A3- Marangoni e Penna sigillano la vittoria di Pordenone su Sarcedo

0

Il Sistema Rosa Pordenone supera il primo esame per la promozione in A2 battendo per 60 a 50 il Basket Sarcedo nella gara 1 giocata sabato sera al Forum di Pordenone.

Squadre al completo, con le sole assenze delle 97 Pan, Porcu e Gianolla, impegnate a breve nell’interzona U17 con la squadra della Reyer Venezia, per le vicentine di Reggiani, in campo con lo Schio in gara 2 delle finali scudetto di A1. Gara ricca di significati, visto l’ennesimo incrocio tra due formazioni composte da giovani che provengono in gran parte dai vivai delle due corazzate del basket femminile italiano: il Famila schio, con la sua società satellite Sarcedo, il progetto Umana Reyer Venezia del presidente Brugnaro con il Sistema Rosa Pordenone, testa di ponte nel Friuli Venezia Giulia del progetto.Il primo quarto scivola via con i primi 6 punti per Pordenone messi a segno dalla media distanza da Penna, dopo un primo tentativo di allungo sul 2/8 da parte di Mosetti e compagne. Due triple di Scaramuzza permettono il primo allungo, chiuso alla prima sirena sul 22/18.

E’ Marangoni che suona la carica nel 2° quarto, sue e di Penna le penetrazioni che cercano di forare la zona avversaria costringendo al fallo e portando più volte alla lunetta le giocatrici bluarancio, con, sull’altro versante una incontenibile Ercoli che carica di falli il reparto lunghe pordenonese e di punti in suo tabellino (17 a fine incontro).Al suono della sirena dell’intervallo lungo il distacco è solo lievemente aumentato: 37/31.

Al rientro in campo la difesa di coach Bonivento si stringe, e le rotazioni in ambedue le squadre si fanno più intense, per supplire ad una stanchezza per le recenti cinque giornate di finali nazionali che affiora in tutte le giocatrici.Chiuso il quarto sul vantaggio di 49/39, Marangoni e compagne gestiscono il distacco dell’ultima frazione di gioco, chiuso dal canestro di Fignon che mette il sigillo alla partita sul risultato di 60/50.

Nell’intervallo la consegna, da parte di capitan Zizola, ad Omar Leone della fondazione Maruzza, della somma ricavata dai canestri fatti dal campo nel corso della regular season: 511 canestri trasformati dalla società del presidente Moro in altrettanti €uro di contributo a questa importante associazione, quest’anno sponsor etico delle ragazze del Sistema Rosa, che opera nell’assistenza domiciliare pediatrica nella provincia di Pordenone (visitate il sito www.assistenzadomiciliarepediatrica.org).
Partita di ritorno mercoledì prossimo a Sarcedo per cercare di chiudere anzitempo la serie di finale, con le padrone di casa sicuramente pronte a vender cara la pelle per poter giungere alla decisiva gara 3 di sabato prossimo, ore 20.30 a Pordenone, palestra di Via Peruzza.

Sistema Rosa Pordenone – Basket Sarcedo 60-50 (22/18, 37/31, 49/39)

Pordenone: Fignon 2, Zuin 2, Marangoni 14 (T2 4/6, TL 4/4), Tagliapietra 7 (RB 7), Peresson 2 (AS 4), Callegari, Vanin 2 (RB 5, PR 4), Scaramuzza 12 (T2 2/5, T3 2/4, TL 2/2), Penna 18 (T2 8/12, TL 2/3, RB 8), Nicolodi 1 (RB 6).  Allenatore Stefano Bonivento
Assistente Luca Tonus

Sarcedo: Cattellan 4, Tessaro 17, Frigerio, Pasin, Reani, Casarotto 2, Mosetti 9, Ercoli 17, Minuzzo 1.Allenatore Monica Strazzonelli
Assistente Piero Zanella