A2- Vicenza s’impone contro Ferrara

VELCOFIN VICENZA 55-B.ETHIC FERRARA 42

di La Redazione

VELCOFIN VICENZA 55-B.ETHIC FERRARA 42

VELCOFIN VICENZA:Diodati, Pegoraro 9 (1/7, 1/3), Madonna 12 (1/4, 3/9), Caldaro, Stoppa (2/3, 1/2), Jakovina 15 (6/15 da due), Nicolodi 10 (1/7 da due), Ferri (1/3 da due), Cappozzo ne, Pieropan (0/3, 0/1). All. Corno

B.ETHIC FERRARA:Cigic (2/3, 0/7), Cecconi ne, Bona ne, Cupido 11 (4/10, 0/2), Diene 3 (1/3 da due), Miccio 9 ( 2/6, 1/8), Santarelli ne, Missanelli 2 (1/2, 0/1), Viviani ne, Ramo’ 13 ( 5/7, 1/3), Zussino (0/3 da due),
Furlani.All. Chimenti

ArbitriMignona-Di Franco. TL: Vicenza 16/22, Ferrara 6/9
Rimbalzi Vicenza 52 (Jakovina 15), Ferrara 34 ( Miccio e Ramo’ 5).

LA CRONACA
Vicenza per acciuffare Bologna in vetta, Ferrara per vendicare sportivamente la gara d’andata.

1° Quarto 15-13
Corno manda sui legni il quintetto base Pegoraro, Madonna, Stoppa, Jakovina, Nicolodi, le estensi rispondono con Cigic, Cupido, Diene, Miccio, Ramo’. Bene Vicenza all’avvio: il tiro di Stoppa dall’angolo apre la contesa, e un pick and roll Madonna-Jankovina infila il 4-0 di benvenuto. Ferrara si sblocca con un sottomano di Ramo’ ma la buona copertura di Nicolodi avvia l’azione per altri due punti facili della slovena. Vicenza scappa, le emiliane cercano la scossa dall’arco, ma e’ la rotazione a tenere sul pezzo le ragazze di Chimenti. Quando l’asse Pegoraro-Jakovina produce il +6 a 3’43”, il tecnico rimette Diene e la potenza dell’azzurrina 3vs3 comincia a farsi valere a rimbalzo, valorizzata dalla tripla di Miccio (12-11). Ancora Jankovina al tiro pesante (15-11) ma Missanelli in elegante fadeaway chiude il quarto ad un solo canestro di scarto, 15-13.

2° quarto 29-26
Vicenza bada al sodo ma sciupa parecchio, Ferrara e’ macchinosa eppure Ramo’ ha le leve giuste per il primo sorpasso (15-17). Break berico: Madonna spezza il digiuno e dall’arco firma il controsorpasso, Lucia Ferri si inventa una grintosa rotazione per il 21-17
Sul timeout la B.Ethic passa a zona, Ferrara resta incollata (21-20 a 6’33”). Per tre minuti non si segna con diversi erroracci e tiri forzati da ambo le parti, la zona di Ferrara regge e Cupido estrae il canestro che inverte la rotta con tiro supplementare ( 21-25 a 2’09”). Dopo il timeout di Corno, Nicolodi sale in cattedra e guida la rincorsa: ennesimo rimbalzone e nuova tripla carioca di Madonna che scalda il Palagoldoni. Pari di Pegoraro, e ancora Tayara mandano Vicenza al riposo avanti 29-26.

3° quarto 39-37
Blocchi e uscite forti, cosi’ la B.Ethic cambia marcia e’ si riporta sopra 31-32. Zussino e Pieropan sono le novita’ della ripresa che sorride al quintetto estense. Il terzo fallo di Ramon fa discutere: Corno che rischia qualcosa nel faccia a faccia con l’arbitro. Momento delicato e qui la Velcofin si compatta, Diene e’ spesso lasciata da sola nelle due fasi, una morsa dura, con cuore e grinta le vicentine costringono le estensi a un airball e infrazione di campo per mettere la freccia 35-32 a 4’32”. Cupido non ci sta e sfrutta un black out berico sotto le plance che consente a Ferrara di resistere 37-37 all’ultimo minuto. Vicenza timbra ancora +2 per stare avanti all’ultimo quarto decisivo.

4° quarto 55-42
Pegoraro indica la strada (42-37), il collettivo biancorosso e’ tosto e lascia Ferrara lontana da canestro, la tripla di Madonna incendia il palazzetto e massimo vantaggio Vicenza 45-37 a 7’26”.
Il timeout di Chimenti non basta, Diene si riaccomoda in panca dopo la grande pressione Velcofin a tutto campo che solo Miccio limita (45-39). Ma Ferrara e’ ferita e stanca, i rimbalzi sono tutti preda di Nicolodi e Pegoraro fa +9 con la tripla da che profuma di vittoria.
Tripla finale per un ottimo 55-42. Missione compiuta, e adesso testa alle Final Eight di Coppa Italia. Se Vicenza gioca con questa intensita’, la coppa e’ nel mirino e sara’ difficile non solo per un’eventuale rivincita con Ferrara in semifinale, ma per tutte le pretendenti.

Federico Pampanin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy