A2- Visconti e De Scalzi superlative, Genova schiaccia Alghero

di La Redazione

Mercede Alghero – aLmore Genova 46-82 (22-18, 30-49, 37-60)

Alghero: Spiga , Bonaiuto , Boi 6, Zanetti 4, Gagliano 10, Azzellini 4, Petrova , Sanchez 22, Solinas , Caneo.All.: Barria
aLmore Genova: Bozic 9, Carbonell 2, Diene 10, Vanin 6, Visconti 20, Policastro 2, Sansalone , Principi 5, De Scalzi 19, Costa 9. All.: Vaccaro

Vince e convince l’aLmore Genova nella sua seconda consecutiva trasferta in Sardegna, imponendosi con largo margine sulla Mercede Alghero.Coach Vaccaro schiera comunque, fin dall’inizio, Visconti nonostante la giocatrice sia reduce da un fastidioso attacco influenzale patito durante la settimana. La giocatrice “ringrazia per la fiducia” e piazza subito un paio di triple che tengono in galleggiamento la squadra che ha iniziato l’incontro un po’ pigramente (giusto per usare un eufemismo).Dal 6-6 del 3′ le padrone di casa, sospinte dall’inossidabile Sanchez, si portano sul 17-11, facendo infuriare non poco coach Vaccaro che alza immediatamente il tono del suo “incoraggiamento” alle giocatrici. Il periodo si chiude sul 22-18, divario che viene immediatamente colmato e superato dopo il mini intervallo grazie ad una tripla di Principi e ad una efficace conclusione di Carbonell. In pochi attimi le rosanero piazzano un break che le avversarie non riusciranno più a colmare: 30-44 al 18′ fino al 30-49 dell’intervallo lungo con un parziale, quindi, di 31-8 in dieci minuti.

La partita, in pratica, è già chiusa qui, Sanchez dopo aver realizzato 17 punti nei primi venti minuti, ne mette a segno solo 5 nella seconda parte della gara e per le genovesi diventa tutto molto più facile.Ottima prova di tutte e dieci le giocatrici scese in campo con la consueta prestazione smagliante di Alessandra Visconti, una doppia-doppia con 20 punti e 10 rimbalzi e 24 di valutazione complessiva, ed una sontuosa De Scalzi che conclude l’incontro con 19 punti costruiti con 6/9 da due, 2/2 nelle triple, 1/1 ai liberi con un significativo 23 di valutazione finale.

L’aLmore Genova sale, quindi, a quota 10 punti in classifica in virtù di cinque vittorie su sei incontri; alle porte, ora, due incontri in quarantotto ore, entrambi al PalaDonBosco, il 6 Dicembre alle 18 con Carugate e l’8 Dicembre ancora con Alghero (ore 17) nel recupero della partita rinviata a causa dell’alluvione. Due incontri da capitalizzare al meglio per cominciare a mettere un piede nella Poule Promozione. Gli scongiuri sono graditi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy