A2 – Umbertide piazza la rimonta e supera Battipaglia

0

Sul 39-49 di metà terzo quarto, sembra davvero finita. Poi qualcosa cambia, Umbertide accende la luce e tira fuori orgoglio e carattere piazzando una rimonta che vale oro. Due punti pesanti, perchè arrivati con un’avversaria probabilmente superiore sulla carta. Continua così il momento positivo, dopo la bella vittoria di settimana scorsa sul campo di Savona.

UMBERTIDE: Pompei, Boric, Scarpato, Paolocci, D’Angelo
BATTIPAGLIA: 
Castelli, Potolicchio, Alford, Rylichova, Alford, Cutrupi

Cronaca – Castelli e Potolicchio aprono la contesa, scrivendo il 2-5 ospite. La reazione di Umbertide è però immediata: Pompei, Boric e Scarpato rispondono presente e fan volare la PFU sul 12-8. Rylichova e Cutrupi salgono in cattedra, con la Givova che si prende il primo parziale sul 16-19. Anche nel secondo quarto sono le campane a dettare i ritmi, toccando le nove lunghezze di scarto con Rylichova e Alford sul 21-30. Cutrupi fa più dieci esterno (24-34), ma Boric e Scarpato rimettono in scia la formazione di Staccini sul 33-36. Seka ridà ossigeno alle compagne, con Battipaglia che va al riposo sul 36-39. Nel terzo quarto Battipaglia prova la fuga: Alford e Rylichova segnano a ripetizione e a metà quarto, Umbertide tocca il meno dieci sul 39-49. Qui però, cambia ritmo: Pompei e Paolocci suonano la carica, Scarpato colpisce dalla distanza e la PFU è più viva che mai, sul 48-51. L’ultimo sussulto è quello di Seka, che fissa il terzo quarto sul 48-53. Negli ultimi dieci minuti Umbertide riparte alla grande e con Boric, Scarpato e Pompei firma il sorpasso sul 55-53. La partita s’infiamma: Castelli impatta, ma Stroscio e Boric scatenano il tifo sugli spalti, con Umbertide che tocca le cinque lunghezze di margine sul 60-55. I liberi di Rylichova tengono in scia la Givova, ma una tripla di Pompei fa le prove per i titoli di coda sul 63-57. Rylichova e Castelli tengono vive le ultime speranze (64-62), ma l’1/2 di Pompei e l’errore finale di Potolicchio scrivono la parola fine. Umbertide vince 65-62.

Le parole di coach Staccini: “Ringrazio i miei assistenti Caporali e Venturelli che hanno condotto alla grande la squadra dopo la mia espulsione, di cui mi scuso; ancora una volta le ragazze hanno dimostrato grande carattere rimontando una partita che Battipaglia stava controllando. La chiave è stata l’intensità difensiva della seconda metà di gara che ha permesso alle avversarie solo 23 punti e solamente 9 nell’ultimo quarto”.

La Bottega del Tartufo Umbertide – O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia 65 – 62 (16-19, 36-39, 48-53, 65-62)

LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei* 15 (3/5, 2/7), Bartolini NE, D’angelo* 7 (3/7, 0/1), Scarpato* 14 (1/5, 4/5), Boric* 15 (3/4, 3/8), Stroscio 6 (2/4, 0/1), Avonto, Paolocci* 8 (3/5, 0/2), Gambelunghe NE, Savatteri NE, Cupellaro
Allenatore: Staccini M.
Tiri da 2: 15/30 – Tiri da 3: 9/24 – Tiri Liberi: 8/13 – Rimbalzi: 28 6+22 (Boric 7) – Assist: 11 (Pompei 5) – Palle Recuperate: 10 (Boric 3) – Palle Perse: 13 (Squadra 4)

O.ME.P.S. AFORA GIVOVA BATTIPAGLIA: Lombardi, Seka 11 (4/8, 0/1), Castelli* 9 (2/4, 1/3), Potolicchio* 11 (0/4, 3/5), Catarozzo NE, Cutrupi* 8 (4/7 da 2), Feoli, Alford* 9 (4/7, 0/1), Chiovato, Rylichova* 14 (2/3, 2/5)
Allenatore: Maslarinos V.
Tiri da 2: 16/33 – Tiri da 3: 6/15 – Tiri Liberi: 12/16 – Rimbalzi: 32 6+26 (Alford 10) – Assist: 5 (Castelli 2) – Palle Recuperate: 7 (Seka 2) – Palle Perse: 15 (Seka 3)
Arbitri: Fabbri G., Quaranta A.

UFF.STAMPA PF UMBERTIDE