A2 – Vicenza fa suo il derby, battuta Sarcedo

La squadra di coach Debellato fa due su due in questo inizio di campionato.

di La Redazione

Basket Sarcedo – Vicenza VelcoFin InterLocks 64-74 (17/17, 28/34, 44/48)

Basket Sarcedo: Viviani 18, Mandic 9, Battilotti 2, Fumagalli, Garzotto 2, Meggiolaro 4, Merlini, Belardinelli, Santarelli 7, Pieropan 22. All. Anna Zimerle

VelcoFin InterLocks: Monaco 14, Tibè 4, Villaruel 9, Vella 6, Gobbo 9, Grazian ne., Tagliapietra 11, Colabello 9, Mioni, Lazzaro 12, Sartore ne. All. Claudio Rebellato

Arbitri: Castello e Rizzi di Vicenza

 

Grande VelcoFin InterLocks! Vince il derby e fa 2/2 come bottino in classifica: un inizio di campionato con i fiocchi. Si stanno avverando le previsioni più rosee per questo gruppo di ragazze coeso e duro da scalfire. Andiamo subito a parlare della svolta del match. Dopo aver quasi sempre condotto in testa il match, la squadra di Rebellato soffre di un vistoso appannamento che va a coincidere con il momento migliore di Sarcedo. Siamo intorno alla metà del terzo periodo e le ragazze di Zimerle si portano prima sul 41-37 poi sul 43-39 (massimo vantaggio) e sembrano, dopo tanto inseguimento, avere l’inerzia della partita in mano. E qui succede quel che non ti aspetti. Per la serie NON MOLLARE MAI: il fascino e il mistero della pallacanestro! Tirando fuori l’anima, quasi una magia, complice una stratosferica bomba (la prima di tre, tutte realizzate in momenti topici) di FrancescaTagliapietra che galvanizza squadra e pubblico VelcoFin InterLocks piazza un micidiale 9-1 che ribalta il risultato e riporta nelle saldi mani di Monaco e compagne la padronanza del match. Chiuso sul 44-48 il terzo periodo, la prima parte del quarto è fenomenale perchè Vicenza si porta al 4° minuto sul più 14 (50-64) con in mano più palloni per il più 16: una sola squadra in campo. Tutto finito? Nemmeno per sogno. Sarcedo, spronato dalla sua coach che non ci sta a perdere, reagisce da grande team e a un minuto e mezzo dalla conclusione riesce a portarsi a meno tre, complice anche l’uscita per 5 falli di Gobbo (grandissima prestazione!) e della colonna difensiva Angelica Tibè. E qui esce la classe e la freddezza di miss Gisell Villaruel che sgancia un tiro da tre dall’angolo dal sapore liberatorio da tormenti, affanni e preoccupazioni, mettendo il sigillo biancorosso sul match. Vicenza diventa irraggiungibile per Sarcedo e la partita si conclude tranquillamente con molti tiri liberi che servono solo ad arrotondare il punteggio. Tornando indietro, ci piace sottolineare che i primi 5 minuti (15-5 per VelcoFin InterLocks) sono stati giocati alla perfezione; Sarcedo piazzando un 12-2 non è stato da meno nei secondi 5: una bella pallacanestro da ambo le parti. Citare tutte è impossibile, ma una eccezione la facciamo volentieri: la prova di Maria Lazzaro, tenace in difesa e precisa in attacco, è sicuramente da incorniciare. Come cifre ne abbiamo salvata una: 9/19 nei tiri da tre che la dice lunga. Brave Monaco (tre), Tagliapietra (tre), Villaruel (due), Colabello (una).

Ed ora domenica prossima al Palasport vicentino si attende Albino, fresco vincitore a S.Martino di Lupari dopo i tempi supplementari.

 

 

Ufficio Stampa A.S.Vicenza VelcoFin InterLocks 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy