A2 – Udine batte con autorevolezza Rovigo

0
Credits: APU UDINE

W.APU Delser Crich Udine – Solmec Rhodigium Basket 74 – 56 (27-11, 48-30, 61-38, 74-56)

W.APU DELSER CRICH UDINE: Ceppellotti 1 (0/1 da 2), Bovenzi* 9 (3/10, 0/1), Ronchi* 12 (4/13, 0/2), Penna 2 (1/1, 0/3), Bacchini* 10 (3/4, 1/5), Katshitshi* 16 (7/9 da 2), Shash 8 (1/2, 2/3), Cancelli* 7 (3/5, 0/1), Agostini, Bianchi, Casella 1 (0/0, 0/0), Gregori 8 (1/1, 1/3). Allenatore: Riga M.

Tiri da 2: 23/46 – Tiri da 3: 4/20 – Tiri Liberi: 16/24 – Rimbalzi: 48 14+34 (Cancelli 13) – Assist: 17 (Bovenzi 4) – Palle Recuperate: 13 (Bovenzi 4) – Palle Perse: 17 (Bovenzi 2)

SOLMEC RHODIGIUM BASKET: Viviani* 9 (3/7, 1/4), Martin 7 (1/2, 0/1), Battilotti 13 (5/8, 1/3), Tumeo, Bonivento* 9 (4/11, 0/3), Marchetti, Zanetti* 4 (0/3, 0/2), Furlani* 5 (2/8 da 2), Ballarin NE, Hatch* 9 (4/9, 0/3), Poletto. Allenatore: Pegoraro G.

Tiri da 2: 19/52 – Tiri da 3: 2/16 – Tiri Liberi: 12/20 – Rimbalzi: 41 14+27 (Furlani 9) – Assist: 11 (Viviani 3) – Palle Recuperate: 13 (Viviani 3) – Palle Perse: 18 (Furlani 4)

Una sconfitta ampiamente pronosticabile per la Solmec Rhodigium Basket quella inflitta da WomenAPU Delser Crich Udine nel posticipo della 9ª Giornata di LBF Serie A2. La squadra di casa, in una cornice storica come quella del “Primo Carnera” di Udine, si impone con il punteggio di 74-56. Settima vittoria in otto partite per le friulane, che rimangono così in scia a Roseto al 2° posto in classifica.

  Una partita a senso unico per le padroni di casa, come ci si poteva aspettare già dalla vigilia. La Rhodigium riesce a trovare il primo ed unico vantaggio di serata proprio dopo la palla a due con il canestro di Shannon Hatch. Udine non si fa certo intimorire dalla partenza rodigina, siglando un parziale di 12-0 che mette la partita sui binari della squadra bianco-nera. Il primo periodo si conclude con il punteggio di 27-11. Nel secondo periodo Rovigo tiene botta nonostante l’attacco avversario continui a macinare punti grazie a Kintala Katshitshi (top scorer del match con 16 punti), autrice di 7 punti consecutivi nel corso del secondo quarto grazie alla sua fisicità sotto canestro. La congolese lancia il parziale udinese di 12-0, portando così le compagne ben oltre i 20 punti di vantaggio. Rovigo risponde presente solo negli ultimi tre minuti: Camilla Bonivento (9 punti), Silvia Martin (6 punti) e Virginia Furlani (5 punti) guidano il 3-12 di parziale che conclude il primo tempo col punteggio di 48-30.

Nella ripresa entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro, come testimonia il punteggio di 13-8. Rovigo, nemmeno nei terzi 10′ di gioco, riesce a ricucire il fap nei confronti delle ben più quotate avversarie: ciò porta ad un ultimo periodo nel quale le due formazioni non hanno nulla da giocarsi ed il risultato della partita è già scritto. Con ampio spazio dato alle Under 19 come Martin, Irene Marchetti e Giada Poletto (autrice del primo punto in A2), la Rhodigium riesce a vincere l’ultimo parziale di gioco con il punteggio di 13-18. Silvia Viviani (9 punti, 3 assist e 3 recuperi) e Michela Battilotti (13 punti e 6 rimbalzi) sono particolarmente attive sulle linee di passaggio, permettendo così facili punti in contropiede alla Rhodigium. L’incontro termina con il punteggio di 74-56.

  Rovigo mantiene il 10° posto nel Girone B di Serie A2 con 6 punti a proprio carico. Viste le sconfitte di Umbertide e Ancona, la società rosso-blu rimane a due lunghezze dietro alle marchigiane ed una vittoria avanti rispetto alle umbre. Sabato 9 Dicembre alle ore 19 la Rhodigium sarà protagonista al Allianz Dome per la sfida con Futurosa Trieste, valida per la 10ª Giornata.

Giulia Pegoraro, allenatrice Solmec Rhodigium Basket: “Udine ha dimostrato di essere una squadra costruita per la conquista del titolo sia come fisicità che nelle percentuali al tiro. Il secondo periodo è stato ben gestito, mentre nell’ultimo quarto siamo riuscite a riavvicinarci leggermente nel punteggio. Sappiamo che questo mese sarà davvero tosto in quanto affronteremo tutte le prime della classe, ma ci siamo date l’obiettivo di continuare a crescere e migliorare. Sono molto contenta di come hanno reagito le Under 19 utilizzate più del solito: sarà importante farle crescere in ottica girone di ritorno”.

Ufficio Stampa Rhodigium Basket