A2- Vicenza espugna San Martino nel recupero

Brcaninovic decisiva per Vicenza.

di La Redazione

Fanola San Martino – VelcoFin Vicenza 58 – 62 (14-22, 26-34, 39-43, 58-62)

FANOLA SAN MARTINO: Fietta NE, Fietta* 22 (8/13, 1/3), Amabiglia* 13 (1/4, 3/3), Scappin, Brutto, Crocetta 5 (1/2, 1/8), Milani 8 (3/7, 0/1), Profaiser* 2 (1/4 da 2), Pettenon, Diouf NE, Meroi*, Baldi* 8 (4/12 da 2)
Allenatore: Valentini E.
Tiri da 2: 18/50 – Tiri da 3: 5/20 – Tiri Liberi: 7/11 – Rimbalzi: 42 14+28 (Milani 8) – Assist: 11 (Fietta 5) – Palle Recuperate: 8 (Meroi 5) – Palle Perse: 9 (Baldi 4) – Cinque Falli: Amabiglia, Meroi

VELCOFIN VICENZA: Destro, Monaco 10 (5/8, 0/1), Mingardo 2 (1/5, 0/1), Destro* 7 (3/8 da 2), Stoppa NE, Gamba, Ferri* 6 (2/5, 0/1), Brcaninovic* 28 (3/13, 4/7), Santarelli* 4 (1/6, 0/1), Zanetti* 5 (1/5, 0/1), Pizzolato NE
Allenatore: Chimenti J.
Tiri da 2: 16/52 – Tiri da 3: 4/12 – Tiri Liberi: 18/24 – Rimbalzi: 52 18+34 (Brcaninovic 19) – Assist: 9 (Monaco 3) – Palle Recuperate: 3 (Monaco 1) – Palle Perse: 13 (Mingardo 3)
Arbitri: Biondi M., Roiaz M.

Si decide solo in volata il derby veneto tra Fanola e VelcoFin, recupero del 18° turno di A2 disputato martedì sera a San Martino di Lupari. Le giallonere di coach Valentini sono state protagoniste di una lunga rincorsa che nel finale le ha viste tornare più volte a -1, ma non riuscire a piazzare la zampata del colpaccio.

Avvio intenso quello delle Lupe, che con una buona aggressività in difesa salgono sul 9-4 dopo 5′. Il problema però è che sin dalla palla a due Vicenza domina sotto i tabelloni (22-6 nei primi 10′, con 9 rimbalzi in attacco), e quando si mette al lavoro Brcaninovic – autrice di ben 14 punti nel solo primo quarto – Vicenza va al sorpasso e in un amen trova anche l’allungo: 14-22 il punteggio alla prima pausa.

La bosniaca è semplicemente inarrestabile, e in avvio di secondo quarto firma subito la sua terza tripla. Le risponde però alla stessa maniera Amabiglia, che con due bombe consecutive riavvicina le sue. San Martino c’è e combatte, al 18′ Fietta – una delle ex dell’incontro – con una bella entrata firma il -6 sul 26-32, anche se all’intervallo lungo il parziale del secondo periodo è perfettamente in equilibrio: 12-12.

Al ritorno in campo Meroi suona la carica con una serie di rimbalzi e di palle recuperate. Le padrone di casa ci credono, e con un’altra tripla di Amabiglia e l’arresto e tiro di Milani al 28′ sono di nuovo a -2, sul 39-41. Prima dell’ultimo riposo, è Santarelli a restituire ossigeno alle vicentine firmando il 39-43.

Nel quarto periodo il Fanola torna più volte a contatto, al 33′ Fietta trova anche il -1 sul 45-46. Brcaninovic risponde con l’ennesimo canestro da fuori, e poi con capitan Ferri le biancorosse si riportano sul 47-54 (36′). È sempre una Fietta da 22 punti, 7 rimbalzi e 5 assist a tenere vive le speranze giallonere: a 3′ dalla fine la sua penetrazione vale il 53-54. Le rispondono Zanetti e la solita Brcaninovic, anche se a 30″ dalla sirena San Martino è ancora a -3 sul 57-60. Qui Meroi va a un passo dal recupero ma per gli arbitri è fallo, e Brcaninovic dalla lunetta sigla i liberi che mettono la parola fine a una bella ed emozionante battaglia.

Uff.Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy