi non sono riuscite nel guizzo vincente che avrebbe permesso di mantenere il ritmo delle formazioni di testa.

LA GARA – Ariano Irpino parte meglio, e nei primi 4 minuti e mezzo di gara mette in piedi un parziale di 16-3 che preoccupa coach Xaxa. Striulli e compagne però non si scoraggiano, e un passettino alla volta – grazie anche al contributo della panchina – riescono a ricucire fino al -7 (21-14) che manda le squadre al primo mini intervallo.

In avvio di secondo quarto le campane provano a rimettere il turbo, ma due canestri consecutivi di Caldaro portano il CUS definitivamente in scia (27-24). Guidate da Scibelli e Fabbri sotto le plance, le padrone di casa sono protagoniste di vari tentativi di allungo prontamente frustrati dalle cagliaritane, abili a restare attaccate alla gara e a portarsi alla pausa lunga su un incoraggiante -4 (35-31).

Il rientro del CUS è da applausi: guidate dai canestri di Saias, Striulli e di un’ottima Ljunenovic, le cagliaritane piazzano un break di 9-0 che le porta avanti per la prima volta (35-40). Ariano Irpino si rifà sotto e impatta a 43 con la solita Scibelli, e il terzo quarto scivola via con le due formazioni protagoniste di un lungo punto a punto (52-50 al 30’).

L’ultima frazione di gioco premia inizialmente Ariano Irpino, che al 38’ sembra piazzare l’allungo decisivo con il canestro di Fabbri che vale il +10 (68-58). Anche stavolta, però, il CUS dimostra di avere grinta da vendere, e nei 120 secondi finali del quarto si rende protagonista di una clamorosa rimonta che la porta a siglare il canestro della parità con Caldaro a 11 secondi dal termine.

Durante l’overtime le universitarie combattono con il coltello tra i denti e rimettono la testa avanti con 2 punti di Landi (70-71), ma nel convulso finale prevalgono le irpine, che grazie ai canestri di Orchi e Zanetti strappano il successo sul 76-73 finale.

Ariano Irpino-CUS Cagliari 76-73

Ariano Irpino: Orchi 18, Zanetti 11, Scibelli 25, Fabbri 10, Zitkova 6, Moretti, Cifaldi, Sansalone, Albanese 1, Seskute 4, Pastore, Bambini 1. Allenatore: Orlando

CUS: Puggioni 8, Landi 8, Striulli 12, Caldaro 12, Ljubenovic 21, Novati 7, Zucca, Serra, Saias 5, Madeddu. Allenatore: Xaxa

Parziali: 21-14; 35-31; 52-50; 69-69

Arbitri: Palazzo e Guarino

Cagliari, 10 novembre 2019

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy