A2Sud: è una Saces meravigliosa. Napoli vince il derby con Battipaglia ed è matematicamente nelle prime 4

0

La Saces Dike Napoli vince il derby campano contro Battipaglia e si assicura un posto fra le prime quattro del campionato, fatto importantissimo in ottica playoff. Dopo la premiazione a Marida Orazzo, ex di turno che i tifosi della Dike ricordano sempre con piacere, si parte fra una cornice di pubblico meravigliosa e caldissima. Napoli inizia con una grinta impressionante sia in attacco che in difesa e mette in gran difficoltà Battipaglia, che non trova la via del canestro. La Bocchetti segna subito cinque punti e poco dopo la Calamai fa lo stesso, costringendo coach Riga a chiamare time out sul 10-3 per Napoli. Al rientro dal minuto di sospensione però è ancora la Saces a imperversare e con i primi punti della Tomlinson allunga fino ad un importante 18-3 al 7′. Le ospiti si scuotono dal punto di vista offensivo ma il passivo a fine primo quarto è in doppia cifra, con la Dike che comanda 22-9. La Tomlinson spadroneggia a rimbalzo (cattura il decimo già dopo dieci minuti) ma Battipaglia comincia a macinare gioco e si riavvicina grazie ad una tripla della Di Battista ed uno splendido canestro della Orazzo, tornando sotto la doppia cifra di svantaggio sul 24-16 al 13′. Napoli però capisce che non deve consentire il rientro e preme nuovamente sull’acceleratore, colpendo con la Tomlinson dalla lunga distanza (doppia-doppia per lei già a metà secondo quarto) e con la Calamai che corregge un errore in contropiede, riallungando sul 32-20 al 17′. Battipaglia non molla ed è trascinata da una ottima Orazzo, che consente di ricucire nuovamente lo strappo, chiudendo a metà gara sul -8 (34-26). Ad inizio terzo quarto le salernitane ripartono meglio e creano grattacapi alla difesa di Napoli arrivando sul 36-30, ma a risistemare le cose per la Saces ci pensa la Ntumba, che realizza sei punti consecutivi e scava un nuovo solco (42-30 al 24′). Il match si innervosisce ed è Napoli a farne le spese commettendo troppi falli (anche un antisportivo fischiato alla Bocchetti), con Battipaglia che si guadagna numerosi viaggi in lunetta e complice qualche errore al tiro delle partenopee nel giro di due minuti si avvicina decisamente arrivando fino al -4 (46-42) che manda le squadre all’ultimo intervallo. L’ultimo quarto si apre con Napoli che è priva dell’infortunata Cupido, ma soprattutto con Battipaglia che trova canestri da una rediviva Treffers e che con una superba tripla della Ramò non solo rimonta lo svantaggio ma mette addirittura il naso avanti sul 50-51 al 33′. Si gioca punto a punto, la Saces ritorna avanti grazie ad una invenzione della Tomlinson (con Battipaglia che esaurisce il bonus di falli), ma si segna pochissimo da ambo le parti anche se la gara è di quelle davvero emozionanti. A due minuti dal termine Napoli piazza un importante break di 4-0 frutto di un canestro incredibile della Bocchetti e di due liberi della Ntumba, con coach Riga che è costretto a chiamare time-out per riordinare le idee. Battipaglia sbaglia troppo mentre Napoli non perde la testa ed approfittando dei liberi riesce a chiudere il match a proprio favore sul 61-55.

SACES NAPOLI – MINIBASKET BATTIPAGLIA 61-55 (22-9; 34-26; 46-42)

SACES NAPOLI: Bove 4, Ntumba 11, De Luca 1, Calamai 13, Cupido, Tomlinson 16, Minichino ne, Bocchetti 12, Visone ne, Di Costanzo 4. All. Monda.
MINIBASKET BATTIPAGLIA: Di Battista 5, Coppola ne, Orazzo 12, Granirei 12, Nappo ne, Riccardi 5, De Pasquale, Treffers 14, Chiarella ne, Ramò 7. All. Riga.
ARBITRI: Roca e Bulzoni.

NOTE: Napoli: t2 21/42; t3 3/15; tl 10/16. Battipaglia: t2 19/48; t3 3/15; tl 8/14. Rimbalzi: Napoli 46, Battipaglia 35. Uscite per cinque falli: nessuna.