A2 – Zitkova guida il Selargius al successo sul campo di Matelica

0
foto Marco Teatini

Seconda uscita e seconda vittoria in campionato per la Techfind San Salvatore Selargius, che regola a domicilio l’Halley Thunder Matelica con il risultato di 61-56 e prosegue il suo percorso netto nel campionato di Serie A2 Femminile. Sul campo della neopromossa marchigiana, le giallonere – senza coach Fioretto, bloccato in Sardegna dall’influenza – hanno saputo mostrare i muscoli, contrapponendo esperienza e spessore tecnico al grande entusiasmo delle padrone di casa, in partita fino a pochi secondi dal termine dopo essere scivolate anche sul -14 sul finire del secondo quarto. Decisiva nel finale una freddissima Zitkova, autrice della tripla che ha definitivamente spaccato la partita, ma ancora una volta a mettersi in luce è stato soprattutto il collettivo. 

LA GARA – Matelica, all’esordio assoluto nella categoria, parte forte e si porta in vantaggio sull’8-5. In breve tempo, però, la Techfind entra con vigore in partita e ribalta la situazione grazie a un break di 12-0 caratterizzato da due triple di Ceccarelli (17-8 al 10′). Il secondo periodo segue il medesimo canovaccio: le marchigiane riprendono a macinare gioco e si avvicinano fino al -4 con un canestro di Takrou, ma finiscono con l’incassare un nuovo parziale di 10-0 che le fa scivolare indietro fino al 30-16. La Techfind difende forte e tiene saldamente in mano le redini del match con l’ottimo contributo – tra le altre – di Zitkova e Mura. Nel finale di periodo, però, il quintetto di Cotugno tenta una nuova reazione con la bomba dell’argentina Aispurua che manda le squadre all’intervallo lungo sul +8 selargino (32-24).

Al rientro in campo Matelica si affida alle sue argentine e risale pian piano la china: Aispurua firma il -1, poi Gramaccioni – con un recupero e contropiede – mette a segno addirittura il sorpasso sul 38-37 inducendo coach Demuro a spendere il timeout. Ceccarelli prende in mano la situazione e, dall’angolo, mette a segno la tripla del controsorpasso, poi la sfida si fa incerta ed equilibrata. Cotugno trae giovamento dall’ingresso in campo della 16enne Offor, mentre dall’altra parte è Mura a segnare l’importante tripla del -1 Selargius al 30′ (46-45). Nell’ultimo quarto Albanelli preme sull’acceleratore regalando alle sue il +4 (49-45). La Techfind prima si incaponisce eccessivamente sulle soluzioni da fuori, poi cambia piano e torna a lavorare per le ricezioni profonde delle sue lunghe. Questa mossa, unitamente al passaggio alla difesa a zona, consentono alle giallonere di tornare in vantaggio sul 51-49 con il lay up di Cutrupi. Sfidata al tiro da fuori, l’Halley trova con grande fatica la via del canestro. Takrou prova comunque a guidare la riscossa e pareggia a 55, ma Zitkova segna la tripla che riporta la Techfind avanti. A 20 secondi dal termine Gonzalez non è perfetta a cronometro fermo, mentre dall’altra parte è ancora la playmaker ceca a ergersi a protagonista, siglando con la collaborazione di Cutrupi i liberi che consegnano definitivamente il successo al San Salvatore sul 61-56.


“Ci aspettavamo una gara combattuta e così è stato – commenta coach Filippo Demuro – Matelica era all’esordio in casa e ovviamente l’entusiasmo era alle stelle. Dopo qualche difficoltà nei primi minuti di gioco siamo riusciti a sistemare la difesa contenendo le loro penetrazioni centrali guadagnando un buon margine di vantaggio. Dopo di che ci siamo un pizzico spenti, consentendo all’avversario di tornare sotto nel punteggio. Nel finale siamo riusciti a giocare con efficacia in post basso, mentre la difesa a zona ci ha permesso di proteggere l’area. Torniamo a Selargius con due punti sudati e preziosi”.

Halley Thunder Basket Matelica-Techfind San Salvatore Selargius 56-61
Halley: Ardito 2, Gonzalez 9, Aispurua 10, Pallotta 7, Takrou 10, Stronati ne, Albanelli 5, Gramaccioni 7, Zamparini 2, Michelini, Franciolini, Offor 4. Allenatore: Cotugno. 
Techfind: Rosellini 7, El Habbab 8, Cutrupi 13, Ceccarelli 9, Zitkova 14, Mura 10, Pandori, Pinna, Valenti, Demetrio Blecic. Allenatore: Demuro

Parziali: 8-17; 24-32; 46-45
Arbitri: Del Gaudio e Vastarella

Area Comunicazione Selargius

La gallery a cura di Marco Teatini

Moira Passeri