A2 – Udine non brilla ma batte il fanalino Vicenza

Delser Udine – Velcofin InterLocks Vicenza 66 – 60

di La Redazione

Delser Udine – Velcofin InterLocks Vicenza 66 – 60 (17-12, 27-27, 50-45, 66-60)

Ancora una sconfitta per la giovane Vicenza, però questa volta a testa alta: vince Delser, ma VelcoFin InterLocks gioca alla pari, meritando gli applausi finali del numeroso pubblico presente. Per Udine lo spettro della settima sconfitta consecutiva in casa è svanito, ma quanta fatica ad averla vinta sull’orgoglioso team di coach Rebellato che al termine, nonostante la sconfitta, ha dimostrato la sua soddisfazione: “Abbiamo giocato di squadra con lo spirito giusto, ottima intensità difensiva e velocità in attacco con un bel giropalla. Peccato per gli errori finali”. E andiamo subito a raccontare. Ultimo periodo: sul 57/56 al 7° minuto VelcoFin InterLocks sbaglia il canestro del sorpasso e Vente la punisce colpendo da sotto. Vicenza torna a mancare il canestro che avrebbe portato all’aggancio e nel capovolgimento Rainis inventa letteralmente un canestro fantasmagorico. Siamo sul 61/56 e prontamente Rebellato chiede time out: mancano 1 minuto e 9 secondi. Sulla rimessa che può riportare Vicenza in partita succede quel che non ti aspetti: palla al vento e canestro facile di Vincenzotti; nel successivo attacco altro errore di passaggio per le biancorosse e Ianezic in contropiede mette fine alla speranze vicentine. Un autentico harakiri, gli unici errori pesanti di una partita in cui le beriche hanno mostrato il loro volto più bello.
Terminato il primo atto sul 17-12 (molto merito di Vente), il secondo parte con un 9/0 per Vicenza frutto di altrettante bombe di Zavalloni e di Monaco (2). Da allora comincia l’inseguimento friulano che porta il punteggio alla fine del primo tempo sul 27/27. Nel terzo periodo Delser arriva a 38/32 e qui per merito di Monaco, Olajide e Peric VelcoFin InterLocks piazza un 7/0 che riapre le danze. 50/45 alla fine del terzo atto, con 2 tiri liberi sulla sirena di Ceccarelli. Del quarto atto elettrizzante abbiamo detto. Onore alle vincenti, su tutte Rainis e il gioiellino Ianezic (nazionale under 20), ma non possiamo concludere senza elogiare la straordinaria prova di capitan Monaco, una forza della natura, esempio per tutte le compagne: 19 punti, 10 rimbalzi (lei, una guardia!), 4/9 da tre sono solo alcune cifre. E ottimo pure il secondo tempo di Bea Olajide, autrice di 17 punti e 11 rimbalzi. Ma ripetiamo: tutta la squadra finalmente merita un plauso doveroso!

DELSER UDINE: Lizzi NE, Turel 9 (2/5, 1/5), Vella* 2 (1/4, 0/2), Ianezic* 16 (4/9, 2/4), Ivas NE, Sturma, Bric, Vicenzotti* 4 (2/4, 0/1), Pontoni, Ceccarelli 7 (1/4, 1/4), Rainis* 11 (5/5, 0/3), Vente* 17 (7/13, 0/1)

Allenatore: Matassini A.

Tiri da 2: 22/47 – Tiri da 3: 4/20 – Tiri Liberi: 10/13 – Rimbalzi: 41 11+30 (Vente 11) – Assist: 13 (Rainis 7) – Palle Recuperate: 8 (Rainis 3) – Palle Perse: 7 (Rainis 2)

VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Olajide* 17 (6/11, 1/5), Peric* 10 (3/10, 0/1), Gramaccioni 5 (0/3, 1/5), Monaco* 19 (2/3, 4/9), Zavalloni* 9 (1/3, 2/8), Kolar, Profaiser*, Mioni, Salvucci, Meroni, Sartore NE

Allenatore: Corno A.

Tiri da 2: 12/33 – Tiri da 3: 8/29 – Tiri Liberi: 12/15 – Rimbalzi: 45 14+31 (Olajide 11) – Assist: 4 (Monaco 2) – Palle Recuperate: 3 (Monaco 1) – Palle Perse: 13 (Monaco 4)

Arbitri: Castellano V., Di Franco M.

 

 

Uff stampa Velcofin InterLocks Vicenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy